19°

29°

Parma

Riorganizzazione del Comune, i sindacati: "Perplessità sull'aumento di Irpef e Imu"

Ricevi gratis le news
4

A margine dell’incontro di ieri con il commissario straordinario, Mario Ciclosi, i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil provinciali, Patrizia Maestri, Federico Ghillani e Mario Miano, mettono in chiaro quello che si aspettano dal nuovo corso dell’amministrazione cittadina, e si impegnano a vigilare affinché la situazione attuale trovi nella riorganizzazione annunciata dal Commissario una soluzione la più possibile equa e trasparente,pur sapendo che i lavoratori e i cittadini dovranno pagare il fallimento di un “modello Parma rappresentato dalla precedente amministrazione basato in gran parte sui proclami e gli annunci di facciata e in realtà nutrito, in alcuni settori di corruzione e illegalità ". "Tra gli aspetti che Cgil, Cisl e Uil tengono a segnalare - si legge in un comunicato stampa -  vi è la conferma che le ripetute e preoccupate contestazioni avanzate da diversi anni, e con più frequenza negli ultimi mesi, circa la mancanza di trasparenza nella gestione degli atti amministrativi, non solo erano fondate, ma addirittura eufemistiche: dietro la più volte evocata “opacità” della precedente amministrazione vi era addirittura una “sovrastruttura”, con sdoppiamenti di incarichi, dispersioni e sprechi ancora difficili da quantificare, tali da non permettere in molti casi di sapere chi dovesse fare cosa". "Naturalmente questa “operazione trasparenza” avviata dal Commissario è necessaria e ineludibile, secondo i sindacati confederali, che tuttavia temono che il processo di razionalizzazione annunciato da Ciclosi possa mettere a rischio occupazione e qualità dei servizi, nonostante l’impegno dichiarato dal commissario stesso ad evitare qualsiasi licenziamento. Cgil Cisl e Uil chiedono anche di aprire un confronto sui temi degli appalti e della legalità, argomenti sui quali tutte le principali istituzioni e le forze sociali sono oggi impegnate. E’ tempo che il Comune di Parma ritorni ad essere protagonista su questi terreni lasciandosi alle spalle una triste stagione. Si aggiunge inoltre la preoccupazione relativa al mancato confronto sul bilancio preventivo, che dovrà essere approvato per motivi di urgenza ,anche per liberare risorse per saldare i fornitori entro il 31 dicembre. A tale proposito le perplessità più significative riguardano l’aumento prevedibile della tassazione sui cittadini (IRPEF e IMU), i rincari di tariffe e rette, la possibile cancellazione o riduzione di una serie di provvedimenti a sostegno delle famiglie e delle fasce sociali più deboli, interventi che i sindacati vorrebbero poter discutere, ritenendo di essere portatori delle istanze di chi, sarà chiamato a rimediare agli errori di una classe dirigente inadeguata e inaffidabile".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Anna

    30 Dicembre @ 11.32

    C'era da aspettarselo: non ci sono soldi, perchè ex sindaco e soci hanno fatto bella la città senza però darci niente di concreto, e ora dobbiamo pagare. E ovviamente chi paga? chi dichiara tutto, chi lavora onestamente, chi non cerca trucchetti per fregare il Comune e quindi tutti gli altri. A me il Comune toglierà il quoziente Parma per le rette di 3 figli, non avrò la riduzione sulla tariffa rifiuti promessa e mai fatta, non avrò dirittto agli sconti per le famiglie numerose. E invece il mio vicino, che ha il SUV e un figlio solo, fa il commercialista e non dichiara tutto, non è sposato e risulta che la compagna l'ha abbandonato per andare a vivere da un'altra parte (mentre abita con lui) e lui vive con un nonno disabile (che abita altrove con badante clandestina) magari paga la tariffa minima perchè "è in una situazione difficile". E poichè non ci sono soldi, non ci saranno neanche controlli su queste situazioni così frequenti. Vabbè, rimbocchiamoci le maniche e lavoriamo, dichiarando ovviamente tutto quello che abbiamo. Grazie a chi ci ha lasciato in questa condizione. Non tanto chi, come Monti o Ciclosi, sta cercando di farci riemergere dal pantano, ma chi nel pantano ci ha spinto per farsi bello con tante parole e tante conferenze stampa, con un gran spendere per pubblicizzare "Parma un modo di vivere".

    Rispondi

  • kgb

    30 Dicembre @ 05.53

    non e possibile che paghino sempre i soliti gia i servizi alla persona fanno pena , poi aumentano ancora le tariffe e, proprio una vergogna ,ma andate a vedere come sono assistite le persone vi rendete conto che pagano gia abbastanza per quello che hanno,ma noi italiani siamo diventati dei veri pecoroni.grazie monti grazie ciclosi

    Rispondi

  • LOTTICI

    29 Dicembre @ 21.17

    Concordo. Devono pagare il sindaco e tutti coloro che hanno portato il comune in questo disastro. Non possono sempre farla franca. Noi cittadini dobbiamo ribellarci.Non dobbiamo sempre accettare tutto quello che ci viene imposto mentre loro dormono tranquilli i loro sonni. Chissà perchè Vignali non si vede più in giro per la città!

    Rispondi

  • gianluca

    29 Dicembre @ 19.20

    COME HO DETTO ALTRE VOLTE FATE PAGARE IL CONTO AL EX SINDACO VIGNALI E SOCI.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

Manovra

Di Maio: "Il reddito di cittadinanza solo agli italiani". E Salvini applaude

1commento

cagliari

In attesa del medico impegnato in una consulenza: "Tutta colpa di un negro"

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

SOCIETA'

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse