19°

29°

Parma

Bilancio preventivo, Pagliari: "Un vero fallimento gestionale e un totale disastro finanziario"

Ricevi gratis le news
5

“Operazione verità sui conti “ e “ bilancio di rigore “ : finalmente! Per quattro anni e mezzo , con tutto il Gruppo Pd ed insieme alle altre Opposizioni , ho chiesto invano questi atti di responsabilità al Sindaco e alla Giunta dimissionati : purtroppo per Parma , c’è voluto il Commissario per averli !". Così l'ex capogruppo del Pd in Consiglio comunale Giorgio Pagliari in un comunicato stampa. "Il quadro economico-finanziario parla da solo: € 162 milioni di indebitamento del Comune, € 422 milioni di indebitamento del sistema Comune-Partecipate al 31.12.2010 (e al 31.12.2011?) ed € 96 milioni di pagamenti non effettuati con fornitori ed imprese che aspettano da anni e dovranno attendere ancora. Un vero fallimento gestionale e un totale disastro finanziario , reso ancora più evidemte dalle incredibili ( e politicamente irriverenti – sia consentito – nei confronti dei Parmigiani )  odierne difese di taluni dei massimi responsabili : si scusino , invece! I risparmi sul personale per oltre € 4 milioni, la riduzione per E. 2 milioni dello stanziamento per Giovani , cultura e sport , la dolorosa stangata tributaria (conseguenza diretta del buco finanziario) e l’elenco delle opere pubbliche per il 2012, sono scelte che , anche per la terzietà del Commissario costituiscono , paradossalmente (ma non troppo!), la critica politicamente più significativa (e più pesante) dell’esperienza di governo di centrodestra. Queste decisioni, infatti, sconfessano il clientelismo, lo spreco del denaro pubblico, la irresponsabile politica degli investimenti avviati senza copertura di spesa e imposti alla Città solo perché funzionali alla politica degli annunci, a qualche clientela e/o a logiche spartitorie, ma non all’interesse generale. In altri termini, oggettivamente, il bilancio 2012 è, insieme, la sconfessione di un modello di governo e la forte sottolineatura della necessità (etica e socio-economica) del suo totale superamento. Tutto questo costituisce, altresì, anche un monito per il futuro. Questo bilancio, infatti, dice che ci vorrà la capacità di una visione rigorosa, e, insieme, coraggiosa e fantasiosa perché il risanamento non dovrà frenare lo sviluppo e, meno che meno, incidere sulla quantità e la qualità dei servizi e sulla loro accessibilità: bisognerà essere capaci di coniugare, davvero, risanamento e sviluppo per evitare a Parma di pagare i prezzi di una politica fallimentare. E il Commissario, per quanto di sua competenza, da un segnale forte in questa direzione quando decide mantiene i livelli quali-quantitativi dei servizi e non aumenta le rette se non in termini di rivalutazione Istat. Una simile scommessa può essere vinta esclusivamente da una maggioranza politica competente, onesta, responsabile e concentrata – per il bene di tutti e contro nessuno – sull’interesse generale. La “morale della favola” che si trae, da ultimo, da questo bilancio 2012 è , infatti , oggettivamente questa: Parma ha bisogno, con le elezioni 2012, di “cambiar libro” e non, più semplicemente, di “voltar pagina”. La cesura con il passato dovrà essere inequivoca sul piano della visione del ruolo del Comune , dei metodi e alle logiche di governo nonchè degli indirizzi programmatici. La consapevolezza di tutto questo è in Città molto radicata e diffusa in Città , tra la Gente , al punto che non mi pare peregrino sottolineare che solo chi risulterà credibile alfiere di un tale cambiamento troverà il necessario consenso elettorale. Paradossalmente, nel momento di crisi della politica, Parma spera di potersi affidare alla Politica ( quella alta : quella , che Paolo VI definiva massimo esercizio di carità ) per recuperare l il rispetto di se stessa , la fiducia nelle proprie potenzialità e il posto che merita nel contesto nazionale ed europeo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gerospot

    07 Gennaio @ 07.32

    Cosa c'entra Paolo VI ? Lui curava i suoi interessi di partito , noi dobbiamo amministrare la nostra Società ! Basta tirare in ballo l'acqua santa ! La ns è una Repubblica fondata sul lavoro e non confessionale !

    Rispondi

  • gerospot

    07 Gennaio @ 07.27

    Al solito si dafiato ad una sproloquiante e poco credibile opposizione. Ma a chi la da ad intendere P. che in anni di presenza in consiglio comunale non sia mai stato in grado di conoscere quello che stavano facendo !?. C'era lui là e " tutti i giorni " !. Basta con lefrottole e le balle cubiche!

    Rispondi

  • federico

    06 Gennaio @ 19.03

    E quindi Bernazzoli è l'uomo ideale?!?!?! ma se non sa neanche fare un O con un bicchiere...ma per favore....

    Rispondi

  • Piergiorgio Romani

    06 Gennaio @ 18.24

    COMUNICATO STAMPA Il bilancio approvato dal Commissario dovrebbe costituire, per tutti, fatto salvo il ricorrente soliloquio dell’ex assessore Broglia sul quale non val la pena soffermarsi, la conclusione ingloriosa di un lungo periodo di negativo governo della città, punto di partenza della fase riparatoria dei danni prodotti e di recupero della dignità e credibilità offesa. Non sarà facile compito quello che, cessata la fase Commissariale, dovranno svolgere gli Amministratori ai quali gli elettori affideranno l’onore e l’onere di governo della città dalla quale, ogni giorno in più, viene la richiesta di radicale cambiamento rispetto al recente passato. Cambiamento che dovrà essere all’insegna del rigore amministrativo, della trasparenza dell’imparzialità. Requisiti fondamentali, non solo da annunciare ma da praticare ogni giorno , per poter affrontare con credibilità e superare le difficoltà lasciate in eredità dalle precedenti Amministrazioni alle quali, purtroppo, si sommano quelle più generali di livello nazionale e non solo nazionale. Nell’interesse generale della nostra Comunità è auspicabile che il nuovo governo, che la situazione data sollecita e il desiderio di rinascita della Città richiede, possa favorire un positivo confronto tra le diverse forze politiche e sociali locali non per cancellare il passato ma per uscire dalle difficoltà attuali e costruire un futuro migliore per tutti e, in primo luogo, per i soggetti più fragili. Parma, 6 gennaio 2012 Marco Ablondi

    Rispondi

  • LOTTICI

    06 Gennaio @ 17.50

    Ma non c'è un modo per fare pagare questo disastro finanziario ai responsabili? Perchè il sindaco e gli Assessori non possono essere chiamati a pagare tutti questi debiti ? Non è giusto che dobbiamo accollarceli noi cittadini! La responsabilità della gestione del patrimonio comunale era del Sindaco e della sua compagnia. Dovrebbero rispondere loro ....Cittadini di Parma, dobbiamo reagire in qualche modo!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

truffa online

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

3commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

1commento

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

1commento

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

cagliari

In attesa del medico impegnato in una consulenza: "Tutta colpa di un negro"

INDIA

Panico in volo: passeggeri, sangue da naso e orecchie

SPORT

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

SOCIETA'

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse