14°

27°

Parma

Il Gcr: "Fidenza docet: l'inceneritore è già affamato prima di partire"

Il Gcr: "Fidenza docet: l'inceneritore è già affamato prima di partire"
Ricevi gratis le news
9

 "Fidenza docet. L’inceneritore è già affamato prima di partire". Ad affermarlo è l'Associaizone Gestione Corretta Rifiuti, che in una nota commenta i risultati in tema rifiuti ottenuti dalla cittadina e li lega ai nuovi progetti che riguardano Parma.

"L'eclatante risultato di Fidenza, cha raggiunge il 70% di raccolta differenziata con una produzione pro capite che punta ai 400 kg, dimostra ancora una volta l'eccessiva capacità dell'inceneritore in costruzione a Ugozzolo - si legge -.Dato per scontato che i fidentini non siano ne marziani ne eroi, e che la San Donnino Servizi non sia una società infiltrata da Gcr, possiamo affermare che le performance della cittadina a ovest di Parma, costituiscano una media raggiungibile dal resto del territorio. Sempre che ci sia la volontà di andare in questa direzione. Fidenza lo ha fatto togliendo i cassonetti dalle strade ed impostando un sistema di raccolta porta a porta a spinto con tariffazione puntuale che premia i cittadini che producono meno rifiuti. Basta una calcolatrice tascabile per ottenere numeri evidenti anche a bambini delle elementari, appena affacciatisi nel mondo dei numeri.Quattrocento chili di rifiuti pro capite all'anno è una quantità corretta, anche se migliorabile al ribasso, rispetto ai 605 kg di media provinciale (dati 2010)".
"L'eccesso di produzione di rifiuti è imputabile sia alla cattiva gestione del sistema, sia all'assurda commistione tra scarti dei cittadini e scarti delle imprese, un’assimilazione che confonde ad hoc le idee e porta a conclusioni errate - continuano dall'associazione -.Se è vero che la popolazione è di circa 420 mila abitanti, moltiplicando per 400 arriviamo a 168 mila tonnellate annue, che ridotte del 70% (raccolta differenziata che può arrivare però anche all'80%) si riduce a 50.400 tonnellate, che trattte in un Tmb a freddo (Trattamento meccanico biologico) si riducono della metà. Il dato insomma che ne esce è che la necessità di trattamento è di 25.200 tonnellate annue di rifiuti residui. L'inceneritore è grande 5 volte. Questi numeri non tengono conto degli ulteriori margini di miglioramento. Attuabili con un impianto di estrusione per trattare le plastiche fuori consorzio Conai, recuperando a parte pannolini/pannoloni con un altro sistema meccanico che ne ricicla le varie frazioni senza bruciarne nemmeno un grammo, incrementando le frazioni riciclabili come calzature e tessuti, compostando il verde direttamente nei parchi, e via elencando.
Fidenza, a cui deve andare il plauso di tutto il territorio, ma in particolare di Parma, dimostra come anche i centri più popolosi siano in grado di affrontare il problema rifiuti in modo corretto".
La nota prosegue: "I margini di miglioramento sono enormi e spesso non esplorati. Soragna, Roccabianca, Trecasali, Sala Baganza, Felino, Zibello, Sissa, Polesine, Mezzani, avevano già superato nel 2010 il 75% di raccolta differenziata, sfondando, nel caso di Soragna e Roccabianca, il muro dell'80%. Ma che senso potrà mai avere premiare questi cittadini virtuosi se poi l'inceneritore è grande 5 volte il necessario? A cosa serve lo sforzo del territorio di eliminare rifiuti indifferenziati quando il risultato non cambia e l'impianto ne brucerà la stessa quantità ? Che senso potrà mai avere bruciarvi dentro rifiuti arrivati da chissà dove mentre noi li abbiamo evitati? Insomma la domanda è questa: “A che serve a Parma essere virtuosi con i rifiuti?” Ci spieghino quali sono i vantaggi per i cittadini"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • oberto

    23 Marzo @ 15.16

    Ma no GAZZETTA, non è l'inceneritore affamato, ma affamati sono tutti quelli che ci vogliono mangiare dentro!!!!!!!!!

    Rispondi

  • Stefano

    23 Marzo @ 13.50

    Condivido al 100% il contenuto dell'articolo qui sopra. Ma la domanda è: se come da pronostico le elezioni le vince Bernazzoli, una politica virtuosa sui rifiuti sarà possibile a Parma? Io ho dei grossi dubbi in merito. E questo vorrà dire che alla maggioranza dei parmigiani starà bene avere l'nceneritore, che contribuirà ulteriormente a peggiore la nostra già pessima situazione ambientale. Non saprei se definirlo menefreghismo, mancanza di informazioni, insensibilità, o superficialità, forse di tutto un pò, comunque il problema rimarrà nei nostri polmoni e nel nostro stomaco per gli anni futuri. Mi auguro che la manifestazione che si svolgerà in aprile possa servire a svegliare molte coscienze assopite.

    Rispondi

  • Daniele Tanzi

    23 Marzo @ 12.08

    Credo che il compito di gestire correttamente i rifiuti lo abbiano le Istituzioni. Ovviamente, c'è il diritto alla critica, ci mancherebbe altro. Ma, per quanto mi riguarda, l'autorevolezza dell'Associazione Gestione Corretta Rifiuti equivale a quella di un circolo ricreativo.

    Rispondi

  • andrea

    23 Marzo @ 12.02

    se non ricordo male , due settimane fa, passando nelle vicinanze dell' impianto di ugozzolo,ho notato un discreto incendio al cantiere...erano circa le 23 mentre incrociavo i pompieri che accorrevano...mi piacerebbe sapere perchè non è uscita notizia dell'accaduto...forse hanno paura che qualcuno prenda spunto????

    Rispondi

  • gerospot

    22 Marzo @ 17.59

    Grande confusione e infinita fantasia.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

tifo e tifose

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Violenza

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Cantieri

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

2commenti

Ballottaggi

Urne aperte a Salso: alle 12 ha votato il 18,36% Video

pericolo

Voragine in via Volturno, via Musini La foto

appuntamenti

Dopo la rugiada, una domenica di eventi nel Parmense Agenda

cus parma

Triathlon Campus e Duathlon Francigeno Guarda chi c'era

evento

Il dj set di Digitalism, ha chiuso il Cittadella Music festival Gallery

1commento

Turismo

Pochi wc pubblici. Botta e risposta fra Comune e Confesercenti

5commenti

calcio e tribunale

Caso whatsapp-Parma (e match Frosinone), il Palermo: "Siamo parte lesa"

8commenti

Rapina

Incappucciato aggredisce una donna per rubarle l'auto: arrestato

12 tg parma

Disabili e lavoro: a Parma numeri in crescita ma liste d'attesa ancora lunghe Video

FIDENZA

Sicurezza, in arrivo 84 «occhi intelligenti»

Fontanellato

Morto il direttore della banda

BENECETO

L'abbraccio della maestra e dell'ex allieva

Il ministro Centinaio

«Il caso sms? Finirà in nulla»

1commento

CALCIO

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini Foto

La partita è finita 5-2

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Come potranno motivare una condanna?

di Michele Brambilla

LA PEPPA

Fusilli estivi, pasta fredda protagonista

ITALIA/MONDO

belluno

Turista si lancia dalla cima di un monte con tuta alare e muore

REGGIO EMILIA

Urla in casa, arrivano i carabinieri e sequestrano marijuana

SPORT

mondiali

Inghilterra a valanga su Panama, 6-1: è agli ottavi

Calcio

Mondiali: la Germania in 10 soffre ma piega la Svezia (2-1)

SOCIETA'

cina

Il bus si ribalta e i passeggeri volano fuori dal finestrino

Cina

Distrugge Ferrari appena uscita dalla concessionaria

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse