18°

28°

Parma

Pd, in attesa della scelta si parla degli errori di Vignali

Pd, in attesa della scelta si parla degli errori di Vignali
Ricevi gratis le news
0

 Andrea Del Bue

Domani, è  il giorno del primo passo vero le primarie del centrosinistra: si apre la raccolta delle mille firme necessarie per prendere parte alla tornata elettorale interna alla coalizione. E sempre domani sera il Pd  riunisce il direttivo per decidere sul suo o i suoi candidati.  La scelta si gioca ormai fra  il presidente della Provincia  Bernazzoli e  il capogruppo in Comune Pagliari. Ma per ora il partito evita di discutere di candidature. 
 Anche venerdì sera, al teatro di via Ugoleto, di fronte ai cittadini dei quartieri Lubiana e San Lazzaro, durante l’incontro moderato dalla segretaria cittadina Lorenza Dodi e dall’ex consigliere comunale Franco Torreggiani, indetto dal Circolo Parma Est del Pd e finalizzato all’ascolto delle problematiche da risolvere durante la prossima legislatura.  Incontro a cui ha partecipato lo stesso Pagliari. «In campagna elettorale – sottolinea  -, dovremo ragionare sul fatto che si parte da un dimissionamento di un sindaco; da un fatto anomalo, quindi». Un epilogo che nasce da lontano, dice Pagliari: «Le inchieste e gli arresti, non sono la causa diretta della caduta della giunta, ma solo la goccia che ha fatto traboccare un vaso già pieno». In quel vaso, quindi, il Pd vorrebbe fare luce, per capire quali errori non devono essere ripetuti: «A Parma, come a Roma, sono caduti governi fatti di clientela, di interessi privati anteposti a quello pubblico», continua Pagliari. E uno dei papabili candidati alle primarie entra nel merito di quanto denunciato: «Abbiamo fatto battaglie in consiglio comunale contro i permessi a costruire in deroga e contro le varianti al Poc studiate per favorire alcuni imprenditori». Eppure, tale sistema è stato avallato per lungo tempo da parte della cittadinanza; da qui l’arduo compito, per il Pd, di farne comprendere l’inadeguatezza: «Tutta la città si deve fare una domanda: perché questo sistema di governo è stato lasciato fare – riprende il dirigente democratico – e, per un certo periodo, ha fatto comodo? Se non capiamo questo, non ci saranno grandi possibilità di entrare nella testa della gente». Infine, Pagliari detta la sua linea sulle società partecipate: «I debiti non dovranno ricadere sul Comune – conclude -, altrimenti non ci sarebbero più i soldi per finanziare i servizi: a quel punto potremmo appendere il cartello con la scritta «fallimento» sulla porta del Municipio. L’unica soluzione è trovare un maxi-concordato, lasciando fuori il Comune». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva.

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"