20°

32°

Parma

Quanto è sicuro il tuo quartiere?

Quanto è sicuro il tuo quartiere?
Ricevi gratis le news
17

I cittadini di Parma si sentono sicuri? E come è la situazione specifica dei singoli quartieri? Su questo tema parte una iniziativa del Comune, che è stata presentata ieri ai presidenti dei quartieri. Ecco innanzitutto il comunicato dell'ufficio stampa comunale


Un questionario sulla sicurezza percepita, per capire se i cittadini di Parma si sentono sicuri nella loro città. È una delle azioni previste dall’Osservatorio permanente sulla Sicurezza urbana, osservatorio che il Comune di Parma sta promuovendo per il 2008. I questionari verranno somministrati ai cittadini a breve, secondo un calendario che verrà stabilito con i quartieri e che verrà reso noto, e gli esiti saranno pronti in ottobre, a cura dello Studio Metafora. Per la buona riuscita della ricerca l’Amministrazione comunale ha ritenuto fondamentale coinvolgere in primis i quartieri, che sono osservatori privilegiati sul territorio, depositari di conoscenze sulle abitudini di vita dei cittadini e sulle problematiche che incidono negativamente sulla qualità della vita. Pertanto, è stata convocata questo pomeriggio, dal delegato al Decentramento Ferdinando Sandroni e dall’assessore alla Sicurezza urbana Costantino Monteverdi, la Conferenza dei presidenti per presentare il progetto e chiedere la loro collaborazione.
“Il coinvolgimento dei quartieri, ha affermato l’assessore Monteverdi, è il primo passo per veicolare l’idea che i cittadini possono e devono partecipare attivamente alla costruzione della loro stessa sicurezza”.

L’indagine sulla sicurezza percepita risulta fondamentale in quanto sono sempre di più gli studi che concordano nel ritenere che il “livello di sicurezza” individuale e di gruppo dipende non solo dalla cosiddetta sicurezza reale (possibilità concreta che una persona subisca un crimine, quantità dei criminali presenti sul territorio, numero dei crimini commessi, vulnerabilità e appetibilità della vittima ecc.), ma anche dal grado di sicurezza percepita. Da quest’ultima dipendono reazioni di comportamento e, a volte, radicali modifiche di abitudini, che influenzano direttamente la qualità della vita. “Per intervenire efficacemente in tema di sicurezza, ha proseguito Monteverdi, diventa, dunque, indispensabile non solo la mappatura degli eventi criminosi, conoscere cioè il numero e la tipologia dei reati realmente commessi, ma anche capire ciò che le persone considerano una minaccia o un rischio e pensare strategie in grado di influire su entrambi gli aspetti”.
Alla luce di queste considerazioni i questionari si propongono di indagare i comportamenti percepiti dagli abitanti come minacciosi per la propria sicurezza, i luoghi e gli orari percepiti come insicuri e le condizioni e gli interventi che aumenterebbero la sensazione di sicurezza.

Le informazioni raccolte tramite i questionari rispetto al target da proteggere, alla tipologia di strumenti da impiegare, nonché ai periodi dell’anno o alle fasce orarie in cui è opportuno incrementare maggiormente l’azione di controllo, consentiranno in un secondo momento di individuare e creare interventi maggiormente rispondenti alle esigenze della cittadinanza.
“A seguito, poi, di un confronto con i dati emersi dalla fase di mappatura degli eventi criminosi avvenuti nella città, prevista sempre dall’Osservatorio sulla sicurezza, ha spiegato Monteverdi, sarà possibile strutturare strategie d’intervento con strumenti differenziati. Per esempio, dove alla percezione corrisponderanno anche reali situazioni di disagio potranno essere attivate azioni di riduzione del danno dove alla paura non corrisponderà un’oggettiva minaccia, si potrà invece intervenire con progetti di prevenzione e supporto alle persone per un miglioramento della qualità della vita”.

E all'iniziativa del Comune, affianchiamo quella del nostro sito. Dite la vostra su come si vive nel vostro quartiere, raccontando episodi, facendo proposte o semplicemente spiegando le vostre sensazioni.

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • elisa

    22 Maggio @ 23.37

    salve abito in via manzoni. il quartiere è abbastanza tranquillo anche se la vicina via montanara con i suoi furti e atti vandalici spaventa un po tutti. diciamo che non si vedono molti controlli di auto della polizia ecc.. nella zona dove vivo c'è questo problema: le strade sono deserte e buie la sera gia dalle 8. io sono una studentessa e ho paura a muovermi da sola nelle ore serali anche solo per uscire a correre. bella l'idea del questionario. speriamo serva. a presto

    Rispondi

  • Grazia

    22 Maggio @ 19.59

    abito in via duca Alessandro e purtroppo gli alberi non sono stati potati per cui di sera la strada è parecchio poco illuminata creando notevole disagio quando capita di rientrare di sera. Le soluzioni sono piuttosto semplici: potatura regolare degli alberi o sorgenti luminose più basse. Una strada ben illuminata in generale non incute timore di brutti incontri. Grazie per la cortese attenzione

    Rispondi

  • Nikc

    22 Maggio @ 15.21

    Abito in oltretorrente......mai avuto problemi....anzi..

    Rispondi

  • Alberto

    22 Maggio @ 14.47

    Abito nel quartiere Montanara. Ci sono molti furti e atti vandalici. Personalmente hanno rubato per ben due volte le gomme della macchina! Assurdo!!! CI VUOLE PIU SICUREZZA!!!

    Rispondi

  • Guido, Paolo

    22 Maggio @ 14.15

    Nel quartiere Lubiana via Marzabotto e via Gibertini sono diventate molto pericolose

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Furto in casa Gassmann: rubati anche i cimeli di papà Vittorio

Alessandro Gassmann in una foto d'archivio

ROMA

Furto in casa Gassmann: rubati anche i premi di papà Vittorio

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

TABIANO

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

Mirko, morto sotto il ponte per lo zelo per il lavoro

Monchio

Mirko, morto sotto il ponte per lo zelo per il lavoro

PIAZZA GHIAIA

Fotografa un gruppo di immigrati: minacciato e aggredito

VIABILITA'

Via Pontasso, riparte il cantiere del sovrappasso

Intervista

Maxx Rivara: «Gli Emotu a Deejay on stage»

FIDENZA

Da via Illica al sottopasso di via Mascagni: la mappa dei cantieri

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Collecchio

«Perché via Verdi è così trascurata?»

Corniglio

La chiesa di Graiana riaperta dopo 10 anni

IL PERSONAGGIO

Mazzadi, l'Indiana Jones della Valtaro

genova

Trovato il corpo di Mirko: originario di Monchio era l'ultimo disperso. Muore un ferito: le vittime sono 43

carabinieri

Arriva anche a Parma la droga etnica: due arresti in via Cenni

terremoti

Scossa di 2.4 nella zona di Borgotaro: avvertita da diverse persone

parma

Il minuto di silenzio in piazza Garibaldi per le vittime del crollo del ponte Video

1commento

Lago Santo

Allarme per un bimbo disperso. Ma era al rifugio con i genitori

parma calcio

Parma, mercato ricco ma poche uscite. Voci su Marchisio Video

Ma la società crociata per ora smentisce

Intervista

Gianni Mura rievoca il mondiale di Adorni

Cinquant'anni fa l'impresa di Imola. Il giornalista e scrittore sarà presente all'inaugurazione della mostra fotografica dedicata ad Adorni sabato 25 agosto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Manovra finanziaria tra equilibrismo e magia

di Marco Magnani

1commento

COMMENTO

La Freccia di Ferragosto e Parma «interconnessa»

di Francesco Bandini

3commenti

ITALIA/MONDO

Svizzera

Rifiutano la stretta di mano. Niente cittadinanza

genova

Crollo del ponte, l'ad di Autostrade Castellucci: "Mi scuso profondamente"

2commenti

SPORT

Serie A

Parte a rilento l'avventura di DAZN

Serie A

La Juve batte il Chievo, Ronaldo, 90 minuti senza gol

SOCIETA'

Pietrasanta

Struttura in legno in riva al Twiga, il capogruppo Pd chiede spiegazioni

1commento

Alopecia

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

MOTORI

NOVITA'

La Opel Corsa diventa GSI. E ha 150 Cv

TECNOLOGIA

Ford mette un freno alla guida... contromano. Ecco Wrong Way Alert