18°

Parma

"Rimuovete quei due dirigenti"

"Rimuovete quei due dirigenti"
Ricevi gratis le news
0

 Enrico Gotti

Gli artigiani che hanno dichiarato guerra al centro islamico di via Campanini tornano a farsi sentire. Questa volta con una lettera inviata al Comune, al prefetto e al ministero dell’Interno. «Con questo documento chiedo di sospendere l’incarico a due dirigenti comunali che si sono occupati della moschea - dice Cesare Piazza, l’artigiano che ha alzato un crocifisso a pochi metri dal luogo di culto musulmano -. Abbiamo inoltre chiesto perché non sia stata ancora applicata la sentenza del febbraio del 2011, quella definitiva del Consiglio di Stato, che ordina la demolizione e lo sgombero della moschea. Per noi già a ottobre avrebbe dovuto essere chiusa». 
«Se avessimo avuto torto noi, invece che i musulmani, e se noi non avessimo rispettato le sentenze, cosa sarebbe successo?», si chiede un altro artigiano, Armando Bernieri. «Noi non abbiamo mai impedito loro di pregare. Noi non siamo razzisti, io non lo sono, ho un terreno in cui faccio parcheggiare le auto dei fedeli. Ma qui ci sono sentenze non applicate», continua Bernieri. Che lancia una frecciata ai candidati alle primarie del centrosinistra che si oppongono alla chiusura della moschea: «La giustizia va rispettata sempre». 
Difficoltà di manovra dei tir durante l’uscita dei fedeli dalla moschea, mancanza di parcheggi per i dipendenti e calo del valore dei capannoni: sono i motivi che hanno spinto un gruppo di artigiani a condurre una lunga battaglia legale contro Comune e comunità islamica. «La causa è costata 30 mila euro, l’abbiamo vinta, ma le spese dell’avvocato le abbiamo pagate noi artigiani - afferma  Piazza -. Gli sbagli della politica li dobbiamo pagare noi? Noi ce l’abbiamo con l’Amministrazione per come ha gestito tutta la vicenda». 
«Noi non diciamo ai musulmani “andate via”, noi abbiamo sempre detto che era necessario trovare una soluzione legale», è l’opinione di Bernieri. Il Comune, con il commissario straordinario Ciclosi, ha valutato anche la possibilità di trasferire in un’altra zona il centro islamico. «Lo dico contro il mio interesse - attacca Piazza -: non ha senso che sia la collettività a farsi carico del loro trasloco. I musulmani possono e devono costruire il loro luogo di culto a loro spese».
Sullo stesso tema si registra un intervento del segretario cittadino della Lega nord, Andrea Zorandi, che attacca il comitato recentemente costituitosi a favore della moschea di via Campanini. «Un paese dei balocchi. Non si può definire diversamente un paese in cui è ammesso creare comitati dichiaratamente contro la legalità giuridicamente espressa». Così si esprime Zorandi. Che aggiunge: «Scandalosa non è la legittima richiesta della comunità islamica di avere un luogo di culto, ma che una pubblica amministrazione, funzionari e assessori compresi, li abbia deliberatamente ingannati e permetta il perseverare dell’illegale uso di locali a rischio in quanto privi di ogni dichiarazione di agibilità». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

5commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

anteprima gazzetta

L'export made in Parma vola: +13% nel secondo trimestre

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel