18°

30°

Parma

Ghiretti: "Nuovo modello e museo interattivo per il Teatro Regio"

Ricevi gratis le news
6

“E’ con piacere che apprendiamo del progetto elaborato dal direttore d’orchestra Sebastiano Rolli e dal basso Michele Pertusi, due rappresentanti del mondo lirico parmigiano famosi in tutto il mondo, per il rilancio del sistema lirica della nostra città. Molte linee guida sono le stesse che noi di Parma Unita abbiamo messo a fuoco qualche tempo fa; anzi, i concetti da noi espressi sono stati esaltati e potenziati grazie alle competenze che tali personaggi possono mettere in campo. E con soddisfazione osserviamo che ci sono persone che hanno risposto al nostro invito a spendersi per la comunità”.

Roberto Ghiretti, candidato sindaco di Parma Unita, torna a parlare di Teatro Regio: “Abbiamo la fortuna, qui a Parma, di avere i libretti autografi di Giuseppe Verdi, conservati all’Istituto di Studi Verdiani – sottolinea Ghiretti -; significa avere a disposizione un patrimonio unico, che nessun’altra città al mondo può vantare. In quest’ottica, sviluppare il Festival Verdi in chiave filologica, studiando le opere sui libretti originali, è un’occasione imperdibile”.

 Sinergie e Museo interattivo - Per farlo, bisogna però creare una rete tra i vari enti che, a vario titolo, ruotano attorno all’universo della lirica: “Fondazione Teatro Regio, Casa della Musica, Conservatorio e Istituto di Studi Verdiani devono entrare in sinergia, per mettere in rete competenze e professionalità – precisa il candidato sindaco -; oggi rappresentano un’orchestra con spartiti diversi: noi, invece, vogliamo che suonino la stessa musica. Insieme alle scuole, perché è necessario coinvolgere le nuove generazioni; non secondo logiche elitarie però: il teatro deve avere un respiro popolare, deve essere di tutti e per tutti. A questo credo si debba aggiungere un museo della lirica, completamente interattivo, che sfrutti le nuove tecnologie: sarebbe qualcosa di straordinario, di unico al mondo, che porterebbe risorse da rimettere in circolo a favore del teatro”.

 Nuove generazioni tra i fruitori della lirica, quindi, ma anche nuovi interpreti all’altezza: “La formazioni di giovani cantanti sarà la sfida dell’immediato futuro – continua -, affiancata alla ricerca di artisti opportunamente scoutizzati. Sono tutte cose che possiamo fare; Rolli e Pertusi hanno dimostrato di essere professionisti seri ed appassionati che credono nella possibilità di raggiungere questo obiettivo: è di gente come loro di cui abbiamo bisogno – conclude Ghiretti -. Il Comune, però, deve prendersi carico di fare rete, che oggi deve essere la parola d’ordine. Il rilancio della lirica all’insegna di un modello completamente rinnovato è un interesse di tutti, perché può essere un volano per l’intera economia, realizzabile anche a costi contenuti e non con gli sperperi attuali”.Su tali argomenti è possibile guardare un contributo video di Roberto Ghiretti, sul sito internet www.parmaunita.it, nella sezione "videogallery".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marco Capra

    15 Febbraio @ 11.55

    Caro Ghiretti, mi rivolgo a Lei per rivolgermi in realta' a tutti i candidati sindaco. L'invito e' a non parlare con tanta leggerezza di cose che non si conoscono: e' vero che al giorno d'oggi tutti ritengono di poter parlare con disinvoltura di qualsiasi cosa, ed e' ancora piu' vero che nella nostra citta' tutti coloro che sono passati almeno una volta davanti al Teatro Regio pensano di essere degli esperti; ma parlare di "libretti" autografi di Verdi come di un patrimonio unico di Parma vuole dire non sapere di cosa si stia parlando, sia perche' Verdi non ha mai scritto un "libretto" (che e' qualcosa di diverso da quello che Lei pensa), sia perche', se anche lo avesse fatto, nella nostra citta' sarebbero conservate solo le copie dei suoi autografi, non gli originali (come accade alle sue partiture, quindi alle musiche, e alle sue lettere, i cui originali in genere si trovano altrove). Un cordiale saluto e auguri di buon lavoro.

    Rispondi

  • Matteo

    14 Febbraio @ 08.16

    L'ex Consigliere Comunale del Pd di Parma Matteo Caselli interviene sul dibattito che riguarda la riorganizzazione futura del Teatro Regio. " In questi giorni è ripreso il dibattito sul futuro del teatro Regio di Parma. Un dibattito che per molto tempo noi abbiamo fortemente caldeggiato. Grazie alle proposte lanciate al direttore d’orchestra Sebastiano Rolli e dal basso Michele Pertusi, finalmente Parma ha ricominciato a discutere di una delle sue istituzioni culturali più importanti. Per troppo tempo, per una tendenza alla grandeur autocelebrativa che abbiamo più volte criticato, si sono tacciate tutte le voci critiche e si è soffocato un salutare dibattito. Per questo vogliamo ringraziare i due protagonisti delle proposte, le quali saranno sicuramente prese in considerazione nella futura predisposizione delle proposte del Pd sul tema, insieme alle tante personalità che in questi mesi hanno discusso e si sono confrontati con noi. Pensiamo però siano davvero paradossali le dichiarazioni del candidato Sindaco Roberto Ghiretti, il quale, applaudendo l'intervento dei due musicisti, valuta positivamente una proposta che si differenzia completamente dall'approccio seguito dall'attuale management della Fondazione. Un gruppo dirigente voluto e sostenuto dalla Giunta Comunale in cui lo stesso Ghiretti ha seduto per mesi. Se Ghiretti aveva queste convinzioni, perchè non le ha espresse nella Giunta comunale e al Sindaco (nonchè Presidente della Fondazione Teatro Regio) che lo ha nominato? Adesso, è molto facile. O come si dice a Parma, "sono buoni tutti". Noi, invece, abbiamo detto con coerenza durante lo scorso mandato amministrativo le stesse cose che diciamo oggi: urge aprire una fase nuova al Teatro Regio, sia dal punto di vista artistico, sia dal punto di vista gestionale. Ci sarebbe piaciuto che chi ne aveva le possibilità, come Ghiretti, da Assessore del Comune di Parma, nel passato avesse espresso le stesse critiche che abbiamo espresso noi; forse, così, non saremmo nella situazione in cui ci troviamo. "

    Rispondi

  • Giorgio

    14 Febbraio @ 07.26

    Ma basta! Ghiretti non vuol dire Vignali. E' evidente che a Parma lo sport cittadino sia quello di criticare tutto e tutti ma facendo bene attenzione a non impegnarsi nelle cose. Comodo mettersi a pontificare rimanendo fermi ad osservare. Per lo meno Ghiretti si è messo in gioco, mettendoci la faccia, trascurando il suo lavoro e cercando di capire i problemi e le esigenze della città. Però forse avete ragione voi: è più facile criticare e non muovere un dito. Vai Ghiro, un plauso per l'impegno.

    Rispondi

  • Matteo

    13 Febbraio @ 19.57

    L'ex Consigliere Comunale del Pd di Parma Matteo Caselli interviene sul dibattito che riguarda la riorganizzazione futura del Teatro Regio. " In questi giorni è ripreso il dibattito sul futuro del teatro Regio di Parma. Un dibattito che per molto tempo noi abbiamo fortemente caldeggiato. Grazie alle proposte lanciate al direttore d’orchestra Sebastiano Rolli e dal basso Michele Pertusi, finalmente Parma ha ricominciato a discutere di una delle sue istituzioni culturali più importanti. Per troppo tempo, per una tendenza alla grandeur autocelebrativa che abbiamo più volte criticato, si sono tacciate tutte le voci critiche e si è soffocato un salutare dibattito. Per questo vogliamo ringraziare i due protagonisti delle proposte, le quali saranno sicuramente prese in considerazione nella futura predisposizione delle proposte del Pd sul tema, insieme alle tante personalità che in questi mesi hanno discusso e si sono confrontati con noi. Pensiamo però siano davvero paradossali le dichiarazioni del candidato Sindaco Roberto Ghiretti, il quale, applaudendo l'intervento dei due musicisti, valuta positivamente una proposta che si differenzia completamente dall'approccio seguito dall'attuale management della Fondazione. Un gruppo dirigente voluto e sostenuto dalla Giunta Comunale in cui lo stesso Ghiretti ha seduto per mesi. Se Ghiretti aveva queste convinzioni, perchè non le ha espresse nella Giunta comunale e al Sindaco (nonchè Presidente della Fondazione Teatro Regio) che lo ha nominato? Adesso, è molto facile. O come si dice a Parma, "sono buoni tutti". Noi, invece, abbiamo detto con coerenza durante lo scorso mandato amministrativo le stesse cose che diciamo oggi: urge aprire una fase nuova al Teatro Regio, sia dal punto di vista artistico, sia dal punto di vista gestionale. Ci sarebbe piaciuto che chi ne aveva le possibilità, come Ghiretti, da Assessore del Comune di Parma, nel passato avesse espresso le stesse critiche che abbiamo espresso noi; forse, così, non saremmo nella situazione in cui ci troviamo. "

    Rispondi

  • Guido

    13 Febbraio @ 17.24

    Povero me… un uomo di sport che si improvvisa di cultura! Per realizzare mezzo programma di Pertusi e del neofita Rolli,si dovrebbe avere a disposizione una vagonata di soldi. Non basterebbe neppure trasformare i circoli sportivi in circoli verdiani. Ma dove vive Ghiretti? Non vorrà anche lui imbarcarsi in progetti irrealizzabili come la trascorsa giunta? Ormai i gigantismi sono un sogno che un uomo politico,minimamente saggio,non dovrebbe contribuire a coltivare. Qualcuno l’ha informata che le scuole musicali annesse ai teatri si sono rivelate un fallimento? Qualcuno le ha detto che un giovane cantante che non sia fesso ha, a trenta minuti di viaggio(Modena),le scuole di Mirella Freni e Raina Kabaivanska? O pensa forse che ci sarà la fila ad iscriversi alla classe di Sebastiano Rolli, che per il momento non ha diretto nemmeno il traffico? Nonostante la professionalità indiscutibile di Pertusi,è ipotizzabile che qualcuno lo prenda ad esempio di basso verdiano? E poi,Ghiretti,lo sa lei,che le esecuzioni filologiche appartengono ad una scuola di pensiero che,guarda caso,non ha ancora convinto i più grandi interpreti(infatti parlano di Gardiner)? Ma lei non sa neppure chi è,ed è meglio così:è meglio che si occupi di ciò che sa,se vuole pensare di costruirsi una credibilità che vada oltre i circoli sportivi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

3commenti

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

sicurezza stradale

Massese, allarme per quelle righe orizzontali ormai "fantasma"

politica

Pizzarotti sulla vicenda Casalino: "Le minacce sono il metodo 5 Stelle"

1commento

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

ECONOMIA

Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

6commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

SPORT

Pallavolo

Mondiali, l'Italia è già matematicamente qualificata per la final-six

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"