19°

29°

Parma

Mambriani, un signore nel Palazzo

Mambriani, un signore nel Palazzo
Ricevi gratis le news
0

 Nei giorni scorsi, mentre sulla stampa locale si susseguivano notizie di corruzione a Palazzo, se ne è improvvisamente andato il dott. Vittorio Mambriani, un signore mite che, in quel Palazzo, tanti anni aveva lavorato come dirigente del servizio contratti, espropri e lavori pubblici. 

Un signore che, purtroppo, l’ingrato  Palazzo Municipale  ha completamente dimenticato così come si è dimenticato dell’onestà e della laboriosa, umile vita di tanti funzionari pubblici che ignoravano la venalità e ritenevano che il lavoro al servizio pubblico fosse di per sé un merito, un dovere della vita da svolgere quotidianamente per il bene della collettività di cui si è parte, senza bisogno di ricorrere a premi incentivanti di inutili «produttività» e senza bisogno di perseguire improbabili obiettivi - spesso  usati all’inconfessabile fine di emarginare chi, ai disegni di strategici affari, non è funzionale- perché quello che era ed è il  dovere del pubblico funzionario,  il dott. Mambriani, lo conosceva bene al contrario  degli affaristi approdati nell’ultimo decennio a Palazzo. 
Era, il dott. Mambriani, il collega ed il dirigente che avresti sempre voluto incontrare, sincero, trasparente e competente, mai prevaricatore, mai volgare, sempre disponibile a comprendere le difficoltà dei collaboratori, superando quella timida ritrosia  che ne connotava il carattere schivo ed umbratile e che lo contraddistingueva anche nella vita fuori dal Palazzo Municipale quando, per tutti, diventava il curioso, vegetariano  Vittorio che, con la sua bicicletta - lui sì ambientalista ante litteram senza necessità di improbabili «Mobility Coaching»  -, la sera  raggiungeva le più varie occasioni di cultura e di dibattito politico che la città, per cui sempre ha con discrezione lavorato, gli offriva. 
Allora, nelle ore di meritato riposo, lo potevi scorgere in posizione defilata,  confuso fra il pubblico,  mai sazio dei piaceri intellettuali di cui aveva bisogno come dell’aria lieve che respirava quando ti lasciava, come un'ombra, sul sellino della sua inseparabile bicicletta, con uno di quei rari, ineffabili sorrisi che gliene illuminavano la triste malinconia. Ed  ora, con lo stesso sentimento, colleghi di un tempo ed amici di sempre, lo vogliono ricordare  a chi non lo conobbe perché è anche e, soprattutto, da persone come il dott. Vittorio Mambriani che bisogna ricominciare a rifondare la città, ridando il meritato spazio alla lentezza del pensiero, alla riscoperta dei valori dello spirito, lontani dalla velocità di vite sprecate ad inseguire soldi e potere. 
Grazie Vittorio del tuo raro, solitario sorriso di funzionario comunale integerrimo, aggettivo scomparso dal vocabolario burocratico come l’onestà e la competenza che sempre ti hanno contraddistinto.                                                 
Alcuni amici e colleghi
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

truffa online

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

3commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

1commento

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

1commento

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

cagliari

In attesa del medico impegnato in una consulenza: "Tutta colpa di un negro"

INDIA

Panico in volo: passeggeri, sangue da naso e orecchie

SPORT

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

SOCIETA'

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse