19°

30°

Parma

Movida, è ancora guerra: nuovo ricorso al Tar

Movida, è ancora guerra: nuovo ricorso al Tar
Ricevi gratis le news
2

La movida torna di moda. Nelle aule di giustizia, s'intende. Perché l'ultima ordinanza di Ciclosi - quella del 22  marzo scorso  -  ha accontentato ben pochi. Troppo «liberale» per i residenti in guerra da tempo con i decibel, troppo dura  per alcuni locali. A partire dal «Dolcevita»,  che l'altro ieri ha presentato un ricorso al tribunale amministrativo contro la riforma firmata un mese fa dal commissario straordinario e in vigore fino al 31 maggio prossimo.

Chiusura  all'una il venerdì e il sabato,  a mezzanotte in tutti gli altri giorni della settimana, sia nella zona di via Farini che in quella di via D'Azeglio.  E musica solo all'interno, con l'obbligo di tenere  chiuse porte e finestre.  Questi alcuni dei punti cardine dell'ordinanza, emessa  dopo che due settimane prima il Tar, accogliendo il ricorso della società Edr, titolare del bar «Tonic», aveva sospeso la precedente ordinanza comunale ritenendola «eccessivamente restrittiva».  Ma quella nuova, al di là delle prescrizioni, creerebbe anche delle disparità tra i  locali, perché i limiti orari stabiliti possono essere superati  se si hanno dehors chiusi all'esterno. E, naturalmente, se i clienti rimangono all'interno del locale. 
«Si tratta di un'ordinanza estremamente penalizzante soprattutto per chi fa attività di ristorazione, come il “Dolcevita”   - sottolinea Paolo Piva, uno   degli avvocati firmatari del ricorso per il locale -. Dalla domenica al giovedì, infatti, non avendo un dehors chiuso, ma solo i tavoli all'esterno, non è consentito servire  nulla oltre la mezzanotte. Si può immaginare quali problemi  comporta questa imposizione, visto che se qualche cliente  arriva  tardi a cena, si sente dire che nel giro di poco tempo tutto sarà chiuso. E' vero che l'ordinanza resterà in vigore fino   al 31 maggio, ma si tratta di un periodo in cui in genere si lavora molto all'esterno, per cui queste nuove regole hanno pesanti ripercussioni sulle entrate del locale». 
E' così che nel ricorso si chiede la sospensione dell'efficacia dell'ordinanza, in attesa che poi il tribunale si pronunci nel merito. Valutando, in particolare, l'introduzione di alcune deroghe ai divieti  e anche il risarcimento dei danni subiti dal locale a causa delle limitazioni imposte.  
La data della prima udienza, in cui verrà valutata la sospensiva, non è ancora stata fissata.  Ma sarà solo questione di giorni. E, nel frattempo, non è escluso che altri locali si uniscano  alla nuova battaglia legale. G. Az.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gnoll

    23 Aprile @ 12.44

    "Dopo la sgrullatia, sono tornati verso Via Farini." a dare strette di mano per salutare i loro amichetti :-)

    Rispondi

  • marco

    23 Aprile @ 08.04

    Venerdì 20/4/12, ore 24.00, per evitare la movida xchè andavo di fretta, ho fatto Borgo Giacomo. Sia in P.le Borri che in P.le Santafiora ho incontrato acuni elementi della movida che orinavano sui muri delle case. Dopo la sgrullatia, sono tornati verso Via Farini.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

GOLF: Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Videointervista

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"