18°

Parma

Scippi: donne nel mirino

Scippi: donne nel mirino
Ricevi gratis le news
8

Prede e avvoltoi: vicini al semaforo, fianco a fianco lungo la via. L’agguato, riservato alle donne che macinano chilometri in bici, scatta nei brandelli di tempo libero a zonzo per la città. Uno strappo forte, deciso e tanti saluti alla borsa nel cestino (nel migliore dei casi).

Ma lo scippo su due ruote può avere risvolti ben più seri per le vittime. Incrociando i dati ufficiali del 2011 con la cronaca quotidiana, in quattro mesi sono 16 le donne finite nel mirino di scippatori e borseggiatori. E almeno tre di queste erano in sella alla bicicletta. Il periodo è quello da luglio a ottobre. Si parla di un lieve aumento rispetto all’anno precedente, quando le vittime erano "solo" 11.

(...) L'articolo completo di Chiara Pozzati sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giuio

    20 Febbraio @ 10.53

    Mi chiedo perchè la stupidità della gente porti a commentare sull'opportunità di avere borse sgargianti o ricolme di roba. E' come dire che una donna non deve circolare in minigonna altrimenti deve aspettarsi di essere stuprata. Ma cosa dite ? Io come chiunque devo essere libero di poter circolare come mi pare non dovermi mimetizzare per sembrare povero o poco appetibile ai delinquenti legalizzati che questo lassismo generalizzato tollera e non punisce. Come al solito la colpa è del derubato, non del sistema che tollera il delinquente, oltremodo immigrato ! Anche se viviamo blindati in casa nostra la colpa è sempre di chi è fuori a cena o esce troppo, non dei delinquenti dell'est che ogni giorno affollano le cronache, vero lungimiranti tolleranti e buonisti? Come sempre si capovolge il senso della moralità delle azioni; del resto siamo nell'epoca della facile demagogia.

    Rispondi

  • Maganuco

    20 Febbraio @ 10.23

    Ficarezio sopperisce, o almeno tenta, con la propria spiritosaggine al grigiore della quotidianità. Ovvio che le norme dell'attenzione sono note da decenni. Per le donne girare in bici con la borsetta in vista è sempre stato un pericolo ed a piedi si suggeriva di stare con la stessa aderenti al muro. Quarant'anni fa, non oggi. Oggi il mondo e Parma sono cambiati. Non c'è lavoro, non c'è speranza, non c'è più nulla che ci faccia amare Parma e l'Italia. Una volta erano i tossici a scipapre. Oggi sono i tossici ed i beduini assieme ai moldavi e romeni che scavalcano i balconi e che sono stati chiamati qui per un lavoro che non c'è più e non se ne possono andare. Nessun sarcasmo nei confronti della vostra testata; solo un'aspro commento tra me e me condiviso con lei e lettori. Poi vorrei aggiungere - visto che lei cambia argomento e lo cambio anche io - che da qualche giorno vedo postini di colore (che come gli arbitri delle serie dilettantistiche non sanno ne leggere ne parlare); questi addirittura in scooter non sanno nemmeno andare (stamattina l'ho visto due volte rischiare la caduta). Mi chiedo, dando per probabile ma ormai non più certa la provenienza africana: i Parmigiani non ambiscono più al lavoro manuale? Mi pare che nel recente qualche vostro articolo riportasse la tendenza giovanile a queste mire....

    Rispondi

  • nocciola

    20 Febbraio @ 10.12

    Che genialità Renz: adesso la colpa è delle borsette! Ma mi faccia il piacere mi faccia! Il problema è lo schifo di gente che c'è anche a Pr e che come ha già detto qualcun altro il 90% delle volte sono stranieri. Ma sì dai, magari rispolveriamo il vademecum della polizia municipale, quello secondo cui le donne devono viaggiare con la cuffia di lana e il sedile in posizione arretrata (alla faccia della sicurezza) e magari con un bel paio di baffi finti!

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    20 Febbraio @ 09.28

    Ficarezio è un lettore spiritoso, e a noi le critiche spiritose piacciono. Però, se posso dare una risposta più seria, invito a non dimenticare che a volte, dietro la superficialità o il provincialismo di un titolo, c'è un problema serio. Nei gjorni scorsi ci avete canzonato per il titolo sull' "allerta disgelo": ieri a Bologna c'è mancato un soffio che una lastra di ghiaccio travolgesse un gruppo di bambini durante il Carnevale. E anche la borsa nella bici (lo dicono i poliziotti, non la Gazzetta) è un'esca per scippatori. Non vinceremo certo il Pulitzer, per questa inchiesta, ma magari evitiamo a qualcuna il trauma diuno scippo: nella vita occorre sapere accontentarsi... (G.B.)

    Rispondi

  • Giuio

    20 Febbraio @ 09.17

    Tutti vediamo che letamaio hanno fatto di Parma ma guai ad ammetterlo e soprattutto guai a dire che sono immigrati. LA nostra città non ci appartiene più. Un tempo forse ci lamentavamo per poco, ma quanto era meglio 20 anni fa senza immigrazione !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale con una ragazza: è morto "Zanza", re dei playboy

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

4commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

1commento

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

12 TG PARMA

Rifugiati: il Ciac lancia una petizione sul web contro il decreto Salvini Video

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I «like», la morte e il valore della vita

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

mafia

Aemilia, il procuratore generale di Bologna: "Usare l'aula bunker anche per l'appello"

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

SPORT

procura

Moto, Fenati ora è indagato per violenza privata

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

PARMA

Il pubblico della fiera come i piloti Ferrari: l'emozione del pit-stop a "Mercanteinauto"

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel