18°

Parma

Traffico di droga: 40 arresti in cinque regioni

Ricevi gratis le news
6

Dall’alba la Guardia di Finanza di Reggio Emilia sta eseguendo 40 ordinanze di custodia cautelare in carcere, nell’ambito dell’operazione denominata «Febbre da cavallo» che ha sgominato un vasto traffico di droga con al centro Reggio Emilia, ma che coinvolgeva anche le province di Parma, Modena, Milano, Bergamo, Monza Brianza, Lodi, Genova, Prato, Ancona, Pesaro Urbino, Salerno e Cagliari. Sono stati impegnati a eseguire le ordinanze 120 militari delle Fiamme gialle con l’ausilio di unità cinofile.
Il blitz è l’epilogo di un’articolata attività investigativa che ha consentito di sgominare ramificati sodalizi criminali dediti al traffico di stupefacenti operanti in Emilia-Romagna, Campania, Lombardia, Liguria e Toscana. I movimenti di droga non conoscevano confini: l’hashish arrivava ad esempio nelle Marche dalla Spagna, mentre a Reggio veniva portato dalla Lombardia e da Genova. Prima di arrivare in Italia eroina e cocaina transitavano dal Belgio per poi arrivare a Milano ed essere infine smistate a Reggio Emilia, città che si riforniva di questi due tipi di droga anche direttamente dalla Campania.
L'indagine, condotta dal Nucleo di Polizia Tributaria di Reggio Emilia, coordinata dal sostituto procuratore Valentina Salvi sono state svolte con il contributo della Direzione Centrale per i servizi antidroga del Ministero dell’interno. Dall’inchiesta è emerso che oltre ai consueti canali di approvvigionamento gestiti da gruppi criminali composti prevalentemente da cittadini di origine marocchina e tunisina, esistevano veri e propri nuclei di trafficanti costituiti anche da campani legati ad organizzazioni criminali meridionali operanti Reggio Emilia che rifornivano di stupefacenti le vicine province di Parma e Modena.
Nel corso dell’intera operazione sono stati sequestrati 319 chilogrammi di hashish, 4,2 chili di cocaina, 1,19 chili di eroina, 6 auto di grossa cilidrata (due delle quali sono già state acquisite al parco mezzi della Finanza e quindi saranno usate dai finanzieri per le attività investigative), 30 telefoni cellulari e 6.720 euro in contanti. Le persone complessivamente coinvolte nell’indagine sono 97, dei quali 18 già tratti in arresto in flagranza di reato e 79 denunciate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    16 Novembre @ 22.14

    the clansman, prima di dirle le cose dovresti provarle, hai mai visto mauro, katia, e livia turco difendere spacciatori? Non penso ma se così fosse provalo, non hanno mai detto questo che dici, contribuisci a creare tensioni e leggende metropolitane

    Rispondi

  • alberto

    16 Novembre @ 22.11

    non esistono droghe leggere , che dovrebbero fare meno male , e droghe pesanti. esiste soltanto il problema droga. se una persona non sa affrontare la realtà si "rifugia" nella droga pensando di rimandare la soluzione dei problemi , che purtroppo poi si ripresentano ancora più difficoltosi da risolvere ; e allora di nuovo si ricorre alla "sostanza" e poi ancora , e ancora ,........fino a quando ci si rende conto di non potere più farne a meno. ma questo è un discorso che che ha dei "pro"(pochi e irrilevanti) e dei contro.

    Rispondi

  • Geronimo

    16 Novembre @ 22.06

    Giorgio ti rispondo quì riguardo alla nostra ocnversazione perchè è più recente. Tu hai fatto esempi di paesi sudamericani molto diversi rispetto al nostro dove non vale neanche il confronto che dovrebbe essere fatto nei paesi europei. Parlando ad esempio dell'olanda ti dico che da loro c'è una cultura diversa, magari io mi faccio e poi vado a piedi o bicicletta o aspetto che l'effetto sia finito, in italia invece cosa vogliamo fare drogarci e poi farci una corsetta in macchina? Prova a girare dal lunedì alla domenica sera e noterai che i comportamenti degli automobilisti sono diversi, dalla domenica al giovedì trovi principalmente persone che vanno / tornano dal lavoro o escono per divertirsi ma senza strafare, trovi poi una parte di persone che vagano ai 20 all'ora sulla via emilia in cerca di prostitute e poi ci sono gli emarginati della città, alcolizzati o drogati con i loro problemi. Il venerdì e sabato a queste persone si aggiungono i ragazzi, il consumo di alcool e droghe aumenta poi se osservi queste persone hanno la cultura del rischio, bisogna prendere l'auto e fare una gara oppure girare negli scambiatori con portiera aperta e testa che sfiora l'asfalto. Ecco il comportamento dei consumatori occasionali molto grave che mette a rischio l'incolumità degli altri, è vero che la colpa è dell'assuntore e non della pianta ma calcola che le alterazioni mentali non sono controllabili e il rischio aumenta. Poi, ma questo vale anche per la prostituzione, cosa vogliamo fare prezzi accessibili a tutti? Ok ma allora il consumo crescerebbe. Aumentiamo i prezzi allora, ok ma poi si sviluppa nuovamente il mercato nero parallelo con qualità (anche se è dura definire qualità di una cosa che provoca morte) decisamente scadente e aumento della possibilità di morte causata dalla sostanza magari tagliata male (ammetto di essere ignorante, non so cosa vuol dire ma si sente di morti legate alle qualità di droga tagliata male). Senza contare l'aumento della microcriminalità legata al reperimento di risorse per comprarsi la droga. Poi dai siamo in Italia, come facciamo la vendiamo in farmacia magari con ricetta? Ok ma tu sai bene che in alcune farmacie vendono farmaci con obbligo di ricetta anche se non la hai, io stesso periodicamente prendo un farmaco di cui ho bisogno con obbligo di ricetta, bene se non la ho vado in determinate farmacie e faccio il mio acquisto naturalmente senza scontrino pagando di più. La vendiamo al tabacchino? Ok ma lo sai che la vendita è proibita ai minori di 16 anni ma hai mai visto un tabacchino rifiutare la vendita ai minori? Io personalmente solo uno in vita mia.

    Rispondi

  • Egiziano

    16 Novembre @ 19.18

    Clansman, non perdi mai l' occasione di fare del razzismo, anche difronte all' evidenza che il gruppo era composto da Italiani. Parlare di legalizzare almeno cannabis e derivati no perchè non è facile come dare la colpa agli immigrati?!?!

    Rispondi

  • parmense doc

    16 Novembre @ 17.21

    suvvia ragazzi,come dice LIVIA TURCO e come sostengoni i vari mauro, katia ect questi SPACCIANO PER PAGARCI LE PENSIONI....non lo sapete...i tunisini appena incassano corrono all'INPS e pagano subito i contrubuti...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale in auto con una ragazza: è morto "Zanza" , re dei playboy della Riviera romagnola

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

4commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

genova

Crollo del ponte, ferrovia a pieno regime dal 4 ottobre

SPORT

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel