13°

28°

Parma

C'era una volta la Racagni dei maestri Iride e Ubaldo

C'era una volta la Racagni dei maestri Iride e Ubaldo
Ricevi gratis le news
0

Chiara Cabassi

Riprende la routine davanti alla scuola Racagni di via Bocchi chiusa in attesa della ristrutturazione, ma niente è più come prima. L’affollamento disordinato davanti ai tanti happy bus che portano i bambini nelle nuove destinazioni è l’unico contatto, per gli alunni, con quella che finora è stata la loro scuola.
Un edificio parte della storia del quartiere Pablo per oltre cinquant’anni. Una scuola che, soprattutto in passato, ha conosciuto stagioni di eccellenza. 
La sua dimensione migliore torna facile alla memoria ricordando due insegnanti di lungo corso, in tempi di maestro unico, di quando le lezioni finivano a fine mattina e per tutti e il sabato era di scuola. Ubaldo Grassi e Iride Cardinali sono stati gli ultimi ad insegnare in classi separate:  femminili, lei, e maschili, lui. Conosciuti alla Racagni e poi sposati. Per lui il secondo matrimonio. Dopo essere rimasto vedovo, con un bimbo piccolo. Gian Luca, oggi medico dell’Asl, al distretto di medicina legale. 
«Mio padre fu uno degli ultimi insegnanti ad indossare il camice nero durante le ore di lezione. Il suo primo incarico fu a Medesano, dove insegnava musica il Maestro Romano Gandolfi, poi la Racagni fino alla pensione. Iride, dopo l’insegnamento a Beduzzo aveva vinto la cattedra nella scuola di Parma. Un particolare che ricordo fu il dispiacere che gli diede sostituire il preside per un anno. Gli mancava insegnare».
Grassi fu anche Al Dsèvod più duraturo. Aldo Castagneti, membro storico della Famija Pramzana, dice che «il suo era un dialetto da primo della classe, unico, raro. Ha portato la maschera di Parma alla dignità delle altre maschere nazionali». 
Ubaldo era aiutato dalla figura alta, imponente e dal sorriso aperto che si sposava a perfezione con il tricorno e il  costume giallo e azzurro a quartieri sovrapposti. Il dialetto lo portava anche in aula. Completando quello che i bambini sentivano a casa dai nonni, la lingua della città, un marchio fiero nei modi di dire, nelle poesie imparate a memoria. Lui autoritario, con lo sguardo severo, lei attenta alle situazioni familiari, al carattere, alle difficoltà delle sue bambine. La Racagni è stata la scuola di tutta la loro carriera, abitando sempre in quartiere, conoscendo le famiglie degli alunni, invitandole una volta l’anno a casa per i saluti prima della lunga estate. Uno stampo di insegnanti che si è perso. Ricordare questi due maestri diversi, ma speculari, insegnanti alle tradizioni della città e ad un senso civile forte e semplice può essere, forse, un punto di partenza per immaginare una nuova Racagni. Nuova nel vestito, ma legata a quello che di meglio Parma sa esprimere. Come scriveva Arnaldo Barilli «dobbiamo insegnare ai nostri ragazzi a disprezzare ciò che è molle e facile. La vita è dura e ardua per tutti e solo chi si sarà addestrato a combattere potrà vincere. Bisogna che assaggino ed amino il sapore della soddisfazione morale, della resistenza vittoriosa contro le tentazioni. C’è un po’ di agro in quella dolcezza, ma presto ci si fa il palato e tutto il resto sembra una melensa brodaglia senza sale». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

4commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno