17°

28°

Parma

Elezioni 2012 - I sei punti di Ghiretti: dalla "grande opera" comunità al Ponte Nord destinato ai giovani

Elezioni 2012 - I sei punti di Ghiretti: dalla "grande opera" comunità al Ponte Nord destinato ai giovani
Ricevi gratis le news
4

COMUNICATO STAMPA

“Questo è il mio programma. E’ un programma libero, privo di compromessi. Tra queste righe i cittadini possono leggere che abbiamo un solo interesse: il bene della città”. Roberto Ghiretti, candidato sindaco di Parma Unita, presenta dalla sede del movimento il programma elettorale: “Non c’è nemmeno una virgola messa lì per accontentare qualcuno, per ottenere favori o per farne – sottolinea Ghiretti -. Vedo candidati con alle spalle tante liste disomogenee, ognuna con la sua estrazione: il loro programma non può che essere il frutto di un compromesso. Noi, invece, non abbiamo partiti. Eppure è da mesi che tutti mi offrono un posto. Ma noi siamo l’unica vera alternativa alla partitocrazia. Siamo senza partiti, non abbiamo poteri forti alle spalle: non dobbiamo dire signorsì a nessuno. Questa impostazione porta ad una serie di risultati fondamentali: un programma che è stato realizzato senza compromessi, ma solo sulle esigenze della comunità, la possibilità di nominare metà della giunta prima del voto e la massima trasparenza in tema di finanziamenti. Noi rappresentiamo l’unica vera alternativa ai soliti nomi”.

Ghiretti si è anche soffermato sulle persone che faranno parte della sua squadra di governo e che verranno presentante prima del voto, per dare la possibilità ai cittadini di sapere a chi si affidano: “Sono persone che si dedicheranno esclusivamente all’amministrazione. Sono persone di grandissima competenza nei settori di cui si andranno ad occupare e persone che dopo cinque anni torneranno alla loro vita di tutti i giorni: più tempo, restando onesti, con 1700 euro al mese con contratto co.co.pro, lavorando in maniera indefessa, non è possibile resistere. Si arriva alla fine con la lingua per terra”.

 Di seguito le sei priorità del programma di Parma Unita.

1.    Chiudere i cantieri, aprire i quartieri

Basta buttare soldi in grandi opere inutili e faraoniche, che poi diventano solo debiti, tasse, cantieri infiniti e periferie senza servizi.

Realizzeremo, invece, tanti interventi di qualità nei quartieri, nelle strade, nei parchi, nelle scuole. Servono manutenzione costante del verde e valorizzazione degli spazi inutilizzati con il coinvolgimento delle associazioni e del volontariato, del commercio e della creatività.

Perché non esistono più progetti che si possano realizzare senza la partecipazione attiva delle persone.

 

2.    La comunità. Finalmente una grande opera che serve

L'unica grande opera di cui abbiamo bisogno è la comunità, fatta di reti sociali e quartieri vivi. La nostra priorità sono le persone, le famiglie e i servizi a loro dedicati. Non basta la risposta al disagio, bisogna creare qualità della vita alla portata di tutti e di tutte le età.

Gli anziani sono una grande ricchezza di saperi ed esperienze che sono fondamentali per la nostra comunità. Avranno opportunità per rimanere attivi e se necessario servizi a casa (assistenza, farmaci, visite e prenotazioni, servizi telematici).

Aiuteremo le famiglie a conciliare tempi di vita e di lavoro ampliando l'offerta di asili e scuole materne con orari più flessibili, con grande attenzione alle necessità delle donne.

Valorizzeremo la progettualità del volontariato e del terzo settore, metteremo in rete la cultura, lo sport, le possibilità di tempo libero.

Diamo ai ragazzi un'alternativa alla movida: nuovi spazi e un campus universitario moderno. Portiamo la bellezza, l'arte e la musica nelle piazze, nei locali e soprattutto nelle scuole, sosteniamo il volontariato e il servizio civile nazionale come parte integrante del percorso di formazione culturale e umana dei ragazzi, con progetti pilota costruiti con le associazioni e il privato sociale.

 

3.    Un ponte per il futuro: crescere una nuova generazione di imprenditori, per una nuova primavera dell'economia parmigiana

Il futuro di Parma parte dalla capacità di dare opportunità alle nuove generazioni: il Comune sarà a fianco di chi vorrà creare nuove realtà imprenditoriali attraverso incentivi, sostegno ai progetti di start up e di spin off universitari, consulenza fiscale e legale.

Vogliamo trasformare l’inutile Ponte a Nord in un “Incubatore d’Impresa” con spazi di co-working, dotazioni tecnologiche e servizi all'impresa condivisi, defiscalizzazione.

Dobbiamo inaugurare una nuova primavera della nostra economia, abbandonando le velleità e le forzature del comune-imprenditore, ricominciando invece ad ascoltare e a fare rete, ripartendo dalle enormi potenzialità industriali e commerciali del brand Parma, sinonimo in tutto il mondo del valore dei prodotti, dei marchi che rappresentano un saper fare, un’eccellenza, la tradizione delle cose tramandate e insieme dell'innovazione, il valore della conoscenza assieme al valore della competenza.

 

4.    Una città è sicura, quando è sicura di sé

La sicurezza è sorveglianza e presenza costante, non solo in centro ma nei quartieri e nelle frazioni. Servono più vigili anche di notte e nei luoghi critici, più vigili di quartiere, più illuminazione, una centrale telecamere per banche, negozi e abitazioni, e un coordinamento efficace tra tutte le forze dell'ordine, perché le risorse sono poche.

Ma la sicurezza è anche educazione civica e cultura della socialità in tutte le scuole, Laboratori di Comunità in tutti i quartieri per un dialogo tra generazioni e tra diverse tradizioni, per insegnare a tutti quali sono le regole da rispettare e le paure da superare.

 

5.    Com'è dolce vivere a Parma: una città pulita, senza PM10 e senza inceneritore

Tornare a respirare un'aria dolce e pulita anche a Parma è possibile! Primo obiettivo è di incrementare la raccolta differenziata per rendere inutile l’inceneritore. Dobbiamo adottare un modello unico di raccolta per tutta la città: con la raccolta differenziata condominiale, per togliere tutti i cassonetti, le pattumiere gialle e sacchetti anti igienici dalle strade, e anche bidoni e bidoncini dalle case; con incentivi per aziende piccole e grandi, con il potenziamento dei centri di raccolta e con le Isole ecologiche itineranti nei mercati, negli eventi all'aperto e nei luoghi pubblici.

Dobbiamo costruire un sistema di trasporto pubblico provinciale su rotaia, utilizzando e potenziando la rete ferroviaria locale già esistente, favorendo l'utilizzo dei mezzi dai parcheggi al centro, e l'utilizzo vantaggioso dei mezzi che inquinano meno: bici e car sharing.

Incentiveremo la riqualificazione energetica, tecnologica, impiantistica ed estetica delle abitazioni, favorendo in particolare le associazioni di residenti e di condòmini con appositi piani di quartiere.

 

6.    Accanto a noi: un'amministrazione pubblica onesta, trasparente e leggera

L’era del Comune imprenditore, delle illusioni di grandeur è terminata.

Bisogna pagare le imprese, ripianare i debiti, tornare ad un'amministrazione oculata e trasparente, che utilizza con sobrietà e prudenza i soldi pubblici, che sostiene le imprese invece di sostituirsi e intralciarne il lavoro, che non distorce le dinamiche del mercato, con conseguenze pesantissime per le imprese e i lavoratori.

E’ il Comune a doversi mettere a dieta non i cittadini. Invece di aumentare le tasse locali realizzeremo un piano controllato di dismissione delle partecipate e di valorizzazione del nostro patrimonio economico, immobiliare, ma anche culturale.

Terremo al minimo tasse e tariffe (a partire dall’IMU sulla prima casa) ed estenderemo a tutti i servizi l’applicazione del quoziente familiare.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Claudio

    17 Aprile @ 12.16

    Il Ponte Europa è un'opera tanto inutile quanto costosa (26 mln di €), orribile da vedere, fuori contesto e che non c'entra nulla con Parma. Lo si sapeva da molto tempo prima che cominciasse la costruzione, ma nessuno ha fatto niente per fermarlo, e adesso promettete di "trasformarlo" in che cosa?? Sono solo promesse preelettorali che nessuno mai manterrà, ma che serve a voi corrotti partiti di portare a casa i rimborsi elettorali!!! E a noi cittadini chi rimborserà il mostro ecologico del Ponte Nord????

    Rispondi

  • Daniele Tanzi

    17 Aprile @ 12.14

    Con tutto il rispetto per l'Assessore, che mi sembra una brava persona, credo che tutti coloro che, in modo diretto o indiretto, hanno causato il disastro, dovrebbero avere il buon gusto di farsi da parte.

    Rispondi

  • andrea

    17 Aprile @ 06.46

    Gran belle parole, le consuete promesse. Ma la realtà incombente è che non c'è un € per realizzare nessuno di questi sogni. Occorrono amministratori geniali, economisti esperti e soprattutto persone giovani e motivate. E nelle liste elettorali delle amministrative parmigiane di tutto questo non c'è nemmeno l'ombra. Dei vecchi amministratori non sappiamo che farcene.

    Rispondi

  • alfieri

    16 Aprile @ 19.29

    io ho una grande speranza che ghiretti riesca a fare quello che ha promesso e ho fiducia se non altro perchè non deriva da una classe politica vecchia e poco onesta dandogli fiducia e spero che come me ci sia la maggioraza dei parmigiani

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design