16°

28°

Parma

La protesta dei taxi: sciopero e corteo da piazza Duomo per le strade della città

La protesta dei taxi: sciopero e corteo da piazza Duomo per le strade della città
Ricevi gratis le news
26

di Andrea Violi

I tassisti protestano contro le decisioni del governo sulla loro categoria. Anche a Parma scioperano (dalle 8 alle 22: garantito il servizio solo per disabili e anziani in difficoltà, con una decina di taxi a disposizione) e organizzano una manifestazione: alle 11 una quarantina di mezzi sono partiti per un corteo in centro e in diverse zone della città, per concludere in piazza Duomo a mezzogiorno. Le auto escono lente dalla piazza del Duomo, verso piazza Garibaldi, e suonano i clacson. Qualcuno ha portato anche una tromba.
Il percorso: strada al Duomo, via Pisacane, via Garibaldi, piazza Garibaldi, strada Repubblica, viale Tanara, viale Fratti, viale Bottego, ponte delle Nazioni, viale Piacenza, piazzale Caduti del Lavoro, via Fleming, via Calatafimi, viale Milazzo, ponte Italia, viale Berenini, viale Martiri della Libertà, piazzale Risorgimento, viale P. M. Rossi, piazzale Vittorio Emanuele, via Repubblica, piazza Garibaldi, via Pisacane e di nuovo in piazza Duomo.
L'agitazione era stata annunciata con un comunicato da Bruno Gandolfi e Gianluca Amadasi, rispettivamente  coordinatore nazionale e coordinatore per il Nord dell'UTI (Unione Tassisti d'Italia), assieme alle sigle sindacali URI  taxi, APLA e CNA.

DECRETO MONTI: COSA NON PIACE ALLA CATEGORIA. «Meno regole, meno tutele e meno diritto, questo è progresso?», dice il volantino. I tassisti contestano diversi punti delle decisioni del governo in materia:
1) non hanno ancora potuto vedere il testo definitivo del decreto, su cui discutere

2) l'extraterritorialità, cioè il fatto che - secondo le intenzioni del governo - i taxi che operano nel territorio di un comune possano accettare clienti anche in altri (oggi non accade)

3) le licenze “part-time”: non si sa in che modo saranno regolamentate

4) il progetto di istituire un'Authority nazionale che vigili sul servizio. I tassisti contestano questa idea poiché - dicono - ogni città ha problemi diversi dalle altre.

Mentre le vetture arrivano in piazza Duomo in attesa di iniziare il corteo di protesta, sotto l'occhio della polizia municipale, i rappresentanti dei tassisti di Parma espongono le loro ragioni. A loro non piace il decreto sulla liberalizzazione del settore perché, come dice Marco Funicelli (Cna), «difendiamo il nostro lavoro. Se ci distruggono il lavoro non possiamo andare a cercarne un altro, alla nostra età». Funicelli ad esempio ha 48 anni e spiega che molti colleghi hanno oltre i quarant'anni. I tassisti criticano anche la creazione dell'Authority: «Sarebbe un punto di osservazione da Roma, per capire quante licenze servano ma non ha senso - spiega Funicelli - perché le problematiche sono diverse da città a città. Con l'assessore Paolo Zoni eravamo d'accordo per un aumento delle licenze»: potevano arriva a 90, dalle attuali 78, ma poi il discorso è stato congelato dalla crisi della giunta.

«Aspettiamo il testo ufficiale del decreto - dice Roberto Ravasini, presidente di Radiotaxi -. Ci preoccupano il discorso dell'extraterritorialità e delle licenze part-time: non si sa come saranno rilasciate». Ravasini auspica che le licenze restino non cumulabili, come ora: il servizio «resterebbe gestito dagli artigiani, quali noi siamo», anziché da grandi gruppi che potrebbero diventare - è l'accusa ricorrente - monopolisti de facto.

MOLTI COSTI, POCHI GUADAGNI. "E A PARMA I TAXI NON SONO CARI". Parlando dei problemi dei taxi, si pensa spesso anche alle tariffe, che alla gente possono sembrare non proprio a buon mercato... A Parma i taxi sono cari? "No", a giudizio di Bruno Gandolfi, coordinatore nazionale Uti. «Parma è una delle città meno care, quanto a taxi - dice Gandolfi prima del corteo -. A Parma accendiamo il tassametro quando il cliente sale in macchina, mentre in tante altre città lo attaccano quando si prende la chiamata». Per esempio, se la corsa deve partire da barriera Repubblica ma il taxi arriva da piazza Garibaldi, accendendo subito il tassametro si fa pagare al cliente un tragitto fuori dal suo percorso. Gandolfi assicura che a Parma la prassi più favorevole al cliente è consolidata.
Quanto guadagna un tassista, in media? «Lordi, si può arrivare a 2.500 o 3mila euro in un mese - dice Gandolfi -. Togliendo però i costi di assicurazioni, carburanti, mantenimento generale dell'auto, tasse, contributi Inps... si intascano magari mille euro. Quando ho iniziato a fare questo lavoro, nel 1998, pensavo di mettere da parte di più».

TAXI IN ROSA. Si vede anche qualche donna, fra tanti tassisti che protestano suonando i clacson delle vetture e qualche tromba da stadio. Una di loro è Susanna, centralinista di Radiotaxi da vent'anni: ha il cartello «SCIOPERO» sulla schiena e appoggia la protesta perché, dice, i tassisti ormai come una famiglia per lei.
Una delle 6 donne che a Parma guidano un taxi è Erika Surpi. Fa questo lavoro da 10 anni, assieme al marito. Lei fa sempre il turno mattutino, fra le 6 e le 13, poi subentra il marito. «Al pomeriggio faccio la mamma, ho una bimba di 3 anni - spiega Erika -. Qualche “deficiente” può sempre esserci ma in generale il lavoro è abbastanza tranquillo. Anche perché non faccio la notte... Tante volte quando sale un cliente esclama: Che bello, una donna!». La corsa in taxi, a quanto pare, quando guida una signora diventa un po' più "friendly", agli occhi dei clienti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • AIR

    24 Gennaio @ 10.53

    Sarebbe bello che nessun lavoratore abbia della concorrenza,guardate i bar ad esempio c è ne uno ogni 100 mt ma nessuno di loro si è mai visto fare tutto sto casino come i taxisti, più taxi? ben vengano almeno il servizio sarà più veloce e bene anche per le farmacie più farmacie più copertura del territorio.....rivolto ai tassisti:di farmacisti in piazza a strombazzare inquinare e fare casino non ne ho visto neanche uno...imparate

    Rispondi

  • betti

    23 Gennaio @ 21.37

    anni fa costavano molto anche le licenze per i negozi, poi le hanno liberalizzate, ma nessuno ha fatto un casino simile. piacerebbe a tutti lavorare senza avere concorrenti

    Rispondi

  • Augusta

    23 Gennaio @ 21.13

    Io non uso molto il taxi perchè fortunatamente posso ancora guidare. MA... a volte devo andare alla stazione o in aeroporto. Il taxi non si può prenotare e questo crea dei disagi non indifferenti. Lo scorso anno mi è capitato di dover portare mia madre (100 anni) in centro per una radiografia e nevicava. Non so quanto ho dovuto stare al telefono con la centralinista(?) che peraltro è stata gentilissima, ma non poteva mandarmi un taxi che non c'era. Certo che 74 taxi (lo so ora) a Parma mi sembrano un po' pochini. O no?

    Rispondi

  • pattonale

    23 Gennaio @ 20.42

    I taxi a Parma non sono cari? Ma stiamo scherzando? DA San Lazzaro a piazza Garibaldi 8 euro e 50? Sono 17mila lire del passato e una follia di oggi..Ma non solo sono cari: non ci sono quando servono...provate a prenderli in certe fasce orarie..potrete attendere mezz'ora ascoltando la musica di "un uomo da marciapiede" mentre una voce ripete mestamente "stiamo cercando la sua auto". Che ovviamente non arriva..Cosa fare? aumentarne il numero e fare precipitare le tariffe. Se una corsa costasse tre euro e uno potesse prenderlo al volo lo userebbero tutti. E se il guadagno su una corsa sarebbe basso è ovvio che sarebbe alto su 30 corse. Ma invece preferiscono salassare 10 euro a tratta e addio al servizio pubblico.. Per tacere al discorso del parcheggi selvaggio. Se dalle 22 alle 4 ci fossero tanti taxi a prezzo "popolare" i ragazzi non userebbero l'auto per intasare via farini e se sono sbronzi non si spalmerebbero contro i platani...Ma la corporazione con la scusa che ha pagato 200mila euro la licenza non molla: e fa pagare a noi la follia di questo sistema in cui a parma ci sono 78 taxi. Se si calconano turni e riposi e malattie quanti sono in servizio per ogni giorno? Dai su, siamo seri...e i vigili invece di scortarli mentre strombazzano lieti per i viali li multino..."

    Rispondi

  • rudolf

    23 Gennaio @ 18.43

    Ci vuol tanto a capirlo ? D'ora innanzi e per parecchio tempo ( 10 anni dice la Merkel) gli italiani dovranno lavorare di più e guadagnare di meno ( i bancari ne sono già un esempio con l'ultimo rinnovo contrattuale, leggerlo per credere). E gli attuali e futuri pensionati ? Ancora peggio. Purtroppo, come in questa situazione, è la vita, bellezza (non per tutti, ma è così) ! Mia madre diceva, dopo la liberazione del '45: basta can vena pu' ad gueri. Parole consolanti, valide anche oggi ? ? ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

PARMA

Gervinho, che gol!

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"