19°

30°

Parma

Dal 5 gennaio i saldi: ecco le 10 regole d'oro

Dal 5 gennaio i saldi: ecco le 10 regole d'oro
Ricevi gratis le news
5

Oggi partono i saldi in alcune regioni. A Parma scatteranno il 5, anche se già alcuni negozi sono partiti con le vendite promozionali. Ecco i consigli per i consumatori.

Conservare sempre lo scontrino, controllare che la merce sia davvero di fine stagione, diffidare dagli sconti oltre il 50%. Sono questi alcuni dei consigli per evitare fregature durante il periodo dei saldi, che sono partiti oggi in Sicilia e Basilicata e giovedì scatteranno nelle grandi città. Pubblichiamo i "decaloghi" di Federmoda (aderente ad Ascom) e dell'associazione Codacons:

Parla Filippo Guarnieri, presidente di Federmoda Parma
“È ormai prossima la partenza dei saldi di fine stagione che dal prossimo giovedì 5 gennaio proseguiranno per fino a domenica 4 marzo 2012.
In questa occasione Federmoda Parma, gruppo di qualificati operatori del settore moda, calzature e articoli sportivi aderente ad Ascom, vuole fornire una serie di risposte alle più frequenti domande in tema di saldi, perché il consumatore che si appresta ad acquistare a prezzi scontati possa farlo nella massima fiducia.
I capi acquistati in saldo si possono cambiare?
Il prodotto conforme, visionato dal cliente sul punto vendita e rispondente a quanto da quest’ultimo richiesto, non deve essere cambiato obbligatoriamente; l’eventuale cambio è lasciato alla discrezionalità del commerciante, purché questo sia restituito in condizioni integre, con il cartellino originale e relativo scontrino fiscale.
E se i capi acquistati hanno un difetto?
Il prodotto con difetti o non rispondente a quanto richiesto dal consumatore deve essere obbligatoriamente riparato (se possibile) o cambiato dal commerciante, in qualunque situazione di vendita (anche durante i saldi). Se il commerciante non dispone dello stesso prodotto senza difetti può offrire un prodotto similare (previa accettazione del consumatore), in caso contrario sarà tenuto a ritirare il prodotto e a restituire il corrispettivo relativo.
È possibile pagare con carta di credito?
Si, anche i capi in saldo possono essere acquistati con carta di credito, in relazione al circuito supportato dall’operatore commerciale. Federmoda ricorda infine che gli esercenti sono te­nuti ad indicare sul cartellino del­la merce esposta il prezzo pieno, la percentuale di sconto e il prez­zo finale scontato”.
 
IL DECALOGO DEL CODACONS, ASSOCIAZIONE DI CONSUMATORI.  «I saldi, in realtà, i negozianti li hanno già anticipati da qualche giorno», osserva il segretario nazionale del Codacons Francesco Tanasi, sottolineando che «questa situazione dimostra come i commercianti siano i primi fautori di una liberalizzazione dei saldi che permetta di spalmare gli sconti nell’arco di tutto l’anno e di risollevare il volume delle vendite».
 
Ecco di seguito il decalogo con i consigli del Codacons:
1. Conservate sempre lo scontrino: non è vero che i capi in svendita non si possono sostituire.
2. Le vendite devono essere realmente di fine stagione: la merce posta in vendita sotto la voce "Saldo" deve essere l’avanzo della stagione che sta finendo e non fondi di magazzino.
3. Girate. Non fermatevi mai al primo negozio che propone sconti ma confrontate i prezzi con quelli esposti in altri esercizi.
4. Cercate di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio.
5. Diffidate degli sconti superiori al 50%, spesso nascondono merce non proprio nuova, o prezzi vecchi falsi.
6. Servitevi preferibilmente nei negozi di fiducia o acquistate merce della quale conoscete già il prezzo o la qualità.
7. Sulla merce è obbligatorio il cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato.
8. Prova dei capi: non c'è l’obbligo.
9. Nei negozi che espongono l’adesivo della carta di credito o bancomat, il commerciante è obbligato ad accettare queste forme di pagamento anche per i saldi, senza oneri aggiuntivi.
10. Se pensate di avere preso una fregatura rivolgetevi al Codacons, oppure all’Ufficio Comunale per il commercio o ai Vigili Urbani.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fabrizio

    03 Gennaio @ 17.40

    @ Simo La televisione, purtroppo per voi commercianti, ci ha mostrato più volte come fate a fare gli sconti del 30-50-70% fate l'aumento prima e poi togliete qualche cosa, praticamente lo sconto non è niente è solo aria fritta, molti di voi non fanno nemmeno lo scontrino, perchè la merce in saldo non si può cambiare, e questo è il modo corretto secondo voi. La gente onesta che tu dici esiste ancora, si sicuramente c'è ma quasi sempre è dall'altra parte del bancone, cioè chi compra, non per niente siete "commercianti" ma almeno pagaste le tasse giuste.......in Italia c'è un mondo di "sommerso" di "nero" di "non dichiarato" e gran parte di questo "nero" è imputabile a coloro che hanno una partita iva.....fammi il piacere va!!!!!!!

    Rispondi

  • simo

    03 Gennaio @ 12.18

    basta che vieni a vedere prima dei saldi il prezzo originale , poi vedi lo sconto applicato . e ti rendi subito conto . poi volevo precisare che non tutti i commercianti fregano . e puoi venire a vedere la dichiarazione dei redditi . c'e' anche gente onesta .....

    Rispondi

  • marco

    03 Gennaio @ 10.23

    UNA SOLA REGOLA, non spendere niente, facciamo con quello che abbiamo. Ci hanno tolto potere d-acquisto e pensione...

    Rispondi

  • fabrizio

    02 Gennaio @ 18.29

    Anche quest'anno come tutti gli anni passati siamo alle solite, "ci sono i saldi, cominciano i saldi, domani primi saldi a Torino, poi a Parma, attenti a non farvi fregare, ecco alcune regolette per non farsi fregare".................tutto uguale il disco è sempre quello, basta un annuncio sul giornale o un servizio in televisione che tutti si precipitano a fare acquisti, ecco così coronate il sogno di tutti i commercianti che in questa maniera svuotano il negozio quasi allo stesso prezzo di prima, e voi siete tutti soddisfatti, convinti di aver risparmiato tanto, tantissimo, invece è molto probabile che abbiate acquistato allo stesso prezzo di prima,secondo voi i negozianti e commercianti vi vengono incontro facendovi sconti colossali? Ma, se è come dicono loro, che applicano lo sconto che va dal 30% al 70%, vendono a perdere? Allora vuol dire che su un capo di abbigliamento in giorni normali guadagnano anche il 150% o 200%, e vi sembra poco? Poi mi piacerebbe vedere la loro denuncia dei redditi!!!........................meditate gente..........fabry

    Rispondi

  • simo

    02 Gennaio @ 17.44

    giusto , ma e' la maggior parte dei commercianti che ha preso la fregatura di scontare la robba appena comprata a prezzo pieno .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La Polonia ha perso, ma le sue tifose (sugli spalti) hanno vinto Gallery

Bellezze...mondiali

La Polonia ha perso, ma le sue tifose (sugli spalti) hanno vinto Gallery

Filippo Magnini e Giorgia Palmas: «Ci sposiamo, il matrimonio sarà sulla spiaggia in Sardegna»

gossip

Filippo Magnini e Giorgia Palmas si sposano: «Cerimonia in spiaggia in Sardegna»

Sondaggio: qual è il miglior bar di Parma per l'happy hour?

GAZZAFUN

Sondaggio: 10 ristoranti di mare di Parma e provincia, vota il migliore!

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

L'ESPERTO

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

Lealtrenotizie

«Nitro» e il suo fiuto infallibile: ritrovata la pistola

Rapina in villa

«Nitro» e il suo fiuto infallibile: ritrovata la pistola

MEDESANO

Moto contro capriolo: grave 50enne nocetano

Palacassa

Da Borgotaro con il bimbo da allattare

Mostra

Si alza il sipario sui tesori del Teatro Farnese

Sotheby's

All'asta i gioielli dei Borbone Parma

BALLOTTAGGIO

Salso, faccia a faccia Volpicelli-Fritelli

Unione Industriali

Figna: «Come affrontare le sfide del futuro»

ROCCABIANCA

Sventata la truffa del falso resto. Coppia allontanata

serie A

Caso sms, il Parma trema: non è scontata l'archiviazione. Anzi

7commenti

anteprima gazzetta

A Borgotaro trovata bomba della guerra: il 1° luglio il disinnesco

Palacassa

Circa 3.500 persone al concorso per operatore socio sanitario Foto - Videointerviste

1commento

NOMINE

Quella mail che inguaia Pizzarotti: il sindaco indagato per abuso d'ufficio

4commenti

calcio

Abbonamenti, superata quota mille. Lucarelli sarà "club manager" del Parma Video

L'amministratore delegato Luca Carra ne ha parlato a Palla in Tribuna Tv

DEA BENDATA

Gioca 2 euro e vince una casa nuova

1commento

PARMA

Offerte di lavoro: 47 nuovi annunci

ECONOMIA

Servizi Italia, joint venture nel Far East

Lavanolo e sterilizzazione: accordo con IsdMED per creare una newco

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Salvini dal Papa con Vangeli e rosario

di Vittorio Testa

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

ITALIA/MONDO

droga

Maxirissa in centro a Pisa: "guerra" tra bande di pusher

1commento

Economia

"Miliardi alla Sanità grazie alla Brexit": un boomerang per la May Video

SPORT

calcio

Match con il Palermo e polemiche: 2 turni di porte chiuse al Frosinone Video

lutto

E' morto Sergio Gonella, arbitrò la finale mondiale del '78

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Gattini in cerca di casa Foto

IL VINO

100% barbera per il Nizza Docg: il «Generala» 2014 è un sogno

MOTORI

IL TEST

Guida autonoma? Non proprio, per ora è meglio Nissan ProPilot

PROVA SU STRADA

Peugeot 3008 1.6 BlueHDi, al volante del Suv del Leone

2commenti