19°

30°

Parma

Arresti in Stt, il gip aggrava l'accusa per Savi e Benecchi

Arresti in Stt, il gip aggrava l'accusa per Savi e Benecchi
Ricevi gratis le news
7

Georgia Azzali
Corrotti, per il pm.  Di tutt'altra opinione, invece, il gip Maria Cristina Sarli che ha ritenuto di ordinare l'arresto di  Ivano Savi e Stefania Benecchi con l'accusa ben più grave  di concussione. Cambiando scenario e prospettiva del caso. Perché, con la riqualificazione del reato,  i quattro  imprenditori - parmigiani e milanesi - che hanno versato mazzette sono diventate «vittime».  Costretti a pagare per le pressioni ricevute.
Quel sistema imposto
Erano i due dirigenti di Stt, secondo il gip, i registi del sistema di mazzette legato agli appalti.  E gli imprenditori, si spiega nell'ordinanza, non erano sullo stesso piano di «contrattazione» con i due funzionari pubblici, ma dovevano sottostare alle richieste di denaro per poter avere chance nelle gare pubbliche.  Concussione,  e non corruzione, per il giudice.  Non una semplice questione di nomi, perché il reato per cui Ivano Savi e Stefania Benecchi sono finiti in carcere prevede pene vertiginosamente più elevate:  da quattro a dodici anni, contro i  cinque prescritti dal codice come massimo  per la corruzione.
Lui, direttore tecnico di Stt,  lei responsabile amministrativo fino a un mese fa. Dopo aver passato anni come dirigenti in Comune. Coppia anche nella vita, Savi e  Benecchi,  ma - secondo l'accusa -  soprattutto uniti dagli affari illeciti conclusi dalla scrivania dei loro uffici  nella maxi holding pubblica che riunisce tutte le società partecipate.  Avrebbero avuto il potere di pilotare appalti  da milioni di euro, in cambio di corpose mazzette.   Denaro che avrebbe anche consentito ai due, conviventi  da alcuni anni,  di acquistare due appartamenti  in Val di Fassa  per  il valore complessivo di un milione di euro, intestati a società di comodo e  messi sotto sequestro.
Wcc «scontato» di 5 milioni
Gare pubbliche che erano diventate un fiore all'occhiello della passata amministrazione,  quelle che i due dirigenti avrebbero gestito guadagnadoci. A partire dal Wcc, il Welfare community center, la grande cittadella  per anziani, ma non solo,  che avrebbe dovuto  sorgere in via Budellungo. Progetto naufragato, ma per una delle gare d'appalto del project financing, quella  della «Fabbrica del verde» e della «Fattoria urbana», i due  sarebbero riusciti  ad abbassare il costo da 15 a 10 milioni di euro, «piegando» il progetto alle esigenze dei privati. In cambio di una lauta ricompensa.
 Ma nel provvedimento di sequestro dei due appartamenti, il gip  cita anche le gare  per il nuovo palasport  e per la «Cittadella del cibo».    Soldi che Savi e la Benecchi  avrebbero  guadagnato grazie alla «Bevi», la società di comodo a loro riconducibile e schermata da una fiduciaria con sede a Milano. Ufficialmente consulenze, in realtà, secondo gli investigatori, denaro  ottenuto dagli imprenditori per entrare negli appalti.  La gara per il palasport - valore complessivo circa 22 milioni di euro - è stata aggiudicata, anche se per ora è «congelata», in attesa delle modifiche progettuali richieste. Un altro project financing fermo è quello della «Cittadella del cibo», nell'ex Fiera del Parco Ducale, che doveva essere avviato entro la fine del 2010, ma si è arenato.
«Sto ancora leggendo le carte: si tratta di capi d'imputazione articolati in modo piuttosto complesso, da valutare - si limita a dire Giuseppe L'Insalata, avvocato di Savi -. Per questo - aggiunge - non saprei dire  quale scelta faremo durante l'interrogatorio di garanzia».    
Faccia a faccia per rogatoria
L'appuntamento è  per domani: due faccia a faccia separati, davanti a magistrati diversi, e a un centinaio di chilometri di distanza uno dall'altro. Savi, in cella a  Modena,  sarà sentito dal gip di quel tribunale, mentre  Stefania Benecchi verrà ascoltata dal giudice di Piacenza, essendo rinchiusa nel carcere delle Novate.  Due interrogatori per rogatoria, dunque, e non davanti al gip  parmigiano  che ha firmato l'ordinanza di custodia cautelare. La prima occasione per poter raccontare la loro verità su quegli appalti milionari. Ammesso che  decidano di parlare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • DADDA

    24 Novembre @ 07.18

    CHE BELLA FIGURA IN GIRO PER LANGHIRANO..................................

    Rispondi

  • carmen

    23 Novembre @ 15.02

    .......................................................................................................................................................................................... meglio non commentare.

    Rispondi

  • lele

    23 Novembre @ 12.13

    Il livello di corruzione in questo paese e' cosi' elevato da minare dall'interno l'economia del paese.Si chiedono sacrifici sempre piu' difficili da sopportare da parte delle caregorie meno abbienti che e' poi la maggioranza,mentre parassiti senza dignita' si arrichiscono consapevoli di pagare se condannati pene irrisorie che farebbero invidia ad un ladro di biciclette.Se non si punisce duramente questo tipo di reato,il mangiare nella pancia dlla mucca sara' costume inevitabile.Quando poi la mucca muore non resta nulla per nessuno.Italiani svegliamoci!

    Rispondi

  • federico

    23 Novembre @ 11.09

    cioè erano loro due che costringevano Notissime e grandi ditte parmigiane a farsi dare dei soldi per lavorare??? Ma va la'!?!??!?!?!?!?!??!?! questa è la barza del secolo!!!!

    Rispondi

  • lcsteeltube

    23 Novembre @ 11.01

    .....................che tristezza!!! speriamo sia l'ultima malefatta ma non credo.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

GOLF: Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Videointervista

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"