15°

25°

Parma

Racagni: caos dopo il trasloco, genitori arrabbiati

Racagni: caos dopo il trasloco, genitori arrabbiati
Ricevi gratis le news
16

Caos (e diversi genitori arrabbiati) alle scuole Corazza e Cocconi nel primo giorno di scuola dopo il trasloco della Racagni. Lo spostamento dei 300 bimbi nei due istituti ha bisogno di “rodaggio”. C'è stata confusione in particolare per quanto riguarda i trasporti. Diversi bimbi dovevano arrivare negli istituti che li ospitano usando l'Happybus invece hanno preso gli autobus dedicati al “trasloco”. I bimbi non erano in lista e c'è stata confusione per capire quale fosse la destinazione corretta.
Una bambina, inoltre, è arrivata alla scuola Cocconi ma la sua classe era alla Corazza.
I genitori degli alunni della Racagni sono arrabbiati per i disguidi, anche se molti si dicono contenti, in generale, del fatto che i loro figli non frequentino più il vecchio stabile (che sarà demolito e ricostruito).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vanna

    11 Gennaio @ 19.43

    Sono una mamma di una bambina di quarta che frequenta la scuola Racagni. Premetto che ho notato anch'io diversi problemi a livello logistico che dovevano essere gestiti diversamente per quanto riguarda il trasporto dei bambini che alla fine è l'unico "prolema". Dobbiamo però tener conto che tutte la novità portano un pò di scompiglio ma sono convinta che presto sarà raggiunto il giusto equilibrio. I nostri figli sono in una scuola sicura e questo è l'importante.

    Rispondi

  • stefania

    10 Gennaio @ 22.17

    Polemiche sempre e solo polemiche!!! Il PD del Pablo da anni spendeva parole per la Racagni... Gruppi di genitori infuriati militavano boicottaggi per far chiudere la scuola... IO HO IMPIEGATO 10 min dalla vice comandante Vitullo e mezzo secondo dal comandante Maurizi dei VV.FF. per ottenere la chiusura della struttura. BASTA POCO CHE CE VO'. Saluti a tutte quelle persone che (qualsiasi cosa fai) hanno sempre da POLEMIZZARE. Questa purtroppo è la realtà, Parma e l'Italia.

    Rispondi

  • Caterina

    10 Gennaio @ 11.53

    Erano mesi, se non anni, che il Partito Democratico del quartiere Pablo, attraverso i suoi consiglieri di quartiere, aveva sostenuto la necessità di una presa di posizione forte in merito allo “stato di salute” della scuola elementare Racagni. Crepe, infiltrazioni, piccoli cedimenti erano stati segnalati con preoccupazione al comune, che si era rivelato pronto a grandi promesse e poco attento alle risoluzioni concrete. La notizia del provvedimento varato dal commissario Ciclosi circa il trasferimento degli alunni e la successiva demolizione dell'edificio, ritenuto non più idoneo a svolegere il suo compito, è stata dunque accolta con un certo sollievo, ma allo stesso tempo con preoccupazione. Ci si chiede infatti se il quartiere potrà contare ancora sulla sua scuola, collocata nel cuore stesso della comunità, e quali saranno i tempi di realizzazione dei lavori. Ci si domanda se anche la Biblioteca di Alice, piccolo fiore all'occhiello della zona ed esperienza pedagogica di grande portata per tutta la città, continerà a vivere in quartiere. Il tema più importante però resta quello dei giovani cittadini che ogni giorno vivono nella Racagni: quali sono le prospettive per gli alunni della scuola? Quanto durerà la sistemazione provvisoria all'interno degli edifici di altri istituti? Pensiamo infatti che una situazione di precarietà non giovi ai ragazzi ospiti e nemmeno agli ospitanti, privati di spazi di didattica di sicura utilità e temiamo inoltre che un periodo protratto di “nomadismo” porti alla perdita di identità della nostra scuola di quartiere. Auspichiamo quindi che per il prossimo anno scolastico, passata l'emergenza di questi primi mesi, sia possibile pensare ad una sistemazione consona per i bambini e gli insegnanti all'interno di una struttura unica individuata, possibilmente, fra quelle di proprietà del comune disponibili in zona. Come Partito Democratico ci impegnamo inoltre a tenere alta l'attenzione intorno a questo tema sul quale, da tempo, ci siamo spesi nelle sedi istituzionali. Caterina Bonetti Segretaria Circolo PD Pablo

    Rispondi

  • luciano

    10 Gennaio @ 10.07

    Sono un genitore di un alunno della Racagni e volevo sottolineare la tempestiva risoluzione dei problemi evidenziati ieri nel trasporto degli alunni. Oggi la situazione è nettamente migliorata; erano presenti 6 bus di Tep ( due per la Corazza e 4 per la Cocconi ) e in Via S. P. Damiani predisposti diversi punti di raccolta distanziati con tre/quattro classi per punto. Non si è assistito al caos di ieri e il tutto si è svolto regolarmente. La via è stata chiusa al traffico e questo a facilitato le operazioni. Va sottolineato che ci sono ancora auto in sosta vietata. Ringrazio a nome dei genitori che rappresento l'operato di tutti ( scuola, comune e Tep ) per aver ascoltato le proposte dei genitori ( fare polemica come principio non porta a nulla ). Con la collaborazione di tutti le cose potranno solo migliorare.

    Rispondi

  • pier luigi

    10 Gennaio @ 10.03

    Ripeto quanto scritto in altro post: perchè tutta questa fretta? forse l'Aquila ha messo il fuoco sotto il sedere del commissario? quante sono le case 'private' con problemi di staticità, e parlo di quelle costruite nel periodo post bellico, e in 'economia'. Nella nostra abbiamo speso molti milioni di lire per stabilizzarla, le altre intorno a noi pendono e presentano crepe, eppure........

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

tifo e tifose

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Salsomaggiore: Fritelli vince per 100 voti

Fritelli esulta alla notizia della vittoria

Ballottaggi

Salsomaggiore: Fritelli vince per 100 voti

Chiusi i seggi a Salso. Affluenza in calo: ha votato il 49,6% dei salsesi

Violenza

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Anteprima gazzetta

Incidente nel Reggiano, grave un motociclista parmigiano Video

football americano

Panthers battuti dai Giants Bolzano nella semifinale scudetto

La sconfitta arriva al Tardini per 30-25

Cantieri

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

3commenti

pericolo

Voragine in via Volturno, via Musini La foto

1commento

appuntamenti

Dopo la rugiada, una domenica di eventi nel Parmense Agenda

cus parma

Triathlon Campus e Duathlon Francigeno Guarda chi c'era

evento

Il dj set di Digitalism, ha chiuso il Cittadella Music festival Gallery

2commenti

Turismo

Pochi wc pubblici. Botta e risposta fra Comune e Confesercenti

7commenti

calcio e tribunale

Caso whatsapp-Parma (e match Frosinone), il Palermo: "Siamo parte lesa"

10commenti

Rapina

Incappucciato aggredisce una donna per rubarle l'auto: arrestato

12 tg parma

Disabili e lavoro: a Parma numeri in crescita ma liste d'attesa ancora lunghe Video

1commento

FIDENZA

Sicurezza, in arrivo 84 «occhi intelligenti»

Fontanellato

Morto il direttore della banda

BENECETO

L'abbraccio della maestra e dell'ex allieva

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Come potranno motivare una condanna?

di Michele Brambilla

LA PEPPA

Fusilli estivi, pasta fredda protagonista

ITALIA/MONDO

belluno

Turista si lancia dalla cima di un monte con tuta alare e muore

REGGIO EMILIA

Urla in casa, arrivano i carabinieri e sequestrano marijuana

SPORT

calcio

Giappone e Senegal, gol e spettacolo: finisce 2-2

RUSSIA 2018

Colombia travolgente: la Polonia è già fuori

SOCIETA'

cani

Sos per Tito, uno splendido esemplare di bracco ungherese

cina

Il bus si ribalta e i passeggeri volano fuori dal finestrino

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse