13°

23°

Parma

Isola pedonale in via XXII luglio, i residenti: "Così si rischia la desertificazione"

Isola pedonale in via XXII luglio, i residenti: "Così si rischia la desertificazione"
Ricevi gratis le news
3

Con l'isola pedonale si rischia la "desertificazione". Questa la risposta dei commercianti e dei residenti di via XXII luglio e alla proposta del Comune di chiudere la via al traffico.

"PROVVEDIMENTI PRIVI DI RAGIONE" - "Oltre mille residenti, commercianti, professionisti fra via Farini e via XXII luglio- recita un comunicato stampa firmato dal Comitato cittadini contrari alla chiusura di strada XXII luglio - hanno firmato appelli per evitare questi provvedimenti che rimangono privi di ragioni. Il presunto passaggio di 100 auto all’ora come picco massimo di traffico paventato dall’assessore (Somenzi, durante un'assemblea pubblica, ndr) equivarrebbe al passaggio di un’auto ogni 40 secondi circa: situazione nemmeno qualificabile come traffico".

"INTERESSI PER POCHI, DANNI PER MOLTI" -Lo scopo delle iniziative - prosegue la nota stampa - è, dunque, soltanto quello di far calare il numero dei residenti e dei piccoli commercianti, ovvero la “desertificazione del centro storico” che questo tipo di interventi ha già causato in altre città con la conseguenza di una grave insicurezza ed isolamento sociale soprattutto delle persone anziane e delle famiglie con bambini che così vengono letteralmente spinti ad andarsene poiché la loro vita diventerebbe eccessivamente complicata. I residenti del centro hanno un unico destino secondo questi amministratori: mettersi in coda, ciascuno con la propria auto, verso i troppi centri commerciali che il Comune continua a far costruire visto che le vie comprese fra strada XXII Luglio e via Farini dovrebbero diventare un continuo di bar e ristoranti all’aperto. Si tratta di un caso gravissimo di ignoranza amministrativa che, nell’interesse di pochi, colpisce tutti anche i non residenti in centro che, fra qualche tempo, troverebbero completamente cambiata la faccia della loro città".
 
"SIAMO STATI PRESI IN GIRO" - I cittadini del comitato dicono di sentirsi "presi in giro": Continueremo ad impegnarci per evitare che quanto minacciato venga realizzato e riteniamo che il definitivo abbandono di questi progetti costituisca l’unico modo che l’amministrazione comunale possiede per dimostrare che ha ancora un pò di contatto con la città"
 
IL PROGETTO - L'amministrazione comunale, prosegue il comunicato, sta considerando di impedire il transito agli autoveicoli privati (con la sola eccezione dei residenti che dispongono di un garage per raggiungerlo e di quelli che non ne dispongono per una fermata di 15 minuti innanzi alla porta di casa) - abolire le linee di bus che attualmente transitano in via XXII Luglio e forse istituirne una che passi dai borghi, concedere ai locali (bar e ristoranti presenti o futuri) di occupare strada XXII Luglio, nel modo in cui ciò avviene in via Nazario Sauro ed in via Maestri, e cioè dalle ore 19 all’una di notte. "L’assessore Somenzi ha dichiarato che il progetto su via Farini sarebbe stato accantonato in attesa di valutazioni diverse e che il motivo della chiusura di strada XXII Luglio sarebbe costituito dal traffico che nelle ore di punta della mattina sarebbe costituito anche da 100 auto all’ora (senza spiegare dove e quando è stato fatto questo calcolo)".
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • tap

    16 Ottobre @ 21.00

    I normali residenti secondo me si trovano di fronte ad un'opportunità ed un rischio: l'opportunità è quella di eliminare il frastuono delle auto oggettivamente fastidioso (per non parlare della dannosità del passaggio sul porfido di auto e soprattutto autobus. Vogliamo far rifare al comune la strada ogni 3 anni? Quanto costa rifare questo tipo di strada? non poco di certo). Il rischio è quello di sostituirlo con gli schiamazzi della movida, un tipo di intrattenimento estraneo alla cultura ed alle radici della città, giovani radici anche di 10 o 15 anni! Per i negozianti, qualche tipo di negozio ci perde, qualche altro tipo ci guadagna, ma penso che la valutazione vada fatta pesando maggiormente gli interessi di chi in via XXII Luglio ci risiede.

    Rispondi

  • luca23

    16 Ottobre @ 18.16

    caro francesco,condivido quello che hai detto,tranne che per una cosa:il comune farà quello che vuole.Io penso che il sindaco e gli assessori siano abbastanza intelligenti da capire.L'altra sera alla riunione noi cittadini ci siamo confrontati con un assessore, Somenzi,che non sapeva neanche spiegare il perchè della pedonalizzazione di via XXII luglio,non conosceva le strade,e quello che è più grave non riusciva a spiegare il progetto.Se questo è un assessore...Sono convinto che per fare dei progetti ci devono essere delle ragioni,e qui non ci sono,a parte la spiegazione di somenzi, che era da barzelletta.Penso che con un pò di grinta da parte della cittadinanza si riuscirà ad impedire questa cosa senza senso.

    Rispondi

  • Francesco

    16 Ottobre @ 16.49

    Cari concittadini di via XXII Luglio, purtroppo, se , laddove si puote ciò che si vuole , e nell' ignavia degli ectoplasmi, è stato deciso di pedonalizzare via XXII Luglio, la pedonalizzeranno. Ma, secondo me, avete ragione Voi. Come ho già detto per la "movida" di via Farini, i Centri Storici delle Città si mantengono vivi e vitali finché restano agibili alla gente normale , per bene. Gente composta di giovani e anziani, sani , malati, malfermi e vecchi. Gente che la notte riposa , perché , al mattino, va a lavorare o a scuola, o non sta bene in salute. Gente che, nel fine settimana, vorrebbe godersi un paio di giorni tranquilli in casa propria , in santa pace. Gente che vuol fare la spesa dal negoziante di cui si fida e dove va da decenni. Non si mantiene vitale e vivibile il Centro trasformandolo in un rissoso Luna Park , sommerso da schiamazzi di ubriachi fino all' alba, coi muri puzzolenti di piscio e le strade cosparse di cocci di bottiglia. I ristoranti coi tavolini in mezzo alla strada ! I turisti che vengono a Parma in Agosto si lamentano in coro per non trovare, alla Domenica, neanche un posto dove mangiare, perché è tutto chiuso, poi vogliamo mettere i tavolini in mezzo alla strada a Dicembre ? Però , se hanno deciso di farlo , Voi potete raccogliere tutte le firme e formare tutti i Comitati che volete, ma lo faranno lo stesso.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno