17°

27°

Parma

Bocchi: bisturi, penna e tastiera. In due mesi un romanzo e un disco

Bocchi: bisturi, penna e tastiera. In due mesi un romanzo e un disco
Ricevi gratis le news
0

 Roberto Longoni

Il primo contatto con l'arte fu un disastro. Tra lui e il futuro da pianista c'era di mezzo il solfeggio: un campo minato.  «Avevo sei anni: a sette piantai lì» sorride Antonio Bocchi. Una delle prime «certezze» della vita:  con il pentagramma aveva chiuso. Si prese un po' di tempo, il mancato Chopin, prima di lasciar di nuovo correre le dita. Quarant'anni appena. Una sera, a casa dell'amico Carlo Bocchialini, scoprì una vecchia tastiera impolverata e si disse che  l'esilio dalla musica suonata era durato abbastanza. «Uscii da casa di Carlo portando con me la tastiera e mi misi a pasticciare per conto mio, a sperimentare». A furia di provare e di trovare, Bocchi, con il suo gruppo Lux Anodyca, ora ha messo insieme un cd, «Soul Meshes», che la casa discografica Old Europa Cafè inizierà a distribuire tra poche settimane.
E questo dopo che il 15 settembre è uscito il suo primo romanzo, «Blues in nero» (Salani). Un disco e un libro nell'arco di due mesi per il dottor Bocchi, chirurgo plastico all'ospedale Maggiore. Una tastiera, una penna e un bisturi: è  ancora troppo poco, per sintetizzare il diario di bordo di questo eclettico 53enne parmigiano. Un «esploratore» che ama cambiare mezzo espressivo, ma muovendosi sempre nelle terre oscure. Il mistery è il suo genere letterario; il dark rock quello musicale.   «La mia passione per  il racconto di storie ha radici lontane - ricorda lui -. E all'inizio si unì a quella per il cinema. Era il 1994, quando realizzai un lungometraggio noir, “La corolla”, dal quale ho poi tratto il corto “La luce della notte”». Seguì un altro corto, «Himreba Bakai» (storia di uno spirito proveniente dall'aldilà accolto in uno strano ostello da una sorta di Caronte) con partecipazioni ai festival di Bellaria, Montecatini, Mestre, Fano. «M'accorsi però che il racconto cinematografico di storie fantasy deve fare i conti con i mezzi, spesso insufficienti». Mentre la penna non ha confini, pensò Bocchi, che dal 2000 al 2003 si diede alla sceneggiatura. «Ne scrissi quattro, tutte rimaste nel cassetto: troppo difficile il mondo del cinema».     Chiuso (almeno per ora) con la letteratura da film, il «chirurgo del mistero» si dedicò ai racconti. E infine a «Blues in nero», scritto quasi di getto. «In sette mesi, ma in parallelo a tutte le altre attività».
E quindi il lavoro in corsia e il cd da comporre. Lo spunto per questo giallo che, manco a dirlo, è molto cinematografico, con descrizioni brevi, a flash, e molti dialoghi? «L'ho preso da un fatto reale: alla sorella di mia moglie riferirono di aver visto il padre morto nel paese nel quale abita. E di avergli parlato. Di solito, i gialli ruotano attorno alle scomparse.  Be', in questo caso è l'opposto: è su una ricomparsa che si deve indagare». Altro spunto per Bocchi -  il cui obiettivo è riportare elementi di un genere, come la fantascienza e il paranormale, nell'ambito della tradizione italiana di Camilleri, Lucarelli e Scerbanenco -   è stato il Festival del blues, nella Bassa. «Questa musica, che ha la sua naturale collocazione lungo il Mississippi, qui la trova sulle rive del Po. Io non l'ascoltavo, ma me ne sono appassionato, tanto da poter dire che il blues è il palcoscenico del mio romanzo». Mentre il protagonista è il mistero, «che ha tante spiegazioni, tante verità  quanti i punti di vista». Intanto, oltre alla storia da scrivere c'era la storia da «suonare»: quella interrotta a sette anni, a furia d'incespicare nel pentagramma. Perché dopo «l'incontro» con la tastiera dell'amico, Bocchi s'è regalato un sintetizzatore, ha preso lezioni di computer musica (che non comporta esercizi di solfeggio) e  s'è fatto uno studio di registrazione in casa. Quindi, nel solco dei Kraftwerk e degli Ultravox, oltre che dei parmigiani Kirlian Camera, s'è messo a cercare musiche nuove, scrivendo anche i testi in  inglese, «la lingua più indicata, per questo rock tecnologico». Nel frattempo, oltre ai dieci brani di «Soul Meshes», ha trovato anche il nome per il gruppo nel quale la moglie Elisabetta Poli è al suo fianco (si occupa dell'elettronica, mentre Bocchi suona anche la chitarra elettrica e il theremin, il primo sintetizzatore della storia). «Ci chiamiamo Lux Anodyca, perché la nostra musica, pur essendo dark, quindi tenebrosa, tende alla luce e al calore». Poche settimane ancora, e la luce la vedrà per davvero, nei negozi. Più difficile pubblicare il libro o il disco? «Paradossalmente è stato più difficile con l'editore. Per il cd, ho avuto come mentore Angelo Bergamini, il leader dei Kirlian Camera, che m'ha presentato alla sua casa discografica». Ora, Bocchi ci ha preso gusto. Ha quasi pronto un altro disco («Ma tutto dipende da come va questo»), nel quale sarà la moglie a cantare. E, sul fronte letterario «altre cinque storie con lo stesso investigatore per protagonista».  Resta da sapere come sia venuta al musicista-scrittore l'idea di indossare il camice. «M'ero iscritto a Medicina per fare lo psichiatra. Poi, l'impostazione organicistica degli studi mi ha preso, fino a che ho scelto la chirurgia plastica, il massimo della concretezza, con ben poco di speculativo. La professione  mi soddisfa: è in sinergia con l'arte e non in antitesi. Avere passioni umanistiche è utile per il medico che si confronta con chi è in stato di sofferenza».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

2commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

1commento

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

SERIE A

Parma, che tour de force

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

13commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

1commento

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

ROMA

Detenuta lancia dalle scale i figli: avviato l'iter della morte cerebrale per il secondo bimbo

SANITA'

33 morti sospette al Noa di Massa: indagato il primario dell'ospedale

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

migranti

Thuram: "Se fossi italiano mi vergognerei di Salvini"

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design