19°

Parma

Il maestro Mancastroppa: "La scuola urla ma la politica tace"

Ricevi gratis le news
1

"La scuola urla, la politica tace". Lo dice Giordano Mancastroppa, maestro elementare della scuola Corazza, che ha inviato una lettera aperta alla classe politica (anche di Parma) per lanciare un "allarme" sulla situazione della scuola oggi.
Ecco la lettera aperta di Mancastroppa:

La scuola italiana urla, la scuola di Parma urla, la mia scuola urla…..
Incapace di farlo coralmente, ad una sola voce, esigendo il rispetto dell’art. 3 della Costituzione, lo fa in modo convulso, con le molte voci di cui è composta.
Urla K., che provoca e picchia i compagni per sentirsi vivo ed accettato……. urlano L., K., G., cercando qualcuno che li ascolti, mentre l’insegnante cerca di dividersi tra loro e 25 altri compagni…. urlano i genitori respinti dalle scuole, nelle loro richieste inascoltate dal Ministero…..urlano i docenti tra di loro, litigando nelle riunioni, per tappare buchi ormai sbrindellati…..
Ma non ci sono soltanto urli: c’è anche la rassegnazione di chi ha visto negli anni una crescente disattenzione, un abbandono della scuola pubblica…e ha perso la voglia di chiedere, di esigere ciò che è un diritto, non un regalo. Non solo una voce di bilancio da ripianare.
Ricordo, due anni fa, un’assemblea in cui si chiedeva ai parlamentari locali di attivarsi verso il Ministero per esigere il pagamento di quei crediti che le scuole stavano aspettando.
La Riforma Gelmini-Tremonti cominciava a far sentire i suoi effetti.
La risposta dei partecipanti fu: deve cadere questo Governo, perché le cose cambino veramente.
Ora c’è un altro governo, appoggiato, tra gli altri, anche da quel partito che era all’opposizione e invocava, insieme a noi, le dimissioni del Ministro Gelmini.
Ma il silenzio sulla scuola è tombale.
Nessun atto. Nessun superamento dei tagli. Nessuna prospettiva.
Nessun politico che chieda rispetto per questa scuola di tutti.
Le priorità sono altre.
Salvare il paese? Come si può salvare il paese, se si massacrano i più piccoli?
L’unico punto in cui si parla di scuola, nel decreto in discussione, è per inserire le prove Invalsi come obbligatorie. Nulla di più.
Neanche una parola per le classi che non potranno formarsi, obbligando a stipare gli alunni/e in classi sempre più numerose ed invivibili.
Neanche una parola per tutte le famiglie che non troveranno posto nelle classi a tempo pieno, nei tempi prolungati, nelle scuole dell’infanzia che non ci sono….
Neanche una parola sul fatto che negli ultimi 3 anni nella nostra Provincia ci sono 2400 alunni/e in più, 25 classi in meno, 307 docenti in meno…..e per il prossimo anno il trend continuerà!
Neanche una parola sui finanziamenti alle scuole, che sono arrivati a quota zero.
Cos’è cambiato, visto che le regole attuali sono ancora quelle dettate dalla famigerata Legge 133 Gelmini-Tremonti?
Cos’è cambiato, se tutti i funzionari ministeriali non hanno altra preoccupazione se non quella di rispettare la legge finanziaria, che chiede di non superare la spesa dell’anno precedente, incurante della realtà che le scuole si trovano ad affrontare?
Chi ha intenzione di mettere mano a tutto questo, per cercare un vero futuro per la scuola pubblica?

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Daniele Tanzi

    05 Marzo @ 14.14

    Caro Maestro, la Politica è stata (speriamo, momentaneamente) sospesa per manifesta incapacità. Coloro che ci hanno governato negli ultimi 40 anni, ci hanno condotto verso il baratro. Uno degli esempi è la scuola. Istituzione di straordinaria importanza per il futuro di un Paese, dal '68 ad oggi è stata impoverita, umiliata. Non possiamo fare altro che aspettare, e sperare in tempi migliori.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno