17°

28°

Parma

Elezioni in 1' - Proposte e polemiche

Ricevi gratis le news
0

Gli interventi dei candidati sindaco

Wally Bonvicini (Buongiorno Italia! Siamo Voi) ha incontrato Ciro D’angelo l’imprenditore che ha minacciato di togliersi la vita lanciandosi dal tetto dell’istituto Santi. "L’iniziativa non è propaganda elettorale, D’Angelo infatti risiede a Reggio,  ma si inserisce nella battaglia che ho avviato.  L'associazione di cui sono presidente, Federitalia, assiste gratuitamente le persone messe in difficoltà da Banche ed Equitalia, ma Ciro D’angelo sino ad oggi non ne conosceva l’esistenza. Sarebbe bene che tutti sapessero che quando una banca minaccia l'asta della vostra casa, la prima operazione da fare è periziare sia i conti correnti sia il mutuo.  Non allarmatevi se ricevete un decreto ingiuntivo: armatevi di pazienza e coraggio. Imparate a difendervi!"

 

Roberto Ghiretti (Parma Unita): “Un euro al giorno per lasciare l’auto nei parcheggi scambiatori, andare e tornare dal centro in autobus, grazie ad un biglietto e un sistema tariffario unico tra parcheggi e mezzi pubblici. Si potrà anche optare per l’abbonamento mensile a soli 20 euro. Così abbatteremo il traffico all’interno delle tangenziali e daremo ai parmigiani un sistema veloce, economico e comodo per muoversi in città. Rivedremo i contratti di servizio con Tep: vogliamo riequilibrare il sistema del trasporto pubblico: non è possibile che in alcune vie ci siano circa 700 passaggi al giorno, mentre altre zone sono praticamente scoperte. Penso soprattutto alle frazioni”.

 

Federico Pizzarotti (Movimento 5 Stelle): "Le nostre proposte per uscire dalla crisi: sfruttare gli incentivi previsti per la riduzione degli sprechi e l’impiego delle energie rinnovabili puntando alla creazione di una rete energetica intelligente, smart grid , per tendere all’autosufficienza energetica. Puntare sulle ristrutturazioni degli edifici anziché su nuove costruzioni, Puntare sulle produzioni locali con vendita diretta, senza passare attraverso intermediari che allungano la filiera, facendo aumentare i prezzi dei prodotti. Se si puntasse con forza al riciclo e riuso dei materiali si potrebbe creare indotto che aiuterà a riconvertire molte aziende che lavorano nel packaging alimentare".

Roberta Roberti (Parma Bene Comune): "I sindacati sollecitano l’apertura di un dibattito pubblico sul futuro di Tep.  Quale futuro per TEP dopo l’esito negativo della gara pubblica per la cessione del 49% della Società? Tre sembrano le ipotesi possibili: rinnovare la gara, associarsi con altra/e società del settore, affidamento del servizio mediante procedura negoziata diretta. La migliore scelta da operare  non può che essere quella dell’affidamento a TEP del servizio che da sempre svolge mediante procedura negoziata diretta; così come previsto dal Codice degli Appalti, qualora in esito dell’esperimento di una procedura aperta o ristretta, non sia stata presentata nessuna offerta». 
 

Elvio Ubaldi (Civiltà parmigiana): "Si fa presto a dire che e’ micro-criminalita’ ma per chi la subisce, non e’ 'micro' per niente. Il corpo dei Vigili deve essere riorganizzato. Non devono fare il lavoro di altri, ma il proprio: il lavoro di una polizia di vicinato e di prossimità con i cittadini. E dovranno fare controlli sugli affiti in nero e sugli appartamenti sovraffollati: è normale che ci siano condomini in città in cui non si sa chi ci abita? Tra le altre proposte in tema sicurezza, il ripristino del portinerie di condominio in chiave antitruffa e antirapina, nuove tecnologie al servizio della Sicurezza domestica, le Case di quartiere (nelle vecchie sedi delle circoscrizioni) saranno un presidio sociale nei quartieri della città"

Gli interventi dei candidati consiglieri

Maria Chiara Alessandrini (Sel- Parma che cambia): " Alcuni candidati consiglieri Udc si lamentano dell'intervento di Ciclosi sulla rideterminazione delle rette degli asili con conseguente cattiva applicazione del Quoziente Parma.A parte che arrivano tardi, visto che la prima denuncia l'ho fatta io, molto apprezzata dai cittadini. Ma sbaglio o l'Udc faceva parte della passata amministrazione? La stessa che ha portato al commissariamento e quindi all'arrivo di Ciclosi? Sono usciti dalla Giunta appena si è avvertito il marcio, ma la maggioranza l'hanno sempre garantita! Per non parlare dell'appoggio ad Ubaldi, elemento fondante proprio di quest'ultima amministrazione".

Enrico Carlo Arillo (Independente Pdci): "Ci hanno voluto convincere che la “privatizzazione” dei servizi portasse un risparmio economico e un miglioramento dei servizi tangibile. Le esperienze parmigiane degli ultimi anni, hanno confermato l’inefficacia di tali processi, con una diminuzione  di servizi a costi nettamente maggiori. L’esempio lampante è l’ultima nata dell’accoppiata Vignali-Buzzi: Parma06. E' necessario, nell’ottica di una riorganizzazione amministrativa dei servizi, ridurre al minimo le esternalizzazioni, reintegrare o assumere il personale delle cooperative, puntare sui dipendenti pubblici e su alti livelli di formazione e incentivi, in modo che con il tempo possano portare enormi benefici in termini di qualità e risparmio economico".

Hassan Bassi (Parma che cambia): "I centri per l’impiego segnalano il raddoppio del numero di persone in mobilità, disoccupazione e cassa integrazione in aumento. I futuri amministratori saranno chiamati a lavorare per garantire una migliore occupazione e un buon andamento economico, attraverso politiche che puntino all’inclusione, alla formazione, alla promozione territoriale, alla riqualificazione ambientale degli edifici e degli spazi verdi, allo sviluppo di interventi di green economy. Le parole d’ordine devono essere: responsabilità sociale d’impresa; responsabilità e solidarietà di un territorio. Per arrivare come in altri paesi a garantire un reddito minimo a tutti".

 

Laura Cavandoli (Lega Nord): L’attenzione dei candidati è troppo spesso rivolta al centro storico ed ai quartieri cittadini. Alcune frazioni, come Vigheffio, San Pancrazio, Pilastrello e Alberi, oggi appaiono stravolte ed inghiottite dall’espansione della città; altre, come Porporano, Casalbaroncolo, Baganzola e Beneceto, non hanno perso la vocazione agricola. Si deve pensare alle frazioni come una parte vitale di Parma, che deve essere oggetto di interventi . Tra questi deve essere riorganizzato il trasporto pubblico, completata la predisposizione di “vere” piste ciclabili, veramente sicure, ed in alcuni centri come Corcagnano, Baganzola e San Prospero, deve essere potenziata la sicurezza della viabilità, anche realizzando percorsi alternativi all’attraversamento.  

Maria Lisa De Simone (Idv): " E' necessario ristabilire un rapporto di fiducia e sostegno  tra l'amministrazione, i produttori e i commercianti. Vogliamo lanciare un piano per favorire la nascita di una fitta rete di conoscenza e promozione delle linee dei prodotti locali,  prevedere l'incentivazione dei mercati a "Km Zero" ed il blocco delle concessioni di nuove licenze per centri commerciali, per valorizzare i negozi di vincinato e di quartiere. Altro punto, promuovere tutte quelle iniziative, sia politiche sia di investimento, volte ad un sempre più urgente rilancio del centro storico, tra cui la stipulazione di convenzioni particolari con i gestori dei parcheggi oltre ad una revisione efficace del piano sosta":

Roberto Federico e Paola Colla  (Parma Moderata Libera Solidale): " A Fognano mille famiglie aspettano che il centro civico sia ultimato per poter disporre di spazi per la socializzazione. Parlando con i residenti si avverte che sia questa una priorità indispensabile per non disperdere anni di volontaria aggregazione sociale, la quale deve trovare una giusta collocazione in spazi che consentano di rimanere punto di riferimento della comunità. Ubaldi si e' impegnato ad avviare i lavori nei primi cento giorni del suo mandato. Il nuovo centro civico sarà la casa del centro anziani ma avra' anche a disposizione dei locali per l'aggregazione
dei giovani e delle famiglie del quartiere .I circa 200.000 euro necessari per ultimare i lavori non appaiono una cifra irraggiungibile, neppure per le attuali condizioni del bilancio comunale, soprattutto in ragione che tale cifra ha una una finalità pubblica e di servizio sociale".

Giovanni Ferrarini (Parma Unita): “Il Comune ha la necessità di fare cassa con la tassa sul plateatico? La soluzione è semplice, dimezziamo i costi e quadruplichiamo le concessioni a favore dei vari gestori. Concedere più licenze significa ampliare i servizi e per una città che vuole sviluppare turismo è un fattore vitale. A Parma il plateatico costa quattro volte in più rispetto ad alcune città vicine. Il Comune deve diminuire il costo del singolo plateatico in modo che siano molti di più gli esercizi che ne fanno richiesta. In questo modo aumenteremo la socialità, garantiremo più possibilità di introiti ai commercianti, e il Comune avrà maggiori entrate”.

 

Simone Rossi (Parma che cambia): Fra tutte le infrazioni stradali quella più odiosa è il parcheggio non autorizzato dell’auto negli spazi riservati ai disabili o davanti agli scivoli dei marciapiedi realizzati per la mobilità delle carrozzine delle persone con difficoltà motorie. E' particolarmente odiosa perché abbina al disprezzo delle regole la mancanza di rispetto per una fascia di persone così svantaggiata. Il verbale di una sanzione stradale è un atto pubblico. Se sarò eletto proporrò che la Polizia Municipale ogni giorno invii un comunicato stampa nel quale elenchi i nomi dei proprietari delle auto multate per questa infrazione".

Aldo Usberti (Civiltà parmigiana): E’ necessario rivedere la politica culturale di Parma ed attuare un progetto di discontinuità. Un vero progetto musicologico. Il centro sarà il Teatro con la sua Stagione Lirica ed il Festival Verdi. Gli investimenti dovranno essere utilizzati soprattutto  per l’attività artistica economizzando al massimo le spese per  gestione e dirigenza. Sul piano artistico va individuato un progetto formativo e di rilancio dell’Orchestra del Regio come già fatto per il Coro, dotandola di una presenza assidua di un Direttore stabile che sappia valorizzare i talenti che abbiamo. Vanno avviate collaborazioni intense con l’Istituto di Studi Verdiani, il Conservatorio “Arrigo Boito” e l’Istituto d’arte “Toschi”. 

  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

Juventus

Sputo (gomitata e testata) a Di Francesco: 4 giornate a Douglas Costa

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design