14°

27°

Parma

"Sovranità di governo alle istituzioni comunitarie"

"Sovranità di governo alle istituzioni comunitarie"
Ricevi gratis le news
1

Romano Prodi, Etienne Davignon, Franco Frattini, José Manuel Durao Barroso, Jacques Delors: è sufficiente scorrere l’elenco di coloro che dal 2003 sono intervenuti a tenere la lectio inauguralis della Fondazione Collegio Europeo di Parma, per comprendere il respiro europeo ed internazionale di questo evento. Un susseguirsi di personalità illustri che nel contesto politico ed economico dell’Unione Europea hanno ricoperto ruoli di vertice, incidendo sulle linee strategiche comunitarie, e a cui il 7 gennaio 2012 si aggiungerà il presidente del Parlamento Europeo Jerzy Buzek che terrà la lectio al Teatro Regio di Parma a partire dalle ore 10.

Sul tema delle politiche comunitarie, abbiamo rivolto qualche domanda al presidente della Fondazione Collegio Europeo di Parma, Cesare Azzali.
Come valuta l’attuale fase politica ed economica che l’Unione Europea sta attraversando?
«Si tratta di una fase molto delicata poiché la crisi economica e la pressione dei mercati sugli equilibri finanziari dei singoli Paesi membri hanno portato a far emergere un aspetto importante: il processo di consolidamento della moneta europea, che rappresenta una delle condizioni certamente necessarie per favorire l’integrazione reale dell’Europa, ha bisogno di un rapporto diverso fra i Governi dei Paesi».
Servono nuovi equilibri tra i Governi e un nuovo modo di governare l’Europa?
«Credo che ci sia bisogno di compiere il trasferimento reale della sovranità di governo alle istituzioni comunitarie poiché solo responsabilizzando queste istituzioni è possibile realizzare un mercato unitario e solido, che può avere un futuro anche nel nuovo contesto mondiale».
In questa prospettiva come si collocano le tendenze nazionalistiche dell’ultimo periodo?
«Questi atteggiamenti di chiusura impediscono di reagire in maniera unitaria ed efficace alle tendenze, in atto in alcuni Paesi, ad un ritorno all’antico e quindi alla moneta di Stato. L’integrazione europea viene considerata un rischio da parte di queste realtà, destinate a lavorare più sulla divisione che non sulla integrazione».
Che cosa serve quindi a questa Europa e agli Europei?
«Serve una classe dirigente capace di trasferire ai cittadini la conoscenza dei fenomeni che avvengono. Diversamente si lascerà spazio, alle stesse classi dirigenti, per trasferire sulla UE la responsabilità della loro inadeguatezza. L’Unione Europea ha bisogno di un’attività che sia di informazione e di formazione sugli europei. E’ chiaro a tutti che l’integrazione rimane sconosciuta ai più; in questo senso, il Collegio Europeo ha l’ambizione di formare alla coscienza dei problemi e alle prospettive di tale integrazione». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • lele

    01 Gennaio @ 21.52

    Aboliamo le fondazioni e apriamo fonderie!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii - Best moments live

MUSICA

Avicii, best moments live: i concerti più belli del dj svedese Video

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

serie tv

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Parma, tanto cuore per tornare al secondo posto. E lunedì tocca al Frosinone Risultati e classifica

2-1 al Carpi

Parma, tanto cuore per tornare al secondo posto. E lunedì tocca al Frosinone Risultati e classifica

"Vittoria incerottata e sofferta: 3 punti findamentali", Videocommento di Grossi - Barillà: "Vitoria dedicata a Lucarelli e Munari" Video

5commenti

serie b

D'Aversa: "Restiamo con i piedi per terra" Video

scomparso

San Secondo, da 24 ore non si hanno notizie di Claudio. Chi l'ha visto?

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

9commenti

Ospreys 37-14

Le Zebre chiudono (in casa) con una vittoria

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito un 65enne

felino

Parcheggiava con un permesso disabili falso intestato a un morto

4commenti

gazzareporter

Bici "parcheggiata" in via Marchesi

arte

Lorenzo Dondi protagonista al Fuorisalone di Milano Foto

dopo il maltempo

Sicurezza del territorio: 62 interventi finanziati dalla Regione, da Colorno all'Appennino

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

6commenti

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

5commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

India

Scatta la pena di morte per chi stupra le bambine

La Spezia

Rifacimento di piazza Verdi: due arresti per tangenti

SPORT

MotoGp

Marquez penalizzato: da primo a quarto in griglia

GAZZAFUN

Parma-Carpi 2-1: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

Gran Bretagna

Star e colpi di cannone per il compleanno di Elisabetta

MOTORI

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover