20°

Parma

Prefettura e Provincia unite contro le infiltrazioni mafiose

Prefettura e Provincia unite contro le infiltrazioni mafiose
Ricevi gratis le news
7

Sperimentare progetti e azioni per prevenire possibili infiltrazioni mafiose nei circuiti legali del sistema socio-economico parmense, in particolare nell’ambito del settore immobiliare. E’ questo l’obiettivo del protocollo che Prefettura e Provincia di Parma hanno siglato questa mattina a palazzo Rangoni al termine dell’incontro del Comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico che si è occupato in particolare della questione dei furti.  Questo protocollo, inserito fra le iniziative già prodotte in questo ambito, consentirà di implementare nuove strategie di contrasto agli interessi criminali e alle infiltrazioni di stampo mafioso nel territorio, attraverso strumenti finalizzati al puntuale monitoraggio dei circuiti di alcuni mercati di contrattazione di beni e servizi.
“Abbiamo detto più volte che se da un lato non abbiamo fino ad ora da registrare fenomeni eclatanti di infiltrazione, è altrettanto vero che siamo di fronte a zone a economia avanzata e alto benessere, fattori che in quanto tali rendono il territorio come appetibile per le associazioni criminali attraverso i canali legali in cui l’economia vive e si sviluppa” - ha spiegato il Prefetto di Parma Luigi Viana – Con il protocollo attiviamo una forte progettualità e sperimentiamo strumenti specifici sui quali intendiamo mantenere una certa riservatezza. E’ un sistema nuovo di darci delle regole all’interno della normativa vigente, che vengono create da soggetti che in un’ottica di coesione vogliono fare squadra e raggiungere il risultato del contenimento della criminalità organizzata e delle sue infiltrazioni”.
“Noi abbiamo la necessità di tenere sempre alta la guardia per contrastare le infiltrazioni sul nostro territorio, lo abbiamo fatto in passato sui cantieri edili e anche sugli appalti controllati grazie all’iniziativa di Avviso pubblico promossa insieme a Libera. Penso al mercato immobiliare che in un momento di crisi come questo può essere appetibile per chi ha soldi da riciclare o investire, ma anche la contrattazione di servizi. – ha detto il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli - Questo protocollo approvato dal Ministero degli interni serve per contrastare le infiltrazioni ma anche per alzare la cultura della legalità.-Gli strumenti e la piattaforma che costruiremo grazie a questo atto saranno a disposizione delle forze di polizia che avranno il compito di utilizzarli al meglio”.
Con il Protocollo si mira a creare nuovi meccanismi di prevenzione e metodologie operative che, per la complessità del fenomeno, richiedono la collaborazione fra diversi Enti di governo del territorio. L’attenzione verrà rivolta alle dinamiche collegate alla compravendita degli esercizi commerciali e al sistema delle concessioni e delle autorizzazioni.
Fra gli impegni della Provincia c’è la costruzione di un sistema di rilevazione informatico in grado di far emergere eventuali relazioni anomale nell’ambito delle compravendite immobiliari,  acquisizione, gestione e restituzione dei dati. La progettazione della banca dati verrà effettuata in collaborazione con l’ITIS di Parma, che offre le competenze professionali idonee alla creazione e allo sviluppo di tale sistema.
Una cabina di regia provinciale, coordinata dalla Prefettura e composta dai rappresentanti dei due Enti, delle Forze di Polizia e delle Istituzioni che forniranno i dati, verificherà l’attuazione delle progettualità, i risultati raggiunti e proporrà ulteriori sviluppi operativi.
L’intesa prevede anche la promozione presso i Comuni, in particolare di piccole dimensioni, di forme associate dei servizi di competenza, supportandoli nella costruzione della rete e dei relativi progetti.
Sul tema della legalità e della lotta alle mafie, la Provincia di Parma, che dal 2010 aderisce ad “Avviso Pubblico”, la rete di Regioni ed Enti Locali per lo sviluppo di una formazione civile contro le mafie, e collabora con il coordinamento provinciale di “Libera”, avvierà anche percorsi formativi per amministratori e dipendenti pubblici sulle modalità da adottare per individuare eventuali tentativi di infiltrazione mafiosa da parte di imprese e soggetti ammessi a benefici pubblici, iniziative educative per i giovani nelle scuole e azioni di sensibilizzazione per la cittadinanza, per contrastare il diffondersi della cultura all’illegalità e prevenire comportamenti illeciti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    20 Dicembre @ 11.51

    Bravo Massimo, aggiungo di tenere alta la guardia in ogni caso, nel caso si faccia l’inceneritore per vedere con che materiali viene costruito (purtroppo siamo italiani, la fregatura è d’obbligo, poi se c’è di mezzo il pubblico mettere filtri di bassa qualità e inadeguati è uno scherzo), nel caso non si faccia verificare dove andremo a smaltire i rifiuti, con che costi e con che procedure, intanto io mi accontenterei di verificare questa cosa, dove vanno attualmente ad essere smaltiti i rifiuti del Comune di Parma visto che a Brescia e Reggio Emilia non vanno, in discarica nemmeno, l’opzione rifiuti zero non esiste e nel caso i rifiuti siano ridotti al minimo perchè riciclati, non abbiamo gli strumenti nel territorio per trattarli, visto che Forlì e Bologna hanno smentito pubblicamente le dichiarazioni di Vignali (non ha colpe in effetti, lui non sapeva) quando affermò che i rifiuti parmigiani venivano smaltiti a Forlì e Bologna. Mi piacerebbe avere una risposta che nessuno mi ha ancora dato, ne Vignali, ne Maria Cristina Sassi, ne Villani, ne Iren e prima Enia, nessuno che ti risponda, eppure in tempo di elezioni basta una mail che ti assicura il buon esito delle cose pubbliche che richiedi....

    Rispondi

  • andrea

    20 Dicembre @ 08.34

    " sperimentare" ....contro POSSIBILI ...? Ma questi sono fuori di testa!!! Vogliono PREVENIRE un fenomeno GIA ben radicato ...ANDATEVENE a CASA! O se preferite in pensione, farete sicuramente un favore alla società. Grazie

    Rispondi

  • chicca

    19 Dicembre @ 23.03

    Se il mio precedente commento costituisce un problema lasciamo perdere: era uno sfogo. buonasera

    Rispondi

  • chicca

    19 Dicembre @ 21.53

    Il progetto mi sembra sinceramente ridicolo: gli strumenti per tracciare le transazioni sospette ci sono già e vanno usati. Alla fine un indecoroso spot eletterole per Bernazzoli (cui si prestano prefettura e media tutti ...)

    Rispondi

  • massimo

    19 Dicembre @ 20.42

    stiamo attenti all'inceneritore allora. visto che da sempre per la mafia è core business lo smaltimento di rifiuti

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone: da nemici ad alleati in classe

HI-TECH

Smartphone in classe: nemici o alleati?

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Disagi anche in autostrada

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

1commento

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

2commenti

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

1commento

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno