17°

27°

Parma

"Una rivoluzione culturale per Parma"

"Una rivoluzione culturale per Parma"
Ricevi gratis le news
2

Laura Ugolotti


Festival Verdi sì, ma non solo. Se la cultura a Parma vuole tornare a essere un percorso di crescita e formazione per la cittadinanza - e non solamente uno strumento di marketing territoriale -, occorre unire ai grandi eventi la produzione culturale. Almeno questa è la ricetta del Partito democratico, che ieri alla Corale Verdi ha presentato la bozza di programma in materia di cultura in vista delle comunali 2012.
L’urgenza è il bicentenario verdiano: «Chi vincerà le elezioni - ha spiegato Matteo Caselli, responsabile cultura dell’unione comunale del Pd - dovrà per prima cosa convocare attorno a un tavolo enti e forze economiche non solo locali. Non possiamo pensare che Verdi sia un’esclusiva di Parma e Busseto: dobbiamo aprirci ad altri territori». E ad altre realtà cittadine, a partire dalla Fondazione Toscanini, che con la sua orchestra potrebbe «creare le condizioni di un contributo regolare della Regione agli appuntamenti culturali cittadini», si legge nella bozza. Inoltre il riconoscimento di «Nuove atmosfere» come la vera stagione sinfonica della città consentirebbe al Teatro Regio di «concentrare impegno e risorse nella produzione operistica».
Non solo: «Al Regio servono nuovi manager, con stipendi rivisti, nuovi maestri e nuovi cantanti - dice Caselli -. Il teatro deve aprirsi alle collaborazioni con i territori della provincia e pensare a coproduzioni con altre città. Il festival deve diventare l’occasione per fare ricerca, sfruttando il legame popolare, privilegiato e unico al mondo, che Parma ha con Verdi».
La crisi, insomma, impone un cambiamento di rotta, una «rivoluzione culturale» che rompa gli schemi rispetto alla precedente amministrazione, «che non sacrifichi i grandi eventi culturali ma non ne faccia l’unica priorità» e che punti sulla meritocrazia: niente più politici a fare i direttori artistici, niente più nomine clientelari, ma bandi per le presidenze delle istituzioni culturali e un nuovo sistema di concessione delle risorse alle associazioni sulla base di progetti. La prossima amministrazione dovrà anche decidere le sorti di importanti contenitori culturali, come il Palazzo del Governatore e il Teatro dei dialetti, mentre potrebbe diventare l’ex Salamini il punto di riferimento per l’offerta culturale destinata ai giovani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Alessandro

    22 Novembre @ 13.34

    Eh, già, solo una rivoluzione culturale può salvare Parma dal baratro in cui sta sprofondando. Ma prima di parlare dei dirigenti del Regio, e dei loro stipendi, forse è il caso di dare un’occhiata al degrado che sta dilagando a tutti i libelli. Dalle macchine parcheggiate in divieto di sosta ovunque, impunite perché le uniche multe che si mettono sono quelle di interesse per chi gestisce le righe blu, allo spaccio diffuso attorno ai nostri più bei monumenti (parco ducale, giusto vicino a dove si discuteva, e alla sede dei RIS, palazzo della Pilotta), alla violenza dilagante, alla gestione dei rifiuti che di differenziata ha ben poco (date un’occhiata ai cassonetti di Piazzale San Bartolomeo, dove i fruttivendoli locali scaricano plastica come legno come ogni altra cosa), agli scandali di corruzione e cattiva gestione per cui ci facciamo ormai ridere dietro dal resto d’Italia. Una volta dicevo: ma a Parma abbiamo ancora la forza di indignarci… Comincio a dubitare, a pensare che anche un parmigiano si può abituare a vivere guardando solo il suo orticello, distogliendo lo sguardo dalla monnezza, morale e non, che ci cresce intorno. Mi chiedo se ci sarà qualche forza civile, prima che politica, capace di fare proposte concrete e poi di metterle in pratica. Parlo di buon senso, e di senso civico.

    Rispondi

  • lele

    21 Novembre @ 21.23

    Ci vorrebbe invece una rivoluzione morale!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

APPENNINO

Un disperso nella zona di Albareto: mobilitati i soccorsi

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"