16°

29°

Parma

Parma dice "no" alla criminalità organizzata: fiaccolata antimafia in centro

Parma dice "no" alla criminalità organizzata: fiaccolata antimafia in centro
Ricevi gratis le news
15

Anche Parma scende in piazza per dire "no" alla criminalità organizzata. La “Fiaccolata in ricordo delle vittime innocenti di mafia” si svolgerà in città oggi (21 marzo) in occasione della Giornata della Memoria e dell’Impegno. L'iniziativa inizierà alle 18 da piazzale Santa Croce con un corteo che arriverà in piazza Garibaldi ed è organizzata da Libera Parma-Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e da Avviso Pubblico, con il patrocinio di Provincia e Comune.

LE MODIFICHE ALLA VIABILITA'.  Infomobility prevede la chiusura temporanea al traffico di diverse strade del centro dalle dalle 17,30 "fino a cessate esigenze". Ecco dove vigerà il divieto di circolazione durante il passaggio del corteo:

Piazzale Santa Croce – via D’Azeglio – Ponte di Mezzo – viale Mariotti- piazzale della Pilotta – piazzale della Pace – via Garibaldi – via Mazzini – piazza Garibaldi.

La polizia municipale regolerà il traffico.

ANCHE LA CGIL PARTECIPERA' ALLA FIACCOLATA ANTIMAFIA. “Noi partecipiamo a questa fiaccolata - spiega Patrizia Maestri, segretaria generale della Cgil di Parma - perché la nostra organizzazione non può che condividere pienamente le ragioni e i motivi che ispirano Libera. L’illegalità uccide, oltre alle persone, anche i diritti. Il nostro Paese è paralizza dall’enorme diffusione della corruzione in tutti i settori, compresa, come è ormai tristemente risaputo, la pubblica amministrazione, a tutti i livelli. Questo, più di ogni altro elemento, blocca la crescita e impedisce lo sviluppo e gli investimenti, senza che vi sia il bisogno di altri alibi come l’articolo 18 o l’eccesso di tutele, che rappresentano false questioni. Aggiungo che la Cgil non a caso, proprio quest’anno, ha adottato nell’immagine del tesseramento i volti di Falcone e Borsellino come simboli della lotta contro le mafie, a testimonianza di quanto sia forte l’impegno contro questo cancro terribile che affligge il nostro Paese, che va contrastato anche per ridare valore, prospettiva e dignità al lavoro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giuio

    22 Marzo @ 08.23

    @Giorgio: ma finitela con questa storia di legalizzare la cannabis per abbattere il potere delle mafie. Fate ridere ! Figuriamoci se le mafie vanno in malore perchè si sottrae loro il business della cannabis, come se vivessero solo di questo...ma va... Piuttosto, insegnate ai giovani imbecilli che non c'è bisogno di sostaze per godersi la vita, perchè è da lì che si inizia, dalla necessità di stare bene utilizzando sostanze per ingannare noia e vuoti esistenziali. Se la gente trovasse soddisfazione vivendo la vita con passione ci sarebbero meno drogati.

    Rispondi

  • pistola41

    21 Marzo @ 19.15

    vorrei vedere alla manifestazione:ex assessore bernini.il senatore lunardi(con la mafia bisogna convivere)il prefetto scarpi,quello che affermava che a parma la mafia non esiste(vedi medesano,salsomaggiore)

    Rispondi

  • paola

    21 Marzo @ 19.06

    Condivido pienamente le parole di Patrizia Maestri CGIL; abbiamo bisogno di una classe politica che lavori per il bene comune con onestà. Purtroppo abbiamo visto spesso anteporre gli interessi personali a quelli della collettività per sete di potenza e ricchezza.

    Rispondi

  • luca

    21 Marzo @ 17.50

    sai quanto gliene frega ai mafiosi della fiaccolata? magari partecipano anche loro urlando "no alla mafia".

    Rispondi

  • Paolo

    21 Marzo @ 16.00

    E' come per le micropolveri. Fanno venire il cancro, ma non si vedono, non hanno odore, e allora ci si indigna di più per la puzzetta del vicino in autobus. Vergogna! Che gente! Ed è vero, certe cose non si fanno, ma il cancro è un'altra cosa... Così - mi pare - è la criminalità. Ce n'è una che tocca tutti noi visibilmente: il portafoglio sfilato, la bicicletta sparita, la borsa che s'invola, brutte facce in giro, e poi peggio: case svaligiate, violenze e paura, anche morte. Un brutto vivere, certo: sempre all'erta, in difesa. E sono spesso stranieri i responsabili, come qui scrivono in tanti. Anche chi è in carcere settanta volte su cento è uno straniero, per la verità, se questo può consolarli. Ma poi c'è la criminalità che non si vede. Quella organizzata delle mafie, che ha un fatturato di centocinquanta miliardi di Euro all'anno ( trecentomila miliardi delle vecchie lire), s'insinua ovunque, corrompe chiunque con il suo potere economico, sovverte le regole, guasta gli animi e le menti, limita la nostra libertà di sapere e di scegliere. E c'è la criminalità dei corrotti, spesso intrecciata alle mafie, che costa allo Stato, quindi a noi, altri sessanta miliardi di Euro l'anno. Quanti ospedali ci stanno in queste cifre, quanti asili, quante occasiioni di benessere e libertà? E in quegli ospedali, quanti primari che non siano solo amici degli amici ma anche bravi? Quindi, finisca in cella Muhammed se ci frega il portafoglio, ci resti finchè non gli passa la voglia, ma ricordiamoci di quello che respiriamo ogni momento, anche se sembra senza odore, qualche volta persino profumato. Il cancro è peggio di una puzzetta.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Trovato a terra sulla pista da motocross: è gravissimo

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

10commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

3commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Firenze

Un sedicente artista rompe un quadro in testa a Marina Abramovic

Genova

Ricostruzione ponte Morandi, Pizzarotti: "Toti commissario"

1commento

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse