14°

27°

Parma

Inquinamento dell'aria: Parma è maglia nera in regione

Inquinamento dell'aria: Parma è maglia nera in regione
Ricevi gratis le news
13

Nel primo giorno dell’anno Legambiente Emilia-Romagna ha voluto ricordare che «il 2011 si è chiuso con un ennesimo periodo di sforamenti dei limiti sulla qualità dell’aria. Il numero di giorni di superamento dei limiti delle PM10 (le polveri sottili) - ha sottolineato - quest’anno sono giunti a valori astronomici, ben più alti del 2009 e del 2010 e le ultime settimane sono state caratterizzate da continua emergenza».

In testa alla classifica negativa (stilata da Legambiente sula base di dati Arpa) c'è Parma, con 92 giornate di sforamento (contro le 61 del 2010 e le 62 del 2009), seguita da Modena con 89 (82 e 78 nei due anni precedenti) e da Reggio Emilia con 84 (84 e 80). Piacenza è quarta con 79, ma è l’unica ad aver migliorato rispetto al 2010, quando le giornate "nere" furono 83 (63 nel 2010). Quinta è Rimini con 73 (ma con un peggioramento notevole, come Parma, sui due anni precedenti: 58 e 36). Poi Ferrara con 71 (59 e 66), Bologna con 68 (62 e 50) e Ravenna con 67 (47 e 37). Ultima, quindi nella situazione migliore, è Forlì con soltanto 47 giornate con troppe polveri sottili, ma anche lei in leggero peggioramento sulle 45 del 2010 e le 37 del 2009.
 
«Purtroppo le reazioni dei comuni e della Regione sono state ancora una volta deboli e contraddittorie - ha criticato Legambiente - con blocchi del traffico programmati, poi revocati ai primi segnali di pioggia, per poi essere riattivati poco dopo. Un comportamento che non è coerente con la gravità del fenomeno e con gli effetti sulla salute. È bene ricordare, come cita anche il sito dell’Arpa, che l’aumento delle concentrazioni delle PM10 è direttamente correlabile a aumento di ricoveri ospedalieri e di patologie per cause respiratorie e vascolari».
 
Per questo l’associazione ambientalista ha chiesto «che il 2012 si apra con una maggiore fermezza e con la capacità della regione e dei sindaci di mettere in atto azioni di emergenza serie e continuative assieme ad azioni strutturali sul traffico. Se i blocchi del traffico episodici non risolvono il problema a monte - ha ribadito -, è necessario comunque un forte segnale culturale che l’uso dell’auto privata deve diventare sempre più ridotto nelle nostre città. Quindi i blocchi devono essere mantenuti ed estesi ad ampie aree delle città, riducendo al minimo le deroghe. In questo, una menzione di coraggio va al comune di San Lazzaro di Savena, alle porte di Bologna, che pur avendo meno di 50mila abitanti dal 2004 ha aderito all’Accordo di Programma sulla qualità dell’aria, e che quest’anno ha emanato un’ordinanza prevedendo per una settimana intera e su tutti i giorni la regolamentazione più restrittiva sulla circolazione dei veicoli, tipica dei giovedì di gennaio. Inoltre ha aggiunto la disposizione ad abbassare la temperatura massima di esercizio del riscaldamento, e riducendone il funzionamento di un’ora al giorno». 
 
Quanto alle azioni strutturali, per Legambiente, «è necessario destinare i fondi per gli investimenti con priorità assoluta al trasporto pubblico cittadino e pendolare e alla rete delle piste ciclabili. Al contrario la nostra Regione - altra critica - sembra avere una particolare predilezione per strade e autostrade. Anche sul versante delle abitazioni l’urgenza è quella di mettere mano alla riqualificazione delle città riducendo i consumi del patrimonio edilizio costruito dal dopoguerra agli anni '90, individuando gli strumenti urbanistici ed economici per farlo. Insomma se nell’immediato i blocchi del traffico sono la soluzione da applicare - è stata la conclusione di Legambiente -, nel lungo termine la lotta allo smog si fa con i piani regolatori e sulla scelta degli investimenti infrastrutturali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mirco

    02 Gennaio @ 15.00

    Vai Emiliano....così, continua così...ragiona pure ma prima informati....

    Rispondi

  • Emiliano

    02 Gennaio @ 12.55

    Probabilmente in vece sarebbe il contrario, con l' inceneritore come lo chiamate voi, e che invece si chiama termovalorizzatore, che almeno da progetto inziale, fornisce riscaldamento ed energia al posto delle tante e vetuste caldaie dei condomini, specie di quelli comunali, l ' inquinamento non potrà che calare. la gente deve capire che non sono ne le auto ne i termovalorizzatori a sporcare l' aria, in quanto tecnologicamente avanzati e rispettosi delle severe norme italiane ed europee, ciò che inquina sono le caldaie delle case e in un certo quantitativo alcune industrie, prova ne è il fatto che in estate quando le auto circolano ugualmente, ma i riscalamenti sono spenti, il problema non si presenta. Per favore gente ragionate!!!!!!

    Rispondi

  • Gio

    02 Gennaio @ 11.58

    Si diceva a Parma si sta bene ...e via tutti qui ....ora Parma è caotica piena di gente che non si muove altro che in auto x piccoli spostamenti. Case su case palazzi assurdi in luoghi dove prima c'era l'erba o insediamenti che portavano meno traffico e caos. Uno schifo!!

    Rispondi

  • Gio

    02 Gennaio @ 11.56

    Si è costruito a dismisura e troppa gente va in auto anche per piccoli spostamenti cittadini. La camorra e la malavita hanno costruito ma senza muovere l'economia come accadeva anni or sono. Sono stufo di vedere cose assurde.

    Rispondi

  • mirco o.

    02 Gennaio @ 11.40

    e se prima eravate in 3 adesso siamo in 4 a pensare la stessa cosa

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ambulanza

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Due incidenti mortali in provincia: sulla Gazzetta il ritratto delle vittime

Le vittime sono Federico Miodini, che lascia due bimbi piccoli, e Luigi Bertolotti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

viale pasini

Parcheggio conteso: medico impugna spadino contro infermiere

3commenti

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

2commenti

SORBOLO

Abbandona rifiuti: 50enne multato

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

1commento

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

3commenti

gazzareporter

Tutti di corsa a... Langhirun Foto

INCIDENTI

Schianto in tangenziale nella notte: in quattro all'ospedale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

TENNIS

Nadal trionfa a Montecarlo: è l'undicesima volta!

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover