13°

23°

Parma

Treni soppressi freddo e ritardi: inferno quotidiano

Treni soppressi freddo e ritardi: inferno quotidiano
Ricevi gratis le news
1

Armando Orlando
Il maltempo ha certamente allentato la presa sull'Emilia e la neve non cade più dal cielo ma se ne sta in mucchi ordinati agli angoli delle strade.
Eppure i disagi dei pendolari parmigiani non accennano a diminuire.
 La stazione di Parma il lunedì mattina è chiusa in una morsa di gelo, sonno e rassegnazione.
I più avveduti tra quanti fanno la spola tra Parma e Milano per lavoro hanno consultato il sito internet di Trenitalia appena svegli. Una buona abitudine.
 Per sapere se e quali treni sono stati soppressi, quali in ritardo e le eventuali alternative, non c'è nulla di meglio.
Ed è con una tazzina di caffé tra le dita che si apprende della prima variazione di programma: il regionale delle 7,05 diretto a Milano Centrale è stato cancellato.
Il sito di Trenitalia non fornisce altra informazione che questa. Non spiega, cioè, le ragioni della cancellazione.
In stazione il tabellone luminoso con le «partenze», alle ore 6,50, neppure menziona il convoglio che non c'è più. Forse ne ha dato notizia poco prima. Comunque, chi arriva in stazione appare preparato a conferma dell’utilità di internet e della connessione tramite telefonino.
Le alternative, a questo punto, sono due. Ci sono il Frecciabianca delle 7,53 oppure il Regionale delle 8,10.
Durante l’attesa c'è stata l’occasione di entrare in confidenza con alcuni viaggiatori che sono detti disponibili a fornire aggiornamenti in tempo reale sull'andamento dei rispettivi viaggi. La destinazione è ovviamente stessa per tutti: Milano.
Diverso sarà il treno che ci condurrà in porto. Con un’ulteriore differenza non da poco tra i due convogli: mentre il Regionale fermerà la sua corsa nella stazione di Rogoredo, a due passi dagli ex stabilimenti Montedison per capirci, il Frecciabianca approderà sotto la volta di vetro della Centrale.
C'è da aggiungere che il Frecciabianca delle 7,53 è in ritardo di 20 minuti, che saliranno a 30 al momento della partenza. L’accordo coi pendolari che utilizzeranno questo treno (la stragrande maggioranza dei presenti) è presto fatto: ci si terrà in contatto tramite sms, mentre a noi toccherà il viaggio a bordo del Regionale.
Che sarà puntuale e, tutto sommato, confortevole. Più difficili da digerire, invece, le 12 fermate di metropolitana che separano Rogoredo dalla Stazione centrale.
 Un infortunio in cui un pendolare accorto non cadrebbe mai. Durante il tragitto arrivano i primi sms dai pendolari che viaggiano sul Frecciabianca.
«Viaggio Kafkiano: il treno è stracolmo - si legge nel messaggino delle 8,35 - e negli unici vagoni dove c'è qualche posto libero il riscaldamento è rotto».
Poco più tardi ne arriva un secondo: «Scoperto il motivo del ritardo di 30 minuti. Sul treno funziona un solo portello per la salita e la discesa dei viaggiatori. Le soste in stazione sono infinite. E noi stiamo al freddo».
Stando alle teorie elaborate dai viaggiatori abituali, la scarsa attenzione per i collegamenti regionali è dovuta al fatto che Trenitalia «si concentra troppo sulle linee ad Alta Velocità» a scapito delle altre.
 Alle 9,20 un altro messaggino: «Incredibile: una delle porte del treno si apre e si chiude continuamente. Non so se lo faccia anche in movimento, ma quando il treno è fermo sì».
L'ultimo sms ragguaglia sul ritardo accumulato dal Frecciabianca quando noi siamo alle prese con il biglietto della metropolitana. Linea M3, volgarmente detta gialla. Comoda davvero.
Dice il messaggino: «Treno arrivato in Centrale alle 10. Sarò in ufficio con un ritardo clamoroso. Saluti».
Fine delle comunicazioni. Per oggi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Andrea Morello

    16 Febbraio @ 17.42

    Da una settimana,\r\nIl 2068 - Da Ancona, per Piacenza , previsto a Parma alle 18.20\r\nsi ferma a Bologna Centrale e non prosegue \r\nSul cartellone non viene segnalato questo ma si segnala che è in ritardo e poi scompare \r\nIl 2286 - Da Bologna, per Piacenza, previsto a Parma alle 19.05\r\nSi è presentato con ritardi da 30 a 200 minuti (fotografati ) \r\nIn tutto questo si rimane in stazione spesso intorno le 2 ore \r\n(dalle 18.10 fino alle 20), senza che Trenitalia dopo una settimana si degni di risolvere il problema, un treno o un autobus sostitutivo.\r\n\r\nNon so a chi chiedere spiegazione e soluzione, credo che alla fine sarò uno come molti che inquinerà usando da solo un\'auto a 5 posti in quanto non posso fare ritardo sul lavoro. \r\n\r\nAndrea Morello

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

8commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno