18°

Parma

GCR: vero o Moniter?

GCR: vero o Moniter?
Ricevi gratis le news
3

Comuinicato stampa

 Il 2 dicembre a Bologna sono stati presentati i risultati di uno studio commissionato da regione Emilia-Romagna e ARPA sui possibili effetti sulla salute umana degli inceneritori di rifiuti.

Nella nostra regione sono attivi 8 inceneritori, uno è in costruzione a Parma, mentre a Modena si intende raddoppiare la capacità dell'impianto in attività.
Uno studio così delicato merita, o meglio pretende, che ci sia la massima trasparenza e chiarezza.
E' particolarmente importante capire quasi siano i possibili pericoli per la salute delle popolazioni che abitano nei pressi di questi impianti, definiti per legge industrie insalubri di classe prima.
Alla conferenza stampa invece è successo qualcosa di molto preoccupante. La Giunta regionale ha emesso un comunicato stampa, rassicurando ampiamente sui risultati dello studio ed escludendo “aumenti di rischio per patologie tumorali , mortalità generale e salute dei neonati”. Parole che sembravano sgombrare ogni dubbio e spianare la strada agli inceneritori e a chi questi impianti li sostiene da tempo, presentandoli come necessari e senza effetti tangibili sulla salute umana.
Un comunicato stampa dunque rassicurante.
Peccato che lo stesso sia stato immediatamente smentito dal professor Umberto Terracini, padre dell’epidemiologia italiana e Presidente del Comitato Scientifico del progetto Moniter, che è intervenuto alla fine del convegno dichiarando testualmente: “Parlo a nome del comitato scientifico di Moniter, se il comunicato stampa della Giunta dice quello che ha affermato Crosignani chiedo che venga immediatamente ritirato” 
Un ente pubblico che viene sconfessato da uno scienziato.
Quando un’istituzione composta da rappresentanti dei cittadini non fa chiarezza su una materia così delicata i cittadini devono cominciare a preoccuparsi.
Di chi ci dobbiamo fidare se non di chi sono stati delegati a rappresentare ed a tutelare i nostri interessi?
Moniter presenta dati preoccupanti e da approfondire.
Il rappresentante dell'Oms Marco Martucci ha invitato ad applicare il principio di precauzione sottolineando che “vista la già cospicua presenza di inceneritori in questa Regione sarebbe il caso di non vederne di più” .
Gli interventi di Terracini, Crosignani e Martucci si sono distinti per chiarezza. Non dobbiamo incrementare la presenza di inceneritori nella nostra regione. Il principio di precauzione lo suggerisce. Anche i dati scientifici mostrano che dove insistono gli impianti aumentano i problemi sanitari, come i parti pre termine e gli aborti spontanei.
C'è di che far accapponare la pelle. Eppure, c'è chi vuole coscientemente mantenere il silenzio, rassicurare e sminuire.
Noi invece abbiamo paura.
 
Per sapere com'è andata: http://www.youtube.com/watch?v=czyXFiCpTso 
 
p.s. Nonostante le dichiarazioni di Terracini sul sito di Moniter si continua a dichiarare il contrario.
http://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/Inceneritori-presentati-i-risultati-di-Moniter 
 
Associazione Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma - GCR
 
Parma, 3 dicembre 2011
 
-4 giorni alla sentenza nel merito del Tar di Parma sul cantiere dell'inceneritore
+551 giorni dalla richiesta a Iren del Piano Economico Finanziario del Pai, forse perché l'inceneritore costa 315 milioni di euro?
 
Mancherebbero 155 giorni all'accensione del forno. Se ancora lo si farà.
 
Da giugno 2011 anche a Parma il tetrapak (cartoni del latte, dei succhi di frutta...) può essere riciclato, mettendolo nel bidone giallo per la raccolta di vetro, plastica e barattolame.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    04 Dicembre @ 10.30

    SIGNOR ARISTARCO , LEI FA UN RAGIONAMENTO DA PERSONA SERIA ! La ringrazio , se ne sentiva il bisogno , in mezzo a zufolamenti, strombettamenti e tamburellamenti ! I RISULTATI DELLO STUDIO SONO GIA' PUBBLICATI . Li troverà "on line" sul "sito" di Moniter. Grazie di nuovo.

    Rispondi

  • Francesco

    04 Dicembre @ 10.23

    I risultati del Comitato Scientifico del Progetto Moniter DICONO QUEL CHE IO VADO DA TEMPO PREDICANDO INVANO A CHI NON HA ORECCHIE PER SENTIRE (forse perché assordato da fischietti, trombettine e tamburelli ) I FUMI EMESSI DA UN INCENERITORE , PER LORO NATURA, NON SONO BENEFICI PER LA SALUTE , MA NON C' E' NESSUNA EVIDENZA CHE DISSEMININO IL CANCRO NEL TERRITORIO IN CUI SI TROVANO . POSSONO ESSERE UNA COMPONENTE DELL' INQUINAMENTO ATMOSFERICO, MA NON LA PIU' IMPORTANTE. CHIUNQUE SAPPIA LEGGERE CAPISCE CHE TRA "NON TOTALE ASSENZA DI EFFETTI SANITARI " (QUEST' ESPRESSIONE E' USATA DAGLI STESSI ECOLOGISTI ! ) E "MOSTRO MORTIFERO CHE STERMINERA' COL CANCRO LA CITTA' " C' E' UNA DIFFERENZA BELLA GROSSA ! LA COMMISSIONE NON HA DETTO CHE NON SI DEBBANO COSTRUIRE INCENERITORI , HA DETTO CHE GLI IMPIANTI DEVONO ESSERE CONFORMI ALLE CARATTERISTICHE TECNICHE DELL' ULTIMA GENERAZIONE ( c' è un bellissimo quaderno di Moniter dedicato all' impianto del Frullo, in provincia di Bologna, che si trova a Granarolo, quindi , quelli che non mangeranno più la pasta Barilla perché c' è vicino Ugozzolo continueranno a bere il latte ? ) E L' EVENTUALE INQUINAMENTO AMBIENTALE DEV' ESSERE ATTENTAMENTE MONITORATO PER INTERVENIRE IN CASO DI NECESSITA' , come si sta facendo, in provincia di Pisa , sull' impianto di Ospedaletto. NE' A GRANAROLO, NE' A OSPEDALETTO E' STATA RILEVATA ANOMALA INCIDENZA DI CANCRO NELLA POPOLAZIONE. ANDATEVI A LEGGERE I RISULTATI DEGLI STUDI Di MONITER , CHE SONO NUMEROSI, SERI ED APPROFONDITI , E VEDRETE CHE NON C' E' NIENTE CHE GIUSTIFICHI IL TERRORISMO IDEOLOGICO, AL DI LA' DI OVVI "PRINCIPI DI PRECAUZIONE".

    Rispondi

  • LC

    03 Dicembre @ 18.09

    Ormai sono molti anni che i risultati di un importante studio vengono CONTEMPORANEAMENTE diffusi e commentati in una opportuna sede scientifica congressuale - da una parte - e - dall' altra parte - pubblicati su una autorevole rivista scientifica. Questa è la prassi. In altre parole, lo stesso giorno, chi vuole (e può) si reca al congresso per sentire i risultati dalla viva voce dei ricercatori, per interrogarli e chiedere eventuali spiegazioni e per sentire commenti, ovvero lo stesso giorno, chi non è in grado di andare al congresso, accede ai risultati in una pubblicazione on line. In questo caso, invece, si è diffuso un comunicato senza numeri e apparentemente contraddetto dal ricercatore capo. Gran brutta figura da parte di tutti! Non ci resta che aspettare la pubblicazione dei risultati. Speriamo di non dover aspettare un anno!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osè erano rubate"

decisione

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osé erano rubate"

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale con una ragazza: è morto "Zanza", re dei playboy

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

La copertina del libro

NOSTRE INIZIATIVE

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

1commento

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

università

UniRankings 2019: l'ateneo di Parma 501esimo nella classifica mondiale

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

12 TG PARMA

Rifugiati: il Ciac lancia una petizione sul web contro il decreto Salvini Video

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I «like», la morte e il valore della vita

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

mafia

Aemilia, il procuratore generale di Bologna: "Usare l'aula bunker anche per l'appello"

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

SPORT

procura

Moto, Fenati ora è indagato per violenza privata

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

4commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel