18°

28°

Parma

Quel viaggio calvario sul treno per Milano: in piedi per ore

Quel viaggio calvario sul treno per Milano: in piedi per ore
Ricevi gratis le news
2

Doveva essere una giornata di festa da trascorrere all'insegna del relax a Milano, fra shopping e atmosfere natalizie, invece si è trasformata in un incubo, almeno per quanto riguarda il viaggio di andata in treno. Un viaggio che chi era presente sul regionale delle 9.05, in partenza da Parma e diretto nel capoluogo lombardo, non esita a paragonare a un inferno. Motivo, il sovraffollamento oltre ogni immaginazione dei vagoni del convoglio, tanto da indurre chi c'era a dire: «Sembrava di essere su un carro bestiame». Alla fine il treno a Milano ci è arrivato, ma in tre ore anziché nell'ora e mezza circa che è normalmente necessaria, e soprattutto fra i mille disagi per i passeggeri che hanno avuto la sventura di trovarsi a bordo.
Il calvario inizia nella nostra città, nella cui stazione il treno arriva a quanto pare in orario. Ma già praticamente pieno. Il problema è che in stazione ad attenderlo sul marciapiede c'è una quantità spropositata di persone, in particolare tantissimi ragazzi, tutti diretti a Milano. A questo punto il convoglio si riempie fino all'inverosimile e il viaggio si preannuncia fin da subito come un incubo. Fra le persone stipate qualcuno si sente male, una persona vomita anche sul pavimento. Addirittura alla fermata successiva, a Fidenza, deve intervenire un'ambulanza per caricare un passeggero che ha avuto un malore. Il treno riparte solo dopo mezz'ora, sempre con i passeggeri in condizioni di disagio estremo. Ma anche a Piacenza c'è una seconda lunghissima sosta, non meno di quaranta minuti come racconta chi era a bordo: non è chiaro il motivo, forse per dare la precedenza a un altro espresso. «Il fatto è che mentre il treno è rimasto fermo così a lungo nelle stazioni di Fidenza e di Piacenza, le porte sono rimaste sempre chiuse, impedendo a chi voleva scendere di poterlo fare», lamenta un passeggero che era a bordo. «Ma al di là di tutti i disagi, dei ritardi e della sporcizia - continua - la cosa che più ci ha fatto rabbia è stato che nessuno ci ha detto niente, nessuna informazione».
Da Trenitalia, oltre che scusarsi per i disagi subiti dai passeggeri, fanno sapere che su quel convoglio non si sono mai verificati problemi di sovraffollamento, e in particolare che nei giorni festivi i passeggeri sono solitamente di meno rispetto ai giorni feriali. Si è trattato quindi di un evento straordinario, a cui Trenitalia ha cercato di far fronte evitando che altre persone salissero nelle stazioni successive, cercando di dirottarle su altri treni. In particolare, è stata fatto passare avanti un altro regionale che seguiva e sono state disposte fermate straordinarie per un espresso notte, anch'esso fatto passare avanti, in modo da raccogliere quanti più passeggeri possibile. Ma per chi era già a bordo i disagi sono rimasti.
E a quanto pare il viaggio è stato poco confortevole anche al ritorno: molte persone salite a Milano sul regionale delle 18.15 si sono dovute fare quasi tutto il tragitto in piedi, trovando qualche posto a sedere solo nell'ultima parte dei viaggio, da Fidenza a Parma. Ma almeno questa volta il convoglio è arrivato in orario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    10 Dicembre @ 07.24

    Le solite cose all'Italiana

    Rispondi

  • eugi

    09 Dicembre @ 20.32

    Salve,leggendo l'articolo riguardante il calvario del treno per milano dell'8 dicembre,volevo far alcune precisazioni,inquanto alcune notizie sono prive di fondamento:io ero tra i passeggeri di quel treno,salito dalla stazione di Parma e diretto a Milano alla fiera degli oh bej oh bej.E' vero che il treno era stipato all'inverosimile,mai visto 1 cosa del genere,ma alla fermata di Fidenza le porte sono state aperte,come a Piacenza e 1 addetto delle ferrovie sollecitava i passeggieri a scendere e/o a cambiar treno a Piacenza,inquanto altrimenti a quelle condizioni non sarebbe ripartito,e la Polfer a Fidenza chiedeva se qualcuno scendeva a Piacenza...Io e tanti altri a Piacenza,quando l'addetto delle ferrovie avvisò di1 altro treno messo a disposizione per arrivare a Milano,siamo scesi e saliti sull'altro e ripartiti siamo arrivati verso le 11:25..Grazie

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design