12°

26°

Parma

Suicidio in via Burla con il gas, tutti prosciolti

Suicidio in via Burla con il gas, tutti prosciolti
Ricevi gratis le news
1

La «sniffata» del gas del fornelletto l'aveva portato alla morte. S.T. si era ucciso nel giorno dell'Immacolata di sei anni fa, inalando il butano della bomboletta presente  nella cella.   Ma per quel suicidio il pm Roberta Licci aveva chiesto il rinvio a giudizio dell'allora direttore di via Burla, Silvio Di Gregorio, dell'ex comandante della polizia penitenziaria dell'istituto, Augusto Zaccariello, e del responsabile sanitario del carcere, Michele Serventi. Tutti responsabili, secondo il pubblico ministero, di omicidio colposo.  Ma l'accusa non ha retto: ieri,  in udienza preliminare, davanti al gup Alessandro Conti,  sono stati tutti prosciolti per non aver commesso il fatto. Esce indenne dal procedimento anche il ministero della Giustizia, che era stato citato dal giudice come responsabile civile, dopo la richiesta dei familiari dell'uomo.  La madre, i due fratelli e la sorella   avevano chiesto complessivamente 2 milioni di euro come risarcimento danni.
Per le  posizioni di due poliziotti della  Penitenziaria era stato lo stesso pm a chiedere l'archiviazione alla fine delle indagini preliminari, mentre da parte dell'ex direttore, del commissario Zaccariello e del medico il pubblico ministero aveva ritenuto ci fossero state negligenza, imperizia e imprudenza per  aver «omesso di predisporre e attuare un'effettiva sorveglianza». L'uomo, infatti, era, secondo l'accusa,  profondamente depresso. Inoltre, già in passato aveva tentato più volte  il suicidio, inalando in un  caso sempre il gas della bomboletta presente in cella.  Ma quali sarebbero  state le responsabilità dei tre imputati? Il dirigente sanitario, secondo l'accusa, avrebbe omesso di far effettivamente ritirare gli oggetti dalla cella, mentre sia Di Gregorio che Zaccariello, oltre a non imporre quel provvedimento, non avrebbero verificato «l'efficacia delle disposizioni assunte e le modalità d'attuazione delle direttive emanate dal 2 novembre 2005».
Nulla di tutto questo, invece,  secondo il giudice.  Che ha ritenuto infondate le accuse. «E' stata fatta giustizia - commenta Aniello Schettino, difensore di  Di Gregorio e Zaccariello -.  Sia il direttore che il commissario agirono con correttezza».  E il dirigente sanitario  della struttura? «E' stato giustamente prosciolto perché - sottolinea l'avvocato Mario Bonati - non avrebbe potuto prendere alcun provvedimento concreto visto che non c'era una prescrizione in tal senso  da parte dello psichiatra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • davide

    16 Dicembre @ 13.17

    Beh come sempre ....mai andare contro chi conta...si perde e basta !!!!

    Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini

CALCIO

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini Foto

La partita è finita 5-2

12Tg Parma

Ladri scatenati a Felino: settimana di furti in paese

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri Video

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

3commenti

PARMA CALCIO

Caso sms, la rabbia di Lucarelli: "Danno pesantissimo all'immagine del club" Video

2commenti

PARMA

Spaccio in Oltretorrente, i residenti: "Chiediamo l'identificazione dei clienti" Video

7commenti

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

3commenti

brescello

Spray urticante in faccia al venditore per non pagare l'iPhone: in carcere 26enne

Il giovane aveva risposto a un annuncio online

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

2commenti

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli, colonna del volontariato

PARMA

Proges, positivo il bilancio 2017. Michela Bolondi alla presidenza

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

1commento

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

1commento

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

6commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Gran bretagna

Centomila persone in piazza contro la Brexit

ROMA

La morte dello chef Narducci e dell'assistente: automobilista indagato per omicidio stradale

SPORT

Calcio

Mondiali: la Germania in 10 soffre ma piega la Svezia (2-1)

FORMULA UNO

Mercedes davanti a tutti: non è solo questione di gomme

SOCIETA'

cultura

E' morta Chichita, la moglie di Italo Calvino

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse