19°

29°

Parma

Elezioni o governo d'emergenza?

Elezioni o governo d'emergenza?
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli

Lo spread si impenna e il malcontento cresce. Se ne parla nei bar, agli angoli delle strade, sfogliando i quotidiani. Si dimette o non si dimette? Il premier che ha perduto la maggioranza e assicurato le proprie dimissioni una volta approvata la legge di stabilità, è sulla bocca di tutti. Scoraggiati, perlopiù, molti parmigiani ancora si chiedono: «Ma sarà vero?».
Gli umori che si respirano in città, sulla traballante situazione politica del Paese e sulla conseguente instabilità economica, si traducono in tre parole: perplessità, sfiducia, paura. I giovani si dicono delusi da una classe politica nella quale non vedono alternative e guardano al futuro con timore. Chi ha qualche anno in più, pure.
«Secondo me non si dimette, e se lo fa, c’è il caso che venga rieletto» - l’opinione della ventenne Valeria Carello. «Non c’è ancora nessuno in grado di sostituirlo - aggiunge Andres D’Amico, 21 anni -. Sono convinto che di politici validi non ce ne siano. Uno può partire con tutte le buone intenzioni del mondo, ma quando poi entra in un sistema corrotto ne viene contagiato. Lui è un bravo oratore e ha i soldi, per questo ha ottenuto tanto potere». Mentre la coetanea Francesca Liverani, definisce il premier «un furbo, basti pensare che ancora in galera non ci è finito».  Arriva trafelata Valentina Martini: «Oh raga’, avete sentito? Berlusconi si dimette». Quando si dice la notizia del giorno. Un commento? «Credo sia la sua prima ottima idea - spiega la 19enne -. Noi giovani abbiamo paura, per il lavoro che faremo fatica a trovare e la pensione che non avremo mai. Abbiamo bisogno di qualcuno che ci dia delle speranze. Berlusconi può fare quello che vuole della sua vita privata, può andare con chi ne ha voglia, non mi interessa, il problema è che non ci ha dato risposte, e non ha mantenuto le promesse».
Roberto Scifoni, qualche primavera in più, è categorico: «Era ora, è stato sfiduciato da tutto il mondo - afferma il 65enne -. Sono convinto che ora ci vorrebbe un governo tecnico. Bisognerebbe ridurre i costi della politica, ma hanno dimostrato di essere una manica di disonesti. 500 mila auto blu. Ma scherziamo?».
C’è una parola che ricorre di frequente, nello scambio di idee: baratro. È quella che usa anche Franco Capelli, 62 anni: «Conoscendo il personaggio, non so se credere a queste annunciate dimissioni - dichiara -. La reazione della Borsa, poi, è l’emblema di una situazione di incertezza tipica del nostro Paese: la classica «frittata all’italiana». Quello che ci vorrebbe ora, secondo me, è un governo di responsabilità, di qualunque colore sia».
Un pensionato, in piazza Garibaldi, si augura che pure il presidente operaio sia prossimo alla pensione. Ma poi minimizza: «No, no. Il mio nome non lo scriva: sa, i miei figli la pensano in maniera diversa». Pasquale Cicinato, 63 anni, scuote la testa e si distingue: «Certo, chi fa, può anche sbagliare. E io sono convinto che Berlusconi di cose ne abbia fatte parecchie. L’errore, secondo me, è stato entrare in Europa».
Simona Perazzi e Sabrina Panichi sperano in nuove elezioni al più presto. «Credo che in questo momento l’Italia sia sotto un doppio ricatto - aggiunge Marco Gentile, 42 anni -: quello della politica e quello dei mercati finanziari. Assistiamo ad un’espropriazione di democrazia e di sovranità nazionale. Sono il primo a non amare il premier, ma il fatto che si debba dimettere perché a deciderlo è la speculazione internazionale, mi sembra inaccettabile».
Andrea Bertotti, 24 anni, è convinto che la decisione delle dimissioni sarebbe dovuta arrivare prima: «Perché? Semplicemente perché questi politici sono inoperosi».
I parmigiani scontenti chiacchierano. Ma sono in pochi, in realtà, quelli che, ai propri pensieri, affiancano volentieri nome e volto.  Ad esempio non lo fa un signore che a commento delle dimissioni del premier, ci dice: «Vi basti sapere che questa mattina sono andato in chiesa».
Qualcun altro lo ammette: «Se Berlusconi sparisse davvero dalla scena politica italiana stapperei una bottiglia di spumante».   In tanti gli insoddisfatti, come la signora anziana alla fermata dell’autobus, che dapprima tace, e poi sbotta: «Non ce n’è nemmeno uno che si salva, lì in mezzo».  E qualche voce fuori dal coro: «In politica rubano tutti. Tranne Berlusconi, che non ne ha bisogno, per questo l’hanno fatto fuori». 
E chi è benevolo, ma con un filo di sarcasmo: «Berlusconi? Una gran brava persona», per poi inforcare la bici sghignazzando.
 Ironia anche nella parole di Faliero Squeri: «Ieri sera ho acceso venti candele - scherza -. In realtà sono convinto che purtroppo nulla cambierà, e tutto andrà sempre peggio. L’alternativa, io, non la vedo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

MILANO

In Pakistan con l'inganno, è tornata in Italia: "Nessuno venuto prendermi"

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

SOCIETA'

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse