18°

28°

Parma

Englaro: ho liberato mia figlia

Englaro: ho liberato mia figlia
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli
Vent’anni e un giorno dopo quella fatidica data, Beppino Englaro è a Parma. Ospite di «Sinistra Studentesca Universitaria» e «Libertà e giustizia», ieri pomeriggio, ha incontrato gli studenti e i cittadini nell’aula dei filosofi dell’Università di Parma.
 I posti a sedere non bastano, si sta in piedi in fondo alla sala (presente, tra gli altri, anche il candidato alle primarie del centrosinistra Giuseppe La Pietra). Parla con tono calmo, ma persuaso, il papà di Eluana. Parla della battaglia portata avanti dal giorno dell’incidente che, il 18 gennaio del 1992, inchiodò sua figlia a quel letto dal quale non si sarebbe mai più alzata. Il perché, lo spiega con una parola: «Disinformazione». «Ancora oggi , in troppi, parlano di eutanasia. Quando la nostra vicenda non ha niente a che vedere con l’eutanasia» afferma con convinzione. E la argomenta con un nome: «Pulitzer»: «Come diceva il famoso giornalista: “Un’opinione pubblica bene informata è già una corte suprema”».
Introdotto dal presidente di Ssu, Mirko Petronelli, e dal referente per Parma di «Libertà e giustizia», Edoardo Fregoso, Englaro ha ripercorso la lunga storia umana e giudiziaria di cui si è reso protagonista per diciotto anni, con l’intenzione di dare voce alla volontà della figlia. «A chi non ha conosciuto Eluana, e il suo fortissimo desiderio di libertà, risulta difficile capire al meglio la vicenda - spiega -: circa un anno prima del suo incidente, era andata a trovare un amico in ospedale, Alessandro, che si trovava nelle condizioni che sarebbero state poi le sue. Ecco perché questi temi (vita, morte, libertà e dignità) erano già stati affrontati in famiglia e lei aveva avuto modo di esporre la sua idea. E anche di scrivere una lettera a riguardo. Eluana era una ragazza forte, determinata, per questo noi abbiamo ritenuto doveroso dare voce alle sue convinzioni. Io non potevo non liberare mia figlia, ma mi ci sono voluti 6233 giorni».
 Non ha senso parlare di eutanasia, secondo Englaro: «Perché il lasciarsi morire è differente dal far morire – spiega -. Si tratta della libertà di cura, della libertà di dire no. Quando una persona è in grado di intendere e di volere, può dialogare col medico, può dire “no grazie” ad un’offerta terapeutica. E una cosa deve essere chiara: dal 18 gennaio 1992 al 9 febbraio del 2009 (giorno della sua morte, ndr), Eluana ha avuto le migliori cure che uno si può augurare di avere in quella situazione. Le migliori cure, però, col peggior risultato».
 Critico nei confronti della legge sul testamento biologico passata alla Camera, che pende al Senato, Englaro spiega «che va nella direzione opposta rispetto ai principi costituzionali, perché in fondo lascia al medico l’ultima parola», e sul futuro, non si esprime in termini di speranze: «Non parlerei di speranze, è questione di tempo. Vent’anni fa ero un randagio che abbaiava alla luna, non avevo interlocutori. Oggi la gente vuole capire, dimostra di voler decidere per sé».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"