18°

28°

Parma

La lana protagonista al Parma Point

La lana protagonista al Parma Point
Ricevi gratis le news
0

Si possono acquistare i prodotti di un tempo, come il taquim e il cuscino del pellegrino, la bisaccia e il grembiale, e quelli più attuali, tutti realizzati con la lana, dai tappeti ai maglioni, dalle borse alle calze, dai cappelli ai mantelli, alle sciarpe. E si può trovare una lana molto preziosa, quella di Pecora cornigliese, una razza autoctona che ha rischiato l’estinzione. A chi entra nel Parma Point, la vetrina turistica della Provincia, sembrerà un po’ di tornare indietro nel tempo: da un lato potrà trovare i prodotti artigianali de “I laboratori del Parco”, ispirati all’antica tradizione medioevale locale e rivisitati in chiave moderna; dall’altro potrà acquistare la lana di Pecora cornigliese e alcuni prodotti lavorati dalle tessitrici del Parmense.
“I laboratori del parco” è l’iniziativa patrocinata dal Parco nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano che mira a promuovere e incentivare piccole attività produttive, che utilizzino principalmente materie prime locali, e a creare opportunità di lavoro indipendente all’interno del territorio del Parco. I laboratori si trovano infatti in diverse aree del Parco: qui le donne, dopo essere state formate, producono manufatti artigianali, che vengono poi venduti in diverse realtà commerciali, come il Parma Point, l’unico punto vendita per il Parmense.
Al Parma Point, nel cuore della città, si può acquistare anche la lana della Pecora cornigliese, l’antica razza ovina presente nel nostro Appennino fin dal 1700, che fino a qualche anno fa sembrava condannata all’estinzione: un pericolo che è stato scongiurato grazie all’impegno della Provincia nel promuovere diverse azioni mirate alla sua tutela e valorizzazione. Da alcuni anni l’Ente di piazza della Pace, insieme al Parco delle Valli del Cedra e del Parma e alla Camera di Commercio, ha infatti avviato iniziative di valorizzazione di questa razza locale del nostro Appennino, riscoprendo in particolare la filiera della lana e quella della carne. Nel tempo le lavoratrici della lana si sono organizzate in piccole realtà imprenditoriali producendo diversi manufatti, dal lavoro a maglia alla tessitura, alla produzione di feltro.
“Al di là della bellezza di questi oggetti e indumenti, che va comunque segnalata, è importante sottolineare il loro valore testimoniale – dice l’assessore provinciale al Turismo Agostino Maggiali -. Sono i segni viventi di una tradizione e di un passato che non muoiono ma che possono e vogliono continuare ad essere fecondi anche oggi. Tenerli in vita attraverso la realizzazione e la vendita di questi prodotti è un altro modo per aiutare la montagna, la sua cultura, i suoi usi, la sua gente”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva.

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"