13°

23°

Parma

Iotti: "72,5 milioni di tasse e rette: ecco l'eredità di Vignali e Ubaldi ai parmigiani"

Ricevi gratis le news
9

Comunicato stampa

"72,5 milioni di tasse e rette: così i parmigiani pagano il disastro Ubaldi-Vignali". A dirlo è Massimo Iotti, ex consigliere comunale del Pd, nel rendere noti e commentare i dati relativi al bilancio di previsione 2012 del Comune di Parma, che presto dovrebbero essere accessibili a tutti. "Da un'analisi dei dati risulta che è propruio di 72,5 milioni l'entità delle nuove tasse che saremo chiamati a pagare per sanare i debiti del Municipio. Debiti contratti durante le amministrazioni Ubaldi-Vignali". Secondo Iotti, il bilancio di previsione 2012 rivela anche 11,4 milioni di euro attesi dalle multe e 2,7 milioni di potenziali debiti fuori bilancio

“Per trovare nuove risorse per risanare i conti del Comune, il Commissario punta a raccogliere 72,5 milioni attraverso le imposte locali. Una cifra che dedico all’ex Sindaco Elvio Ubaldi, prossimo alla discesa in campo, al suo ex delfino Pietro Vignali e anche all’ex vicesindaco di entrambi, Paolo Buzzi, che continua a negare il dramma che Parma sta vivendo”, incalza l'ex consigliere comunale del Pd.

“Senza scomodare fantomatiche commissioni pubbliche, i dati sono tutti nero su bianco nel bilancio di previsione per il 2012, affetto da 2,7 milioni di potenziali debiti fuori bilancio (oltre ai 610 mila euro già riconosciuti dal Commissario) e fatto quadrare con 3,8 milioni di avanzo e una previsione di 11,4 milioni incassabili dalle multe – spiega Iotti –. Una cifra molto difficile da incassare e punitiva per i parmigiani. Non sono previsioni. Sono numeri. Basta leggerli e avere l’onestà politica di accettarli senza raccontare altre frottole ai parmigiani”.
La realtà dei conti del solo Comune – delle partecipate l’ex consigliere si occuperà in un’altra, imminente, inchiesta – illustrerebbe, secondo Iotti, che “i cittadini sono costretti a pagare i disastri amministrativi di 14 anni di centrodestra, cominciati con Ubaldi e culminati con il candidato che lui ha voluto sullo scranno dei portici del Grano: Pietro Vignali. La mazzata che sta per abbattersi sui parmigiani è composta da Imu e addizionale Irpef, entrambe al massimo consentito. Misure che, insieme all’aumento delle rette e dei servizi, fanno mediamente 391,5 euro per parmigiano. Il che significa che alcune famiglie pagheranno nel 2012 un peso di almeno 1.500/2.000 euro. Voglio evidenziare che tasse e tariffe al massimo sono un chiaro indicatore di una situazione di dissesto finanziario”.

Ciò che renderebbe meglio, però, quella che l'ex consigliere del Pd definisce "la dimensione del disastro targato centrodestra" sarebbe il fatto che, su 72,5 milioni raccolti, “solo 26,1 milioni resteranno a disposizione del Comune per il suo risanamento. Perché? Perché un’altra manovra, quella Salva Italia, varata da Monti, deve mettere mano ai danni di un altro governo di centrodestra – quello guidato da Berlusconi – e pesca, così, nelle tasche dei contribuenti. Dei 26,1 milioni restanti ben 12 milioni di euro sono il famoso fondo di riserva costituito per coprire le potenziali passività (debiti fuori bilancio, potenziali cause, ecc.) e 14 milioni rappresentano la restituzione della quota annuale dei mutui e Boc fatti dal Comune”.

Iotti conclude ricordando che “con il massimo carico fiscale possibile, Parma riuscirà solo a pagare i debiti contratti dai sindaci Ubaldi-Vignali, cercando di risanare i conti malmessi (finalmente venuti a galla) del Comune. Tutto questo accade senza possa partire un solo servizio in più. Anzi, i cittadini devono sapere che la manovra comunale ha messo in conto tagli a risorse e personale, col rischio che il Comune perda di efficienza e qualità nei servizi erogati”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    02 Marzo @ 14.59

    Signor Giorgio (11:33), dissento dal suo commento perchè io vedo cantieri interrotti per mancanza di soldi, imprese fallite a causa del mancato pagamento da parte del comune dei lavori effettuati o in corso d’opera, lavoratori licenziati o in cassa integrazione per il mancato pagamento alle imprese (conosco direttamente una cooperativa, non certamente rossa perché si evita di dirlo ma le cooperative non sono soltanto rosse appartengono a tutti gli schieramenti politici, che ha gravi problemi economici perché da più di un anno non riceve soldi dal comune di Parma e ha provato finché ha potuto a pagare di tasca propria i propri collaboratori ma adesso basta perché i soldi stanno per finire), mi sfugge sinceramente il patrimonio del comune a garanzia dei debiti

    Rispondi

  • nik

    02 Marzo @ 12.52

    Iotti prima di parlare guarda in casa tua ne hai già abbastanza!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  • GIORGIO

    02 Marzo @ 11.33

    Caro Iotti, se vogliamo le scuole, le case in edilizia convenzinata, le case protette per gli anziani o disabili ecc, qualcuno le deve pur pagare. Anche io e mia moglie abbiamo un "buco" con la banca dovuto al mutuo che paghiamo, ma di contro abbiamo una casa. Stessa cosa per i Comuni che se devono costruire servizi, da qualche parte devono arrivare i soldi. Non ci trovo nulla di scadaloso. Perchè non parla del patrimonio del comune, fatto di decine e decine di case e altro dove come voi dell'ARCI state ad un affitto irrisorio!!!

    Rispondi

  • Matteo

    02 Marzo @ 11.12

    Sig.Iotti...pertanto quando finalmente riassaporerete il gusto ineguagliabile che si prova nell'issare la sacra bandiera rossa su Parma ci dobbiamo aspettare che avrete le palle di ipertassarci per riallineare il debito vero? Si insomma che avrete il coraggio di fare quello che ha fatto Monti, no? Oppure in quanto amministrazione politica vi nasconderete dietro proclami, accuse, promesse che avranno il solo risultato di allargarci a dismisura il deretano? Io propendo per la seconda, chissà perchè!!!! Non siete più credibili carini, nè di qua nè di là. L'Italia con Monti sta dimostrando quanto sia vigliacca ed inutile la democrazia come la concepisce certa gente, fatta di soli diritti e zero doveri. Monti rappresenta in questo momento un governo ai limiti della dittatura, che è quello di cui abbiamo dimostrato di aver bisogno. Auguri!

    Rispondi

  • Paolo

    02 Marzo @ 10.36

    Avevate la possibilita' di fare una bella citta', il re Mida vi ha abbagliato gli occhi, vi siete fatti ingannare, vi siete fatti prendere per il c., vi e' anche piaciuto. PARMA CAPITALE DELLE TASSE. Ditevi grazie.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

8commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno