12°

26°

Parma

I giovani: "La laurea non darà un lavoro, ma va presa"

Ricevi gratis le news
14

Ultimo anno del liceo, diploma di maturità, e poi? Se è vero che spaventano la crisi e la difficoltà a trovare un lavoro, è altrettanto vero che, nonostante tutto, i ragazzi parmigiani in uscita dal liceo sentono la necessità di continuare gli studi. Chi per rafforzare la propria preparazione personale, chi per avere in mano un «pezzo di carta» o perché si sente obbligato, la maggior parte dei giovani di Parma, all’università ha deciso di andarci e una laurea la vuole. Di dieci giovani intervistati, in procinto di terminare il liceo, solo due hanno dichiarato che con lo studio «hanno chiuso». (...)

L'articolo completo con le interviste ai liceali è sulla Gazzetta di Parma in edicola mercoledì 14, dove trovi anche l'approfondimento: parlano i presidi del Maria Luigia e del Marconi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nocciola

    15 Marzo @ 12.17

    Concordo con lol. Tra l'altro è stupido giudicare uno studente solo sulla carta (ovvero "tempi" e "voti") dato che ci sono facoltà con esami solo scritti in cui i ragazzi copiano come non mai (ho conosciuto un sacco di gente ad economia che si vantava di aver copiato agli esami) ed altre in cui c'è la cara vecchia interrogazione orale (come la tanto bistrattata giurisprudenza) face to face col prof. E lì non ci sono santi nè madonne: non si bara e sei alla mercè del professorone di turno. Facile sputare veleno sui giovani che studiano, dopo che i genitori per anni hanno premuto in tal senso. Facile giudicare, ma quando hai a che fare con l'istituzione universitaria puoi avere anche tutta la buona volontà di questo mondo ma è molto probabile che ti ci scorni e passi pure per stupido bamboccione. Certo che ci sono i fannulloni, ma vi ricordo che esistono in ogni campo, anche e soprattutto lavorativo. Quindi sarebbe meglio evitare di insultare gli studenti visto che chi li giudica non è certo migliore, il più delle volte. Invece di dare dei pirla ai ragazzi che vanno all'università, non sarebbe il caso di piantarla di mettersi di traverso quando si cerca di riformare il sistema dell'istruzione e vedere di cambiare seriamente le cose? E' facile dare sempre la colpa ai soliti noti (gli under 30) quando in realtà è il sistema da cambiare! E' preoccupante che in un paese come il nostro la cultura sia ritenuta uno spreco e una inutilità.

    Rispondi

  • Gnoll

    14 Marzo @ 20.39

    L'università non è facile, ci vuole una grande volontà per arrivare fino in fondo. Detto questo rispondo a @Matteo...uno "per sicurezza" la laurea se la prende, per avere maggiori probabilità di lavoro o per fare quello che vuole dopo, e si fa una cultura...a saperlo che fine si fa, e che lavoro si svolgerà...se lo si sapesse da subito..io personalmente mollerei tutto e via, è uno strazio mentale come pochi, che @roberto, o la vivi (ma viverla che studi, non che fai il mantenuto) o non capisci certe situazioni, punto e basta, su questo non ci piove, mi spiace ma la penso così.

    Rispondi

  • Valerio

    14 Marzo @ 18.40

    L'Italia non è l'ultima in tutto quello che è classifica per nulla... Abbiamo un sistema scolastico che fa letteralmente schifo, diamo lavoro a degli insegnanti ignoranti e non al passo con la vera realtà che ci circonda (tanto è che una maesta elementare ha detto chiaramente a mio figlio che le conchiglie trovate a Maiatico NON sono fossili, e che a Parma non si possono trovare...MA A PULIRE LO STIRONE LA MANDO!!! ALMENO FA QUALCOSA DI UTILE). Dalle elementari all'università occorre dare una scossa violenta e far capire a CHI E' ASINO che il lavoro non manca e che andare a scuola per scaldare la seggiola e dare lavoro a professori ignoranti è SOLO TEMPO E SOLDI SPRECATI!.

    Rispondi

  • Roberto

    14 Marzo @ 16.24

    perché non avendola frequentava certe cose non le si dovrebbe capire ? Se vuoi studiare studi .. Oppure sei già un professionista .. Si !.. Ma del cazzeggio !

    Rispondi

  • Matteo

    14 Marzo @ 15.13

    Esatto lol, anch'io mi vergognerei come un cane a vivere mantenuto dai miei genitori per degli anni con risultati pessimi, il problema è che molti se ne fregano altamente, tanto pensano che una volta finita l'università si troveranno davanti la fila di gente che chiede il loro eccezionale contributo nel mondo del lavoro..peccato che non vada così il mondo. Purtroppo poi tra questi ci sono anche quelli che ce la mettono tutta e magari alla fine non hanno risultati eccelsi, per questi c'è ben poco da fare, a volte forse se i risultati non vengono è meglio fare un bel respiro e ammettere di aver sbagliato, perchè si può sbagliare, e provare a prendere un'altra strada, se poi questa strada ti porta a dover lavorare in fabbrica e fare i turni o lavorare dietro una scrivania fa lo stesso, non tutti siamo nati per fare i medici o gli avvocati. Ma anche continuare sapendo che i risultati non vengono e si sta perdendo tempo non ha senso per me.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Previsioni del tempo e soluzione Cubo di Rubik

FLORIDA

Aggiorna il meteo mentre risolve il cubo di Rubik in diretta tv

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Caso sms, la rabbia di Lucarelli: "Danno pesantissimo all'immagine del club"

PARMA CALCIO

Caso sms, la rabbia di Lucarelli: "Danno pesantissimo all'immagine del club" Video

1commento

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

3commenti

PARMA

Spaccio in Oltretorrente, i residenti: "Chiediamo l'identificazione dei clienti" Video

6commenti

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

2commenti

GAZZAREPORTER

"Anche per gli strajè è San Giovanni": foto dalla Germania

"Le tradizioni sono dure a morire", commenta il lettore Valerio

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

2commenti

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli, colonna del volontariato

PARMA

Proges, positivo il bilancio 2017. Michela Bolondi alla presidenza

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

1commento

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

1commento

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

PARMA

Incidente a Pontetaro sulla tangenziale cispadana: due feriti Gallery

AUTOSTRADA

Traffico intenso fino al primo pomeriggio in A1 e in Autocisa

In A15 si sono registrati fino a 7 km di coda tra Aulla e l'A12

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

2commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

ROMA

La morte dello chef Narducci e dell'assistente: automobilista indagato per omicidio stradale

INCIDENTE

Auto con quattro ragazzi fa un volo di 21 metri a Napoli

SPORT

calcio

Mondiali, Puyol censurato dalla tv iraniana: ha i capelli lunghi

motori

F1, Gp Francia: Hamilton in pole, terza la Ferrari di Vettel

SOCIETA'

Piacenza

Capriolo incastrato fra le sbarre: lo liberano i vigili del fuoco Video

IL DISCO

I Rockets “on the road”

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse