10°

24°

Parma

La crisi? Fa ammalare

Ricevi gratis le news
0

La crisi non solo sgonfia i portafogli: fa ammalare. E’ quanto risulta da una ricerca promossa dal Dipartimento assistenziale integrato di salute mentale e dipendenze patologiche dell’Ausl di Parma, «Rapporto tra crisi economica e disagio psichico negli anni 2009-2010. Riflessioni sui possibili cambiamenti rispetto agli anni precedenti» realizzata dagli specialisti Franco Giubilini, Simone Bertacca, Barbara Branchi e Laura Lestingi.
Le motivazioni che hanno spinto i ricercatori ad approfondire il tema provengono dalla recente letteratura, secondo la quale l’aumento del 30% di ansia e del 15% di pazienti depressi dell’Italia è determinato dalla crisi economica degli anni 2009-2010. Numeri che lanciano un allarme non solo nel nostro Paese, perché trovano rispondenza in tutta Europa, dove, per ogni incremento del 3% della disoccupazione, crescono del 30% le morti dovute ad eccesso di alcol e del 5% i suicidi: a seguito della crisi, pertanto, si stima un crescita di 3500 morti per abuso di alcol e di circa 1700 suicidi.
C’è una relazione, quindi, tra il tempo trascorso fuori dal mercato del lavoro e il possibile sviluppo di patologie depressive. Nel 2009, una ricerca svolta dal Dipartimento di Salute mentale di Bologna rilevò circa 2000 nuovi depressi nel capoluogo a causa della recessione economica.
Da un questionario sottoposto dai ricercatori parmigiani a 69 operatori del Dipartimento, risulta che ben 57 di loro ritengono che esista un legame tra il disagio psichico e la perdita o il deterioramento della condizione lavorativa dei pazienti. L’identikit del soggetto colpito sarebbe, secondo la versione più ricorrente tra gli operatori sanitari, un individuo di sesso maschile, operaio, di età compresa tra i 35 e i 45 anni. Si tratta di persone che, nella percezione degli specialisti, rimangono vittima sempre più frequentemente dell’abuso di sostanze stupefacenti, alcol e psicofarmaci: a rilevarlo sono ben 58 dei 69 soggetti interpellati.
Una seconda fase della ricerca è rappresentata da un’analisi effettuata su 1509 pazienti del Servizio psichiatrico di Diagnosi e cura dell’Ausl di Parma tra il 2006 e il 2010. Sono in massima parte lavoratori dipendenti (29%), pensionati (24.5%) e disoccupati (16,6%). Il canale principale di accesso al reparto è il Pronto soccorso (86%). I motivi che spingono tali soggetti a rivolgersi alle strutture dell’Ausl sono principalmente ansia (35,7%), depressione (25%), turbe del comportamento (21,9%) e agitazione psico-motoria (21,1%). Non irrilevante, tra le cause, quella di tentato o rischio di suicidio (9,1%).
Infine, sono stati presi in considerazione i dati del Sild (Servizio inserimento lavorativo disabili) della Provincia di Parma: su un numero complessivo di 2600 disabili, nel 2009 sono stati in 450 a cercare una collocazione nel mondo del lavoro. Quasi il doppio rispetto al 2008, quando furono solo 250.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

gazzareporter

La segnalazione: "Capolinea del bus davanti a passo carrabile?"

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

libri

Jeffery Deaver, il maestro del thriller americano  torna a Parma

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

2commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

genova

Toti: "Il ponte si può costruire in 12-15 mesi: non accetteremo ritardi"

vezzano sul crostolo

Pizzaiolo coltiva marijuana in un bosco, preso con la "fototrappola"

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

l'indiscrezione

Versace in vendita a un gruppo americano?

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

1commento

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno