21°

31°

Parma

La speranza di Parma: Rossella libera. Delegazione Help for children nei campi Saharawi

La speranza di Parma: Rossella libera. Delegazione Help for children nei campi Saharawi
Ricevi gratis le news
1

Chiara Cacciani

Resta il "giallo" sulla liberazione di Rossella Urru, la cooperante sarda rapita lo scorso ottobre nei campi profughi Saharawi in Algeria insieme a due volontari spagnoli. E anche a Parma sono ore di grande attesa e di speranza. Sulla facciata della palazzo della Provincia in piazzale della Pace campeggia la foto di Rossella e l'appello per la sua liberazione: un appello che viene dalla Provincia stessa (da tempo gemellata con la provincia saharawi di Smara), dall'associazione Help for children (che ogni anno ospita gruppi di bimbi del deserto e ha attivato diversi progetti nei campi profughi) e dalla comunità sarda che vive nel parmense.  

Proprio dai campi profughi saharawi ha fatto ritorno sabato una delegazione di Help for children Parma: il responsabile del progetto Saharawi Francesco Bertinelli, il responsabile del comitato Help di Collecchio Enrico Pelassa e il volontario collecchiese Paolo Manghi. Rimarrà invece ancora una ventina di giorni nelle tendopoli del deserto algerino Marco Ubaldi, che studia Scienze Politiche all'Università di Bologna e dedicherà la sua tesi proprio alla vicenda Saharawi. Il gruppo ha partecipato alla tradizionale Sahara Marathon, la maratona di solidarietà che ogni anno raccoglie ai campi profughi centinaia di atleti e di volontari da tutto il mondo.

"Abbiamo trovato un clima  teso e tanta amarezza- racconta Francesco Bertinelli - L'impressione è che il rapimento abbia lasciato molto spiazzato il Fronte Polisario. Si teme che sia una mossa per spingere i Saharawi a rinunciare alla scelta di pace fatta negli anni Novanta dopo il lungo conflitto con il Marocco". Una scelta che affidava  all'Onu e alla diplomazia il compito di arrivare concretamente all'esercizio di quel diritto all'autodeterminazione riconosciuto  ai "Figli delle nuvole", scacciati dalla loro terra, il Sahara Occidentale, da Marocco e Mauritania dopo la fine del colonialismo spagnolo.  "Sia la maratona sia la festa della repubblica sono state sotto tono rispetto al passato: si è rinunciato al clima di festa per favorire i controlli nei campi - continua Bertinelli -Per il resto la vita nelle tendopoli è quella di sempre: tra tante difficoltà e con l'appello ripetuto a far arrivare aiuti alimentari e medicinali: gli arrivi, complice la crisi, sono diminuiti parecchio e ci hanno detto che ormai le scorte iniziano a scarseggiare".  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • PIER LUIGI ARMANI

    06 Marzo @ 09.43

    Solo chi ha vissuto in prima persona, le vicende del Popolo Saharawi e chi in prima persona vive come volontario in quei siti, si ricorda che una cooperante è stata sequestrata, per tutto il resto del mondo ..non c'è nulla che attira l'attenzione dei telespettatori: NON FA ODIENS, per cui inutile parlare di un italiana sequestrata da mesi.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Via Emilia Est: il lungo aperitivo. Ecco chi c'era: foto

Arte&Gusto

Via Emilia Est: il lungo aperitivo Ecco chi c'era: foto

Beyoncé vuole girare un video al Colosseo ma arriva lo stop: è già occupato da Alberto Angela

ROMA

Colosseo off limits per Beyoncé: è già occupato da Alberto Angela, ilarità sul web Foto

3commenti

Realcake dinastico

LONDRA

Servita al battesimo di Louis la torta nuziale dei principi. Sette anni dopo

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

7commenti

Lealtrenotizie

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

droga

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

incidente

Schianto tra due auto a Ramiola: feriti due giovani Foto

Nella zona di via Mordacci

Picchia a sangue la ex e la rapina

protezione civile

Allerta gialla: in arrivo temporali dalla mezzanotte

carabinieri

Ruba in un armadietto a Biologia: bloccata la "ladra in rosso"

«IO STO CON TE»

La casa in cui ripartono i padri separati

2commenti

Addio

Collecchio piange Ivana Tanzi, stilista raffinata

Capitan Lucarelli

«Il mio Parma gettato nel fango»

3commenti

provincia

Viabilità, entro settembre cinque strade provinciali "minori" risistemate

traffico

Mattinata difficile in tangenziale Nord: oltre un chilometro di code per lavori

OBIETTIVO 2020

San Francesco del Prato, nato il Comitato per i restauri

ALBARETO

Entra fumo nell'appartamento: intossicate due donne

Calestano

Bianchi festeggia i 50 anni di volo libero

PROFESSORE

Arfini spiega i cibi dop agli australiani

filatelia

Esce domani un nuovo francobollo dedicato a Guareschi. Ma non a Parma?

CARABINIERI

Ruba la borsa di un medico a San Secondo: arrestata 50enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Maltrattare gli animali, tradire l'amicizia

di Filiberto Molossi

3commenti

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

piacenza

Barista legata, imbavagliata e stuprata per ore

1commento

trasporti

Atterraggio di emergenza a Londra per aereo proveniente da Napoli

SPORT

calcio

Il Tas annulla l'esclusione del Milan dalla Europa League

Ciclismo

Nibali, la colpa è di un fan

SOCIETA'

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

youtube

L'aereo precipita e si schianta: la "diretta" del passeggero

MOTORI

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita