13°

23°

Parma

Nella casa dei bimbi un bassorilievo per Pietro Barilla

Nella casa dei bimbi un bassorilievo per Pietro Barilla
Ricevi gratis le news
0

 Rosangela Rastelli Zavattaro

Dopo 60 anni, l'industriale  Pietro Barilla ed il trappista Padre Paolino Beltrame Quattrocchi, «Avventuriero di Dio», grandi amici nella Parma del Possibile del dopoguerra, si ritrovano fianco a fianco nelle sculture che li rappresentano e li ricordano come facitori di bene, all’ingresso dell’istituto Pio XII di Misurina, una volta Preventorio antitubercolare ed ora moderno ed attrezzato Centro di diagnosi, cura e riabilitazione dell’asma infantile a livello europeo. Il Centro è gestito dall’Opera diocesana San Bernardo degli Uberti (presidente monsignor Domenico Magri) insieme alle case di riposo Emmaus, al collegio universitario Giovanni XXII ed alla rivista diocesana Vita Nuova. La scultura di Padre Paolino fu inaugurata nel 2010, quella di Pietro il 4 gennaio scorso. Paolino e Pietro: già nel loro nome ci sono le due «P» delle parole  «Partecipazione e Presenza», sempre, nelle situazioni di povertà dell’esistenza o dell’inesistenza. Tutte le Povertà: povertà di mezzi, povertà di salute, povertà di affetti, povertà di speranza, povertà di Dio. Hanno legato, abbracciato, coinvolto tutti in una cordata del bene gratuito e della volontà: uomini, donne, bambini, piccoli, grandi, sani, ammalati, ex carcerati, reduci, alluvionati, accogliendoli in altrettante strutture e luoghi di accoglienza e recupero, fra cui, in primis appunto, il centro di Misurina. Padre Paolino con il fuoco della sua fede (che sposta le montagne), Pietro celato nel silenzio degli anonimi del Vangelo, quelli del «non sappia la destra quello che ha fatto la sinistra» e del «Io ho quel che ho donato». Una carità discreta quella di Pietro Barilla, nascosta sotto la nonchalance all’inglese di un gentleman e di un «parmigiano del dare» che, seguendo le orme del padre Riccardo, aveva saputo trasformare anche l'Azienda in una specie di famiglia di famiglie, elargendo a tutti (dal più grande al più piccolo) attenzione, amicizia e gratificazioni ben oltre i diritti - doveri sindacali. Non solo professionalità, competenza, non solo «money and business all’americana», quindi, ma anche grande umanità, con l’eleganza dell’understatement. Monsignor Magri, al momento della benedizione della scultura, alla presenza della signora Barilla e dei figli, ha rivelato la storia della nascita del sodalizio fra Padre Paolino e Padre Barilla, come evidenziata in una lettera del 13 settembre  1998 di Padre Paolino ai Figli Barilla. La conoscenza fra i due personaggi cominciò a convertirsi in amicizia verso la fine della guerra e si cementò negli anni successivi.  Così nacque fra Padre Paolino e Pietro Barilla un rapporto di amicizia vera, di stima e solidarietà. Nella vorticosa attività assistenziale di Padre Paolino post bellica, Pietro Barilla gli fu sempre al fianco con il suo aiuto, fatto di cifre a 6 zero ma sempre con la preoccupazione di non apparire, come per l’acquisto della struttura di Misurina, destinata a fare tanto bene per la salute fisica e spirituale di migliaia di ragazzi di Parma e fuori Parma. A Padre Paolino che lo ringraziava Pietro rispose con le parole del Vangelo sul non vantarsi, ed ancora con un «C'è più gioia nel dare che nel ricevere». «Siamo lieti di avere riunito qui - aveva concluso monsignor Magri - e così vicini, i due grandi amici all’ingresso di questo Istituto Pio XII, ancora attivo ed operante più che mai, perché in principio c'erano Pietro Barilla e Padre Paolino Beltrame Quattrocchi». Evidentemente, per le urgenti necessità del momento, quasi una «dittatura dell’immediato», si erano trasformati anche in managers ed imprenditori del bene, un bene che non è andato perduto, che si respira ancora lassù perché «il bene si diffonde e cresce da se stesso». Paolo Barilla, a nome della famiglia tutta, ha poi espresso un forte ringraziamento, con queste parole: «Per chi si dedica alle loro cure, penso sia un’opera che nobilita l’azione dei fondatori che hanno fatto una grandissima cosa che è la stessa grandezza di chi continua a farla vivere con impegno e tanta passione. Grazie a voi tutti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

8commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno