18°

28°

Parma

Raid notturno all'Us Parmense: svuotati tutti i videopoker

Raid notturno all'Us Parmense: svuotati tutti i videopoker
Ricevi gratis le news
4

 Laura Frugoni

Raid notturno nella sede dell'Us Parmense di via Zacconi. Erano razziatori di videopoker, di quelli che ignorano tutto il resto (sul bancone del bar c'erano un pc portatile e un telefonino: neanche toccati) e si concentrano sugli agognati forzieri. 
 
L'incursione risale alla notte tra venerdì e sabato e c'è anche un orario: l'allarme è scattato all'una e venti ma inspiegabilmente i ladri hanno potuto continuare a lavorare indisturbati. Il colpo è stato scoperto parecchie ore dopo, quando i gestori sono arrivati ad aprire il  bar del circolo. E sabato mattina in via Zacconi è arrivata anche la polizia.
 
L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola
 
 
Sul tema dei furti di videpoker è intervenuto il candidato consigliere di Parma che cambia Giuseppe La Pietra:
 
Apprendo dalla cronaca dell’ennesimo furto in un bar di via Zacconi, dove sono state prese di mira le “macchinette videopoker”. Colgo l’occasione di questo triste evento da ricondurre anche alla grave crisi economica che stiamo attraversando, per mettere in risalto come gli effetti devastanti delle macchinette videopoker siano al centro di una preoccupante riflessione sociale e politica, nel contesto di quello che possiamo chiamare gioco d’azzardo legalizzato.  In Italia si spendono 1.260 euro procapite per bingo, slot machine, videopoker e gratta e vinci. Il fatturato legale del gioco d’azzardo è di 76,1 mld di euro, ai quali vanno aggiunti almeno 10 mld per quello illegale. E intanto i malati e i dipendenti da gioco aumentano, soprattutto fra gli adolescenti e i giovani. In 22 città italiane le indagini della magistratura e delle forze dell’ordine hanno portato ad arresti e sequestri, mettendo in luce l’ oscuro connubio fra gioco d’azzardo e criminalità organizzata. Da Nord a Sud il business dell’azzardo diventa l’undicesimo concessionario "occulto" del Monopolio. Dai Casalesi ai Mallardo, dai Cava ai Mancuso, dai Lo Piccolo agli Schiavone, sono 41 i sodalizi mafiosi che danno le carte e fanno profitti. I sistemi utilizzati dalle organizzazioni sono i più vari. C’è chi impone il noleggio di videogiochi e chi gestisce bische clandestine, chi lucra su calcio e ippica e chi sfrutta i punti scommesse come "lavanderia" per il riciclaggio di denaro proveniente da illeciti. Non sfuggono alle attenzioni mafiose neppure le lotterie dello Stato: i clan, infatti, acquistano i biglietti vincenti, pagandoli con un sovrapprezzo, per poi acquistare beni e attività commerciali. Il 19 marzo 2012 è stata presentata alla Camera una proposta di Legge a riguardo. Tra i punti principali vi sono: il divieto totale di pubblicità (11 milioni di euro ha speso lo Stato per pubblicizzare. In alcuni spot si invita a “giocare il giusto”; c’è da chiedersi a cosa corrisponde “il giusto”), l’introduzione di ausili tecnici per impedire ai minori l’uso del gioco, la tracciabilità dei denari derivati dalle vincite al gioco e l’introduzione di requisiti più stringenti per i concessionari. Per quanto riguarda la dipendenza da gioco…., invece, la proposta di legge ne introduce il riconoscimento come malattia sociale, prevedendone l’inserimento nei livelli essenziali di assistenza. Viene anche introdotto il divieto di pubblicità ingannevole per il gioco e l’istituzione, presso il Ministero della Salute, di un Osservatorio nazionale sulle dipendenze da gioco d’azzardo. Sul tema dell’antiriciclaggio, viene invece prevista l’apertura di conti bancari e postali esclusivamente dedicati per concorsi pronostici e scommesse a carico degli esercenti, dove far confluire i flussi di denaro derivanti da queste attività; viene abbassata, da 2.000 a 1.000 euro per le case da gioco e da 1.000 a 500 per i giochi on line, la soglia oltre la quale scatta l’obbligo per gli operatori di identificare i clienti. La proposta di legge, inoltre, dispone l’introduzione di un registro di scommesse e concorsi pronostici, dove annotare giornalmente gli importi della raccolta delle giocate e delle vincite. Anche questa ricerca di trovare soluzioni dev’essere ispirata alla vera legalità e all’etica senza voler demonizzare i gestori che lavorano nella legalità.
Questo aspetto delle dipendenze deve poter essere controllato dagli Enti locali con speciale riconoscimento e con il potenziamento di politiche di prevenzione, mettendo in rete con le associazioni di categoria e il volontariato percorsi informativi - educativi per i giovani e gli adulti; l’impegno, inoltre, che si dia lavoro ai cittadini, in modo che anche quelli non predisposti non tentino con l’azzardo di risolvere la propria condizione, è infatti sbagliato incentivare un fenomeno che crea dipendenza, una vera tassa sui poveri.
Giuseppe La Pietra – Parma che Cambia
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    17 Aprile @ 08.39

    Gio, ieri mi sono fermato al bar a mangiare un panino, circa 40 minuti per leggere poi il giornale in attesa del lavoro, un giovane era alla macchinetta quando sono entrato, ha vinto mi han detto 100 euro mentre ero li (si sentiva l'incasso....), ha rigiocato e perso tutti i soldi vinti, ha messo altri soldi suoi, quando sono uscito era ancora li. Bisogna ancora commentare?

    Rispondi

  • Geronimo

    16 Aprile @ 19.54

    Io mi chiedo perchè circoli sportivi o ricreativi, tutte attività senza fini di lucro, di scambio e promozione sociale debbano mettere all'interno queste macchinette magiasoldi e rovinafamiglie. Sarebbe bello che i presidenti e consiglieri di questi circoli spiegassero l'utilità di queste macchinette, servono per stare insieme? Servono per creare aggregazione? Penso che la risposta sia no a tutte e due le domande ma è certo che la risposta sia affermativa se si chiede se rovina le persone

    Rispondi

  • Gio

    16 Aprile @ 17.10

    Mi dispiace. Purtroppo troppo spesso si sentono queste notizie. Possibile che per guadagnare qualcosa un circolo sportivo debba tenere delle macchinette che di sportivo non hanno nulla ? Perchè in Italia si continua scommettere così tanto ?? Siamo alla frutta ?? Perdonatemi ma non riesco a concepire queste macchinette CONDANNO IL FURTO e la violazione fatta al circolo.

    Rispondi

  • marco

    16 Aprile @ 14.34

    LA FARINA DEL DIAVOLO....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design