17°

28°

Parma

Ghiretti: "Dialoghiamo con tutti ma vogliamo vincere"

Ricevi gratis le news
0

 Margherita Portelli

In favore di telecamere e flash, mentre sorride alla propria immagine stampata sui cartelloni che tappezzano le pareti, confessa: «Di positivo c’è che mi sto divertendo parecchio».
Roberto Ghiretti ha inaugurato ieri, in via Paciaudi, la sede di Parma Unita, il movimento civico che supporta la sua candidatura a sindaco per le elezioni amministrative di maggio. Circondato da decine di sostenitori, l’ex assessore allo Sport che ora corre per la poltrona di primo cittadino, ha presentato il proprio progetto per la città, e per un governo fatto «di persone, che poco ha a che fare con le parti e i partiti». Ha le idee chiare, Ghiretti. Garantisce sobrietà, serietà, un’antipolitica positiva fatta prima di tutto di impegno. Si dice pronto a dialogare con tutti, da una parte e dall’altra, ma intenzionato a non limitare la propria attività al confronto: «Dialoghiamo con tutti, certo, ma giochiamo per vincere, non per accordarci e trovare un posto - ha spiegato -. Tra le persone che ci sostengono ci sono cittadini con pensieri di destra, di sinistra, di centro. Provenienze politiche diverse, quindi, che significa tante idee da studiare e concretizzare. Le uniche discriminanti, per noi, sono serietà, competenza e spirito di servizio».
Su Ubaldi, la cui discesa in campo potrebbe arrivare nei prossimi giorni, Ghiretti assicura: «Sarebbe il benvenuto. Vedo tante candidature e questo significa che c’è una bella dialettica, che ci sono idee per la città. Sono aperto al confronto; noi andiamo avanti sereni, non temiamo nessuno». L’apertura, poi, non manca nemmeno nei confronti del neoeletto coordinatore provinciale del Pdl, Paolo Buzzi: «Il dialogo è aperto con lui, così come lo è con Garbi del Pd. Ci confrontiamo sul metodo e non per schieramenti politici». E con Bernazzoli? Ghiretti si limita a dire che «è giusto parlare con tutti». Punta tutto sulla trasparenza, il candidato di Parma Unita, e si augura che così facciano anche gli altri: «Presenteremo la squadra prima delle elezioni, daremo conto dei costi, e, se venissimo eletti, governeremo per cinque anni per poi tornare serenamente alle nostre occupazioni - precisa -. Il mio staff al momento è formato da una decina di persone, contiamo di arrivare a quindici quando saremo a pieno regime, a fine febbraio. Ci aspettano sessanta, ottanta giorni di lavoro intenso. Abbiamo in programma molti incontri, punteremo molto sul web. Il tutto parlando il linguaggio della gente».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

ITALIA/MONDO

SPORT

SOCIETA'

MOTORI