17°

27°

Parma

Violenza e stalking: quattro incontri in Provincia

Ricevi gratis le news
2

E’ un moto di ribellione, e desolazione quello che l’assessore provinciale alle Pari Opportunità ha espresso questa mattina, nella sala Borri di Palazzo Giordani, aprendo il primo dei quattro incontri formativi promossi dalla Provincia su “Violenza e stalking contro le donne”.
Un’occasione utile per gli operatori delle Forze dell’Ordine, delle Polizie municipali, dei servizi sanitari e sociali, per rafforzare e consolidare la rete costruita negli ultimi anni di tutela delle donne vittime di violenza. Una sede di studio e confronto in cui irrompe pesantemente la realtà dei fatti accaduti nell’arco di 24 ore a Parma. Due morti di donne, una quasi da manuale dello stalking, uccisa dall’ex fidanzato che la volava per sé; l’altra in condizione diverse strangolata dal marito, ma che dà l’idea di quanto gli uomini possono ergersi a giudici sul destino delle donne.
“Ci siamo sentiti disarmati sabato quando abbiamo avuto la notizia, disarmati e sconvolti, di fronte a un fatto che ci impone di sapere quali e quanti strumenti siamo in grado di mettere in campo perché le donne assumano, anche alla minima avvisaglia, la forza di denunciare, di mettersi in allerta sulla loro situazione – ha detto Saccani – Di fronte a un fatto clamoroso come questo ci sono decine di donne che subiscono violenza in silenzio. Il lavoro che iniziate oggi parte dalla determinazione di mettere al centro delle politiche questo tema, che per noi è una priorità, ma fatti come questi richiedono uno sforzo in più sulla prevenzione, sulla messa a punto di strumenti reali di difesa perché nessuna donna debba più morire per mano di un uomo che ha deciso che è di sua proprietà”.
E proprio sul ruolo dei maschi si sono soffermate le relazioni della mattinata condotte da Alessandra Pauncz e Mario De Maglie del Centro di Ascolto uomini maltrattanti di Firenze.
“Un tema che accompagna la nostra riflessione – ha detto ancora Saccani – consapevoli che  accanto agli strumenti di prevenzione è necessario chiamare in campo la responsabilità degli uomini per arrivare a riconoscere sintomi e segnali del disagio maschile per tempo e che come tale venga trattato.”
L’iniziativa è inserita nell’ambito della azioni promosse dalla Provincia e rientranti negli impegni assunti con il Protocollo d’Intesa per la prevenzione e il contrasto delle violenze nei confronti delle donne sottoscritto da tutti i soggetti chiamati a intervenire. Nel corso della formazione, oltre a procedere con l’aggiornamento legislativo, verranno affrontati i seguenti temi: relazioni fra i generi e relazioni conflittuali, sperimentazioni di percorsi per uomini maltrattanti e violenti, i minori vittime di violenza diretta e assistita, le donne non italiane vittime di violenza, il percorso giuridico della donna vittima di violenza, focus sulla normativa dello stalking e applicazione della legge 154 del 2001 sugli ordini di protezione e allontanamenti del maltrattante dalla dimora della vittima.
La realizzazione del percorso formativo è a cura dell’Associazione Linea Rosa di Ravenna con il coinvolgimento dell’Associazione Centro Antiviolenza di Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • patrick

    07 Febbraio @ 10.22

    "Non tutti mali vengono per nuocere", se dai fatti di cronaca recente - scontato il fatto che le istituzioni hanno un potere (ed a volte anche una "volontà" ) di intervento piuttosto ridotta, tanto più che lo stalker - anche quando il suo comportamento è stato oggetto di querela da parte della vittima - di solito non si lascia tanto facilmente irretire, anzi capita che difronte all'ammonimento dell'autorità previsto dalla legge del 2009, si "incazzi" ancora di più - le donne riescano almeno ad avere un'indicazione pratica su come comportarsi o meglio non comportarsi difronte ad uno stalker che chiede "un ultimo incontro chiarificatore". Come spiegano gli psicologi, "in tutti i casi di stalking, regola fondamentale per la vittima è quella di non cedere mai alla lusinga dell’ ultimo incontro chiarificatore. Lo stalker, infatti, pur di avere un’opportunità di contatto con la sua preda, si dimostra falsamente conciliante e comprensivo chiedendo di poterla vedere per un ultima volta per un chiarimento; la vittima che in quel momento si trova in una condizione di forza ed autonomia psicologica,perchè determinata ormai ad intraprendere un percorso di autonomia, spesso acconsente all’incontro anche in ragione del legame pregresso, con l’illusione che finalmente l’uomo abbia accettato la fine della loro relazione. In realtà la statistica dimostra che questi incontri possono essere fatali per la donna in quanto le parti si trovano irrimediabilmente su posizioni diametralmente opposte".

    Rispondi

  • Ale58

    07 Febbraio @ 10.02

    Forse sarebbe utilie ricordare che esistono anche casi di uomini colpiti da violenza e stalking al femminile.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

Lealtrenotizie

Un disperso nella zona di Albareto: soccorritori al lavoro

Il Soccorso alpino: foto d'archivio

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

2commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

PARMA-CAGLIARI

Oggi ci vorrà un Parma da battaglia

Segui gli aggiornamenti in tempo reale dalle 15

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

8commenti

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"