17°

28°

Parma

I Magnani: "Orgogliosi di essere una famiglia numerosa È faticoso, ma era quello che volevamo"

I Magnani: "Orgogliosi di essere una famiglia numerosa È faticoso, ma era quello che volevamo"
Ricevi gratis le news
4

 Francesco Bandini

«Buona sera, sono il commissario Ciclosi: le comunico che vi è stato assegnato il premio Sant'Ilario». «Va bene, ma ora basta con gli scherzi». «No, signora, glielo assicuro: siete veramente stati scelti per il premio Sant'Ilario». Il siparietto telefonico è andato avanti così per qualche interminabile minuto, fra imbarazzi e incredulità, finché Micaela Parenti non si è convinta: la sua famiglia sarà premiata oggi pomeriggio con il più alto riconoscimento che la città tributa ai suoi rappresentanti più meritevoli. E lei, 37 anni, il marito Ernesto Magnani di 39 e i loro tre figli, Pietro di 7 anni, Maria di 4 e la piccola Emma che ha appena compiuto un anno, un merito ce l'hanno: quello di essere una famiglia numerosa. Non una cosa di poco conto, di questi tempi. Sono stati estratti a sorte fra tutte le famiglie di Parma con tre o più figli, per rappresentare un valore: quello di essere non una famiglia qualsiasi, ma una famiglia grande.
E, proprio per questo, bella.I Magnani sono il ritratto della famiglia perfetta: giovane, felice, con tanti figli, con uno splendido appartamento in piazzale Cervi, nel cuore del centro storico. Ernesto e Micaela sono entrambi laureati: lui è un imprenditore che si occupa della realizzazione di parchi fotovoltaici di grandi dimensioni, lei è la titolare della farmacia Parenti di Chiozzola. I bambini sono scatenati da quanto i genitori hanno detto loro che oggi saranno premiati: «Si immaginano su un palco con una coppa in mano: dopo che abbiamo ricevuto la telefonata non hanno fatto altro che saltare e gridare di gioia, sono gasatissimi». Pietro («sensibile e generoso») fa la seconda elementare, Maria («furba e intraprendente») va all'asilo, la piccola Emma («luminosa») sta a casa con la tata. Tutti e tre insieme sono incontenibili.A casa i telefoni squillano in continuazione da quando tv e siti hanno dato la notizia che i Magnani saranno premiati: amici e parenti si sono scatenati. Alcuni sms: «È stato un sorteggio pilotato»; «Adesso non potete separarvi, altrimenti vi ritirano il premio».
E poi tanti, tanti complimenti. Loro si scherniscono: «Non abbiamo particolari meriti, se non di essere stati un po' incoscienti a fare tre figli», scherza Ernesto. «Siamo molto orgogliosi di essere una famiglia numerosa, era quello che volevamo», dice Micaela. «Lo rifaremmo senz'altro», aggiunge il marito. La responsabilità di crescere tre figli la sentono, ma la vivono con allegria: «Siamo anche molto aiutati - dice Micaela -: dalle nostre famiglie, dagli amici, dai vicini. Vivere in una città non grande come Parma è importante, perché ti inserisci in una rete di rapporti che permette di poter sempre contare su qualcuno». E poi avere tanti bambini serve in primo luogo proprio a loro, ai piccoli: «Si aiutano, si cercano, crescono più in fretta». L'impegno è grande, ma, dice convinto Ernesto, «alla fatica e alla confusione ci si passa volentieri sopra».
La gioia di una famiglia è più grande di ogni affanno che i figli comportano. Cosa sperano per loro? «Che crescano sani e felici, in una città in cui oltre all'eccellenza e alla bravura si pensi anche all'onestà e alla correttezza».Oggi per i Magnani sarà dunque il gran giorno. Micaela però è un po' preoccupata all'idea di trovarsi di fronte al commissario Ciclosi: «Cosa gli dirò? Mi scuserò per la telefonata», confida. E ai parmigiani? Convinta: «Andate e moltiplicatevi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gnoll

    14 Gennaio @ 16.14

    numerosa?

    Rispondi

  • alessandro

    14 Gennaio @ 12.09

    non ritengo sia importante il loro grado di benessere. Sono da premiare simbolicamente come famiglia numerosa che tutti i giorni subisce le iniquità del nostro sistema fiscale a cominciare dall'IRPEF, madre di tutte le iniquità. Auguri alla famiglia Magnani ed un plauso al comune di Parma. alessandro, 6 figli

    Rispondi

  • Giovanni

    13 Gennaio @ 22.20

    sono contenta sul principio della scelta, ma certo nel benessere è più facile fare 3 figli. comunque meglio a loro che ai soliti notabili.

    Rispondi

  • caspao

    13 Gennaio @ 22.04

    sarebbe stato più bello se lo davano a qualcuno che fa i salti mortali per arrivare a fine mese, non ad una famiglia ricca come si può dedurre dal mestiere che fanno.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

la festa

Serata Dadaumpa: beneficenza a pubblica e Croce rossa  Gallery

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Juventus

Sputo (gomitata e testata) a Di Francesco: 4 giornate a Douglas Costa

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design