18°

30°

Parma

Tragedia a San Leonardo: donna muore di freddo

Tragedia a San Leonardo: donna muore di freddo
Ricevi gratis le news
55

Laura Frugoni

Unica fonte di calore, una minuscola stufetta elettrica. Chissà da quanti giorni quella casa di via Del Popolo era diventata una tomba gelida per Graziella Boschesi, 61 anni, bidella al liceo Marconi: il suo corpo senza vita è stato trovato venerdì intorno all'ora di pranzo. 

A metà mattina dal liceo avevano lanciato l'allarme al 118: in via Del Popolo (laterale di via San Leonardo) sono arrivati ambulanza e automedica, i vigili del fuoco e la polizia. Aperta la porta, hanno trovato Graziella riversa nel bagno. Morta probabilmente da giorni: a scuola sarebbe dovuta rientrare lunedì da una settimana di ferie.

 Preferiva non muoversi per via della neve, aveva detto. Ma al lavoro non era rientrata: inghiottita nel nulla da lunedì. Da scuola erano partite un paio di telefonate, poi un telegramma: nessuna risposta dalla bidella e siamo all'allarme di venerdì. 

Morta per cause naturali, su questo non c'è nessun dubbio e altre risposte le potrà dare soltanto l'autopsia. Ma basta scavare appena in questa storia dolente che i punti interrogativi si moltiplicano. Si aggrovigliano.

Il primo, più angosciante: è morta per il freddo, Graziella? Allo stato delle cose è un'ipotesi che nessuno si sente di escludere. In quell'appartamento non soltanto si gelava, ma i segni di un disagio ben chiuso tra quelle mura erano più che evidenti. «Più che una casa sembrava un deposito», riferisce chi c'è entrato. Il pavimento ricoperto da immondizia e cianfrusaglie d'ogni genere, tra le stanze un fetore insopportabile, in una stanza la carcassa di un cane morto da parecchi mesi. Se esisteva un malessere,  Graziella lo teneva ben celato dietro una cortina che quasi nessuno riusciva a bucare. Uno dei pochi era don Fausto Mora, il parroco della chiesa Beato Cardinal Ferrari, e non è un caso che venerdì i poliziotti  siano andati a cercarlo. «Sì, io penso sia morta per il freddo, visto che si scaldava con quella stufetta elettrica. Graziella non apriva a nessuno - spiega don Fausto, profondamente rattristato - il telefono non va, il campanello non funziona. Io ho fatto quello che ho potuto, ma ero da solo...».   

Dalle aule del Marconi, dove lavorava da settembre (prima era stata bidella in parecchie altre scuole cittadini: dall'Itis all'Ipsia al Toschi) il ritratto che viene fuori è limpido e senza inquietudini.

 «Una persona di una puntualità e di un garbo esemplari - appunta il preside Antonio Attanasi - ordinata e pulita. Se c'era una foglia in cortile andava subito a raccoglierla». 

Piccolina di statura e minuta, dimostrava più dei suoi anni e aveva quell'aria antica, col suo grembiule lungo lungo e la crocchia sulla nuca. Una donna d'altri tempi. Educata. Riservatissima. Sempre disponibile. Più si accumulano gli aggettivi e più cresce la sensazione che nessuno la conoscesse davvero. Una collega rimasta vedova le aveva chiesto di farle compagnia il giorno di Natale: Graziella aveva gentilmente declinato l'invito. 

Nemmeno un giorno d'assenza per malattia, ogni giorno prendeva l'autobus e si presentava puntuale a scuola. Problemi economici non doveva averne, visto che lavorava da una vita. La palazzina a due piani di via Del Popolo era di sua proprietà e ci viveva praticamente da sempre: prima con i genitori, poi da sola nell'appartamento al piano terra. Quello di sopra a lungo era rimasto vuoto, da un po' ci abitava un'inquilina che aveva tre bastardini e spesso li teneva Graziella. Sicuramente, lei amava quella compagnia fracassona. L'inquilina venerdì non c'era e pensando che i cani fossero della bidella, i vigili li hanno portati al canile, lontani da quell'appartamento gelido.

Il gelo di quelle stanze è forse una concausa nella sua morte: magari Graziella s'è sentita male e non è riuscita a chiedere aiuto. Non doveva essere abituata a chiedere aiuto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    14 Febbraio @ 10.16

    Si, insomma, l' umana pietà di fronte a tanta tristezza è fuor di dubbio, però molti lettori hanno parlato di "situazione ignorata" , "servizi sociali assenti" , "dramma di cui nessuno sapeva nulla" , eccetera, eccetera.............A me è giunta una VOCE , CHE NON SO SE SIA VERA, QUINDI E' DA PRENDERE CON BENEFICIO D' INVENTARIO , SECONDO CUI, GIA' UNA VOLTA, I SERVIZI SOCIOSANITARI DELL' AUSL AVEVANO MANDATO PERSONALE A PULIRE QUELL' ABITAZIONE . Allora, per arrivare a tanto, bisogna che la situazione igienica catastrofica di quell' appartamento, fosse nota a diverse persone. Pare anche che il Parroco della Parrocchia del Beato Cardinal Ferrari facesse, ogni tanto, visita alla povera signora......

    Rispondi

  • Dorina

    13 Febbraio @ 23.02

    cara Graziella adesso che sei morta, tutti hanno delle belle parole per te? nessuno si è accorto però della tua solitudine? Nessuno sapeva guarda caso del tuo disagio? riposi in pace per sempre lontano da questo mondo infame

    Rispondi

  • chiara

    13 Febbraio @ 22.46

    riposa in pace quest'angelo buono

    Rispondi

  • maria

    13 Febbraio @ 22.41

    nel 2012 si pensa che ci siano delle persone capaci da accogliere e di individuare il disagio cheè dentro di noi, invece ti accorgi che pur vivendo in un contesto lavorativo,era bidella al Marconi, nessuno si accorge di niente? Anzi se sei appena appena diverso, sei schivato, indifferente? Allontanato perchè puoi contaminare qualcuno dall'apparenza pulito ma sporco dentro? Poi dopo arriva la morte e tutti siamo capaci di dire era brava, pulita....al lavoro. vergogna!!!Abbiamo perso un'anima buona capitata in un ambiente sbagliato

    Rispondi

  • lola

    13 Febbraio @ 09.45

    Sei stata una persona molto modesta , non volevi avere aiuto perchè dicevi che vi erano persone piu bisognose di tè, Graziella mi ricordero sempre le due parole dette quando mettevamo in ordine i fascicoli all'I.P.S.I.A aprile 2011.avrai raggiunto i tui genitori con molta dignita . I giornalisti devono Scrivere , ma forse anche loro devo pensare io oh avuto un esperieza negativa 30 anni fa

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

2commenti

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

sicurezza stradale

Massese, allarme per quelle righe orizzontali ormai "fantasma"

politica

Pizzarotti sulla vicenda Casalino: "Le minacce sono il metodo 5 Stelle"

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

ECONOMIA

Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

4commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

15commenti

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

SPORT

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"