19°

29°

Parma

"Revisione dei vitalizi: Perché ho fatto ricorso"

"Revisione dei vitalizi: Perché ho fatto ricorso"
Ricevi gratis le news
14

L'ex deputata di Forza Italia Paola Martinelli interviene per alcune precisazioni riguardanti l’articolo comparso venerdì sulla Gazzetta di Parma che riguardava la presentazione dei ricorsi sulla vicenda dei vitalizi parlamentari da parte di 26 fra deputati delle scorse legislature e ancora in carica. «È falso - scrive la Martinelli - che mi sia opposta alla norma che eleva da 50 a 65 anni l’età per la corresponsione del vitalizio, per la semplice ragione che tale norma non esisteva, così come è  falso che già da anni beneficio del vitalizio in quanto mi sarebbe stato corrisposto solo nel 2016». «È invece vero - prosegue la nota  - che anni fa per vedermi corrisposto, dopo i 60 anni, il vitalizio (di ammontare comunque modesto, poco più di 1.500 euro) ho versato alla Camera dei deputati rilevanti somme, con ciò stipulando  un contratto assimilabile ad una polizza assicurativa con liquidazione periodica del premio a decorrere dal 2016. Mi sono quindi opposta a che l’assicurazione (Camera dei deputati) tenuta al versamento decidesse unilateralmente di differire di 5 anni (al 2021) l’esecuzione dei pagamenti che, come da contratto, avrebbero  dovuto avvenire a decorrere dal 2016 e a quella che per me è una violazione di fondamentali regole di uno Stato di diritto ed in particolare a che chiunque possa essere privato, anche temporaneamente, di diritti senza che il debitore sia tenuto ad alcunché in violazione di elementari principi costituzionali». «Mi sono opposta alla violazione di queste regole - conclude la Martinelli - perché credo che in uno Stato democratico non sia accettabile che uno si alzi al mattino e, per demagogia ed opportunismo politico, possa cambiare retroattivamente le regole del gioco (come se cambiando le regole del fuorigioco le si applicassero retroattivamente al campionato già concluso, cambiando la squadra vincitrice dello scudetto) e  perché credo nel diritto di ciascuno di far valere davanti al giudice le proprie ragioni (fondate o meno che siano lo dirà la sentenza definitiva), e ciò nonostante sapessi che vi sarebbe stata la “berlina mediatica”, fondata sulla disinformazione e la facile demagogia, come avvenuto anche con l’articolo di ieri». Paola Martinelli prosegue sottolineando che «mi sono opposta nonostante la consapevolezza che il giudice tenuto a decidere la causa sia un giudice politico che, com’è successo, a mio avviso violando elementari regole di tutela della privacy e di riservatezza, ha ritenuto di comunicare alla stampa i nominativi dei ricorrenti, innestando la gogna mediatica e demagogica  e anche  perché ritengo che principi fondamentali non possano essere travolti per motivi demagogici e di opportunismo politico della maggioranza di turno (di qualsiasi colore politico si ammanti), innestando poi - è la conclusione - indebite forme di pressione mediatica (basate sulla disinformazione e non informazione), per indurre le persone a non far valere i propri diritti o per rinunciarvi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gavina

    06 Febbraio @ 19.00

    lei dice "di ammontare comunque modesto, poco più di 1.500 euro" lo sa che è uno stipendio???? inviato da alfio il 06/02/2012 alle 15:21 io aggiungerei e nemmeno tanto modesto se vogliamo proprio dirla tutta!

    Rispondi

  • Giovanni

    06 Febbraio @ 15.21

    lei dice "di ammontare comunque modesto, poco più di 1.500 euro" lo sa che è uno stipendio????

    Rispondi

  • Dani

    06 Febbraio @ 14.17

    Se le notizie recuperate in internet sono corrette la Sig.ra Martinelli è stata stata parlamentare dal 21 aprile 1994 all'8 maggio 1996 ...per cui per due anni di "onorato servizio" avrebbe diritto a 1500 euro AL MESE a partire dai 50 anni fino alla morte....mi piacerebbe conoscere l'ammontare delle rilevanti somme di cui parla la Sig.ra pagate per poter riuscire con SOLI due anni di carica a recepire 1500 euro al mese per il resto della vita, quando noi cittadini se dovessimo riscattare gli anni dell'università pagheremmo quella che una volta si definiva "lira di dio" e solo per avere dei contributi di 4 anni lavorativi ...quindi senza grandi cambiamenti al fine della somma recepita come pensione. Proprio vero che "il bel tacer non fu mai scritto".

    Rispondi

  • Paolo Reggiani

    06 Febbraio @ 12.46

    Senti, senti, senti chi sta parlando di «violazioni di fondamentali regole dello Stato di diritto» e «che chiunque possa essere privato, anche temporaneamente, di diritti senza che il debitore sia tenuto ad alcunché in violazione di elementari principi costituzionali»: e tutto ciò in relazione al differimento dell’età pensionistica, della casta a cui appartiene, da 50 a 65 anni! È una di quelle persone che un paio di mesi fa hanno votato, quindi accettato e ratificato, gli stessi abusi di cui sta sbraitando per sé stessa (e suoi consimili) quando sono stati applicati a milioni di pensionati con cambio immediato del sistema (da retributivo a contributivo), perdita del piccolo adeguamento annuale a partire da assegni di valore molto modesto, accelerazione dell’avanzamento dell’età pensionistica, in particolare delle donne e simili sconcezze; ed anche in questo caso senza che gli interessati fossero a loro volta «tenuti ad alcunché». Una situazione uguale, anzi gemella a quella che ha fatto inorridire e reagire i nostri super privilegiati rappresentanti. O siamo in presenza di un delirio oppure la signora ha ragione. Ma se ha ragione -e la sua posizione di parlamentare qualcosa dice- che cosa aspettiamo a fare i nostri bravi ricorsi e via dicendo? Ha parlato di «violazione di elementari principi costituzionali» … ragazzi, c’è trippa per gatti. Ops, salvo che la signora sia inciampata sulle parole ed abbia detto cose a sua insaputa, è ormai lo sport abituale di quella “bella gente”! Allora: ha detto il giusto o no? Abbiamo fretta di saperlo ci aspetta almeno una “class action” contro la piangente Fornero!

    Rispondi

  • falco just

    06 Febbraio @ 11.51

    Questi sono i politici che ci governano o ci hanno governato , vedi gli ultimi del comune di PARMA ,nn ce ne frega nulla dei cittadini pensano solo al loro portafogli.Non meritano nulla forse qualche pedata nel fondo schiena.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse