19°

29°

Parma

L'associazione gestione corretta dei rifiuti: "San Donnino nel futuro, Parma nel mesolitico"

Ricevi gratis le news
11

"Da inizio di quest'anno gli utenti di San Donnino Servizi, la multiutility che governa la gestione dei rifiuti in quel di Fidenza, personalizzano i loro rifiuti indifferenziati con un codice a barre, dando vita al primo passo verso la tariffazione puntuale.
Una svolta ulteriore che dimostra come sia possibile un approccio pragmatico e corretto anche verso la frazione “indifferenziata” dei nostri scarti, l'ultimo anello problematico che ci resta per risolvere definitivamente il problema dei materiali post utilizzo". Così una nota stampa dell'associazione Gestione Corretta dei Rifiuti dal titolo "Fidenza batte Parma" che riportiamo di seguito:
"I cittadini di Fidenza, ma anche tutte le attività commerciali, applicano dal 1° gennaio un'etichetta univoca che identifica l'utente, etichetta che viene letta dagli operatori ad ogni ritiro dei sacchi del grigio, il materiale considerato ancora non differenziabile. A fine anno San Donnino Servizi porterà i risultati del nuovo indirizzo all'attenzione dell'amministrazione, per poter procedere speditamente verso la tariffazione puntuale, che significa in due parole “paghi solo per i rifiuti che produci”. Un bel passo avanti che va nella direzione di premiare i cittadini corretti e penalizzare coloro che con comportamenti errati causano danno all'ambiente ed alla comunità, incrementando costi e disagi.  Non solo i sacchi saranno identificati, ma anche i bidoni carrellati, utilizzati da alcune utenze, in modo da arrivare a conoscere da vicino chi e che cosa produce Fidenza sul fronte dei rifiuti indifferenziati, dati utili anche per potere introdurre ulteriori misure di riduzione sulla produzione complessiva".
"Come segugi gli operatori di San Donnino saranno in grado di annusare l'indifferenziato e di conoscerne subito l'autore. Una presa di responsabilità che viene identificata come il sistema della tracciabilità: conoscere tutta la filiera per poter poi dare risposte concrete e risolutive. Certo mancano ancora alcuni passaggi, anche a Fidenza. Ad esempio la raccolta della plastica non include ancora il cellophane e le plastiche dure, ma solo i contenitori per liquidi. Un inutile incremento dell'indifferenziato (anche se le regole prevedono per questo tipo di plastiche il conferimento nella stazione ecologica). Conosciamo ormai da tempo i progetti attivi in Italia per il riciclaggio anche delle plastiche dure e di qualunque genere di plastica (plasmix) che non sono dentro il circuito Conai, un'industria del settore che sta nascendo, come la Revet, producendo occupazione ed utili, ed evitando sprechi e costi per le amministrazioni, oltre che evitare l'immissione in atmosfera di ulteriori dosi di inquinamento. Fidenza è un passo dentro il futuro. E Parma? Dobbiamo guardare indietro, alle nostre spalle, molto indietro, per individuare la posizione del capoluogo. Parma 2012 è una città dove in centro non esiste la raccolta differenziata dell'organico. Sembra una barzelletta, ma è così. Anche a Roma differenziano in centro, ma da noi non si può. Parma 2012 è una città dove convivono 3 sistemi di raccolta rifiuti che creano confusione, disaffezione, obiettivi incerti, proteste, disparità di trattamento. Parma 2012 è una città che dissemina per le strade cassonetti indifferenziati dove chiunque può gettare qualunque cosa, in barba a tutte le minime regole per una corretta gestione. Parma 2012 pare assomigliare ad una eterna finzione, dove si affermano cose e se ne fanno altre. Parma 2012 potrebbe cambiare, certo, e in poche settimane, il suo modo di gestire i rifiuti. Attendiamo fiduciosi".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • dd_77

    06 Febbraio @ 16.00

    volenti o doleenti la raccolta diffefrenziata sarà un obbligo anche in vista degli obblighi per il trattato di Kyoto. ogni azienda ha un limite massimo di indifferenziato che può produrre nell'arco dell'anno, fidenza assolve questo obbligo confermandosi apripista ma Parma è ostinata a fare il segnalino di coda! fidenza aveva cominciato nel 2003 ad attuare la raccolta differenziata con la sperimentazione del porta a porta nella zona del centro storico, dopo qualche anno di affinamento è stata espansa all'intera cittadina e sucessivamente alle zone rurali e collinari. il pdl è arrivato solo da due anni trovandosi in mano una macchina rodata e perfetta, fortunatamente hanno pensato a portare avanti i progetti avviati. destra o sinistra lo spargimento di sale sembra troppo oneroso!

    Rispondi

  • dd_77

    06 Febbraio @ 15.57

    volenti o doleenti la raccolta diffefrenziata sarà un obbligo anche in vista degli obblighi per il trattato di Kyoto. ogni azienda ha un limite massimo di indifferenziato che può produrre nell'arco dell'anno, fidenza assolve questo obbligo confermandosi apripista ma Parma è ostinata a fare il segnalino di coda! fidenza aveva cominciato nel 2003 ad attuare la raccolta differenziata con la sperimentazione del porta a porta nella zona del centro storico, dopo qualche anno di affinamento è stata espansa all'intera cittadina e sucessivamente alle zone rurali e collinari. il pdl è arrivato solo da due anni trovandosi in mano una macchina rodata e perfetta, fortunatamente hanno pensato a portare avanti i progetti avviati. destra o sinistra lo spargimento di sale sembra troppo oneroso!

    Rispondi

  • sabcarrera

    06 Febbraio @ 11.02

    "l'erba del vicino è sempre più verde. anche a Parma si è iniziato come a Fidenza con i sacchi " Sono le bottiglie di birra che gli automobilisti buttano fuori dal finestrino lungo le strade di campagna

    Rispondi

  • MA BENE

    06 Febbraio @ 10.33

    l'erba del vicino è sempre più verde. anche a Parma si è iniziato come a Fidenza con i sacchi ( q.re cittadella) ma ai SIOGNORI da Fastidio .......

    Rispondi

  • mo69

    06 Febbraio @ 10.23

    Vorrei fare alcune considerazioni: 1) altri comuni sono molto bravi: Roccabianca per esempio è il secondo comune in provincia riciclone e quindi noi abbiamo pensato che ci avrebbero premiato in qualche modo; invece pare (e dico pare) che Enia obbligli il comune ad investire nuove risorse (che il comune deve togliere da altri capitoli di bilancio perchè non ha soldi e scommettiamo che lo toglie dal sociale?) visto che siamo così bravi? E questa la meritocrazia? 2) i cittadini di Parma città (dove lavoro e vedo quel che succede) dovrebbero farsi un esame di coscienza e impegnarsi TUTTI e dico TUTTI a fare la differenziata PRETENDENTO da Enia di farla anche in modo corretto in centro storico..... i bidoncini in centro storico non si possono mettere fuori perchè un problema? 3) ecco la soluzione: in Trentino (dove ho tanti amici e parenti) visto che il porta a porta è troppo costoso e problematico (stradine strette per i bilici) hanno messo dei cassonetti tipo campana interrati x tutti i tipi di rifiuti (come i nostri vecchi cassonetti) per quello dell'indifferenziato hanno consegnato una chiave elettronica ad ogni utente per poterlo aprire e così hanno risolto i problemi del rifiuto del vicino che lo butta nel mio...... ENIA APRI GLI OCCHI E SMETTILA DI MANGIARE ALLE SPALLE DEI CITTADINI!!!!! le soluzioni le hanno già trovate ma forse in Enia si preferisce chissà perchè a non voler vedere e sentire.......

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Prime nozze gay all'ombra della corte di Elisabetta

GRAN BRETAGNA

Prime nozze gay all'ombra della corte di Elisabetta

Bimba batterista

giappone

La bimba che suona i Led Zeppelin (Bonham) è impressionante Video

Dolce & Gabbana riportano in passerella Monica Bellucci e Naomi Campbell

MODA

Dolce & Gabbana riportano in passerella Monica Bellucci (a 53 anni) e Naomi Campbell (48) Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

CHICHIBIO

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

Lealtrenotizie

Si schianta in auto e svanisce nel nulla: si cerca un 25enne di Rivalta

PONTE ENZA

Trovato vivo a San Prospero Cristopher Delbono

12 tg parma

Il raduno provinciale degli alpini a Noceto Video

ozzano taro

Incidente all'alba, 6 feriti. Due giovani ricoverati

ANTEPRIMA GAZZETTA

Vigili, il bilancio di un anno: oltre 1200 interventi per incidenti

Parma calcio: i movimenti di mercato. Noceto: adunata degli alpini. Al Tardini i campioni dei videogames. San Giovanni: il culto delle tortellate

serie a

Parmamercato: Viviano verso la firma. Tutte le trattative - Video

massese

Guarda che sorpasso folle sulla tangenziale di Langhirano

3commenti

12 tg parma

Festival della parola: tre giorni alla Corale Verdi in ricordo di Luigi Tenco Video

parma

Tenta il furto al Bricoman e picchia uomo della security: in fuga, preso dai carabinieri

vigili del fuoco

Tragedia sfiorata in Pilotta, cade un mattone dal tetto sul marciapiede

1commento

carabinieri sorbolo

Furti a scuola e nelle case: arrestati due fratelli, i ladri di pc

4commenti

non solo tifo

"Toscanini" e i tifosi del Parma donano un'altalena per disabili a San Severino

Circolo coordinamento e Danè

LA STORIA

30anni di Erreà: un brand parmigiano sulla scena mondiale

maleducazione

Rifiuti abbandonati accanto ai cestini in piazzale Rondani Gallery

IL CASO

Fidenza, «nessun profugo nella casa di via XXIV Maggio»

4commenti

Scuola

Vandali scatenati. Devastata anche la «Salvo D'Acquisto»

3commenti

La storia

In fuga da Padova in bici e in treno 14enne arriva a Berceto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La magia di una vita (vera) al tempo dei social

di Michele Brambilla

ECONOMIA

Quota 100? Come cambiano le pensioni. L'inserto del lunedì

ITALIA/MONDO

Iraq

Angelina Jolie si commuove tra le rovine di Mosul Video

FISCO

Ci siamo: ultimo giorno per Imu e Tasi miniguida

SPORT

MONDIALI

Brasile, solo un pareggio con la Svizzera

play-off

Palloni in campo e invasione (Video) ricorso Palermo sul match di Frosinone

SOCIETA'

IL CASO

Pesce allevato o pescato? Stesso gusto, prezzo molto diverso, eppure...

LA PEPPA

La ricetta Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

MOTORI

Elettrica

Silenzio, arriva Jaguar i-Pace: il Suv a zero emissioni

PROVA SU STRADA

Peugeot 3008 1.6 BlueHDi, al volante del Suv del Leone

2commenti