17°

29°

Parma

Elezioni: -3 - Grandi opere, Imu, sociale: per i 10 aspiranti sindaco stasera ultimo confronto a Agorà

Elezioni: -3 - Grandi opere, Imu, sociale: per i 10 aspiranti sindaco stasera ultimo confronto a Agorà
Ricevi gratis le news
4

A tre gikorni dalle elezioni, questa sera i candidati sindaco del Comune di Parma sono invitati ad intervinire ad Agorà tutti insieme: è quindi l'ultimo dibattito, che potrebbe avere un peso importante sull'esito elettorale (e soprattutto suil comportamento dei tanti indecisi)

Grandi opere, Imu e sociale i temi su cui verranno chiamati a rispondere stasera Vincenzo Bernazzoli, Paolo Buzzi, Roberto Ghiretti, Elvio Ubaldi, Andrea Zorandi, Roberta Roberti, Liliana Spaggiari, Federico Pizzarotti, Priamo Bocchi, Wally Bonvicini. Conduce Francesco Silva. 

 Su TvParma questa sera alle 21: clicca qui per seguire la diretta in streaming

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    03 Maggio @ 16.25

    ...in RIGOROSO ordine alfabetico, VEDO...

    Rispondi

  • mirco o.

    03 Maggio @ 14.15

    Stasera ponete a Bernazzoli (ma anche ad Ubaldi e Buzzi) questa questione : “Durante la campagna elettorale del candidato Bernazzoli abbiamo letto frasi come questa: ‘Parma è la capitale della Food Valley, deve quindi impegnarsi a tutelare e valorizzare i prodotti DOP e Igp, favorendo lo sviluppo tra le altre cose della filiera corta e dei mercati a km zero’. Su questo argomento però, al contrario di quanto avviene abitualmente in politica dove si devono aspettare i fatti per giudicare le promesse di un politico, noi pensiamo di potere giudicare il candidato Bernazzoli per i fatti concreti che ha già prodotto come politico, su un tema cruciale per l’economia di Parma come quello della tutela dei nostri prodotti DOP”. Ecco che allora il Gcr fa sapere che “ci siamo andati a leggere l’art. 21 del Dlgs 228/2001 Norme per la tutela dei territori con produzioni agricole di particolare qualità e tipicità che al comma 1) descrive le varie tipologie di denominazioni di origine che possono essere utilizzate per la tutela delle aree agricole di pregio e i prodotti alimentari tipici di queste zone, mentre al comma 2) elenca le azioni e gli strumenti attraverso i quali può essere realizzata questa tutela e che letteralmente recita così: comma 2). La tutela di cui al comma 1 è realizzata, in particolare, con: a) la definizione dei criteri per l’individuazione delle aree non idonee alla localizzazione degli impianti di smaltimento e recupero dei rifiuti, di cui all’articolo 22, comma 3, lettera e), del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, come modificato dall’articolo 3 del decreto legislativo 8 novembre 1997, n. 389, e l’adozione di tutte le misure utili per perseguire gli obiettivi di cui al comma 2 dell’articolo 2 del medesimo decreto legislativo n. 22 del 1997; b) l’adozione dei Piani Territoriali di Coordinamento di cui all’articolo 15, comma 2, della legge 8 giugno 1990, n. 142, e l’individuazione delle zone non idonee alla localizzazione di impianti di smaltimento e recupero dei rifiuti ai sensi dell’articolo 20, comma 1, lettera e), del citato decreto legislativo n. 22 del 1997, come modificato dall’articolo 3 del decreto legislativo n. 389 del 1997“. “Dalla lettura di questo comma, pur essendo espresso in legalese, appare evidente che un preciso ente locale di nome Provincia di Parma predispone e adotta il Piano Territoriale di Coordinamento. Il PTCP è uno strumento che, ‘ferme restando le competenze dei comuni ed in attuazione della legislazione e dei programmi regionali, determina indirizzi generali di assetto dei territorio’, avrebbe potuto e dovuto salvaguardare le nostre zone agricole di pregio, in cui si produce un prodotto DOP di fama mondiale come il Parmigiano-Reggiano, da una impropria localizzazione di impianti di smaltimento rifiuti al loro interno. Cos’ha fatto invece il candidato sindaco Bernazzoli nel suo ruolo di presidente della Provincia? Non solo non ha ottemperato alle indicazioni di legge che gli fornivano uno strumento per svolgere il ruolo di tutela, ma ha fatto l’esatto contrario, scegliendo in maniera scellerata di localizzare all’interno della zona di produzione del Parmigiano DOP un impianto di incenerimento che brucerà 130.000 tonnellate all’anno di rifiuti. Poi da bravo politico, in campagna elettorale ci viene a parlare di impegno per la tutela dei prodotti DOP e IgP, ma i fatti concreti già parlano per lui che nella realtà ha sferrato un attacco quasi mortale ai produttori DOP situati nel raggio di 20 km dal camino dell’inceneritore (che un domani potrebbero anche denunciarlo per questa negligenza rispetto a quanto previsto dall’art. 21 comma 2 del DLgs 228/2001). Quando si dice passare dai fatti alle parole“.

    Rispondi

  • mirco o.

    03 Maggio @ 14.09

    Stasera ponete a Bernazzoli (ma anche ad Ubaldi e Buzzi) questa questione : “Durante la campagna elettorale del candidato Bernazzoli abbiamo letto frasi come questa: ‘Parma è la capitale della Food Valley, deve quindi impegnarsi a tutelare e valorizzare i prodotti DOP e Igp, favorendo lo sviluppo tra le altre cose della filiera corta e dei mercati a km zero’. Su questo argomento però, al contrario di quanto avviene abitualmente in politica dove si devono aspettare i fatti per giudicare le promesse di un politico, noi pensiamo di potere giudicare il candidato Bernazzoli per i fatti concreti che ha già prodotto come politico, su un tema cruciale per l’economia di Parma come quello della tutela dei nostri prodotti DOP”. Ecco che allora il Gcr fa sapere che “ci siamo andati a leggere l’art. 21 del Dlgs 228/2001 Norme per la tutela dei territori con produzioni agricole di particolare qualità e tipicità che al comma 1) descrive le varie tipologie di denominazioni di origine che possono essere utilizzate per la tutela delle aree agricole di pregio e i prodotti alimentari tipici di queste zone, mentre al comma 2) elenca le azioni e gli strumenti attraverso i quali può essere realizzata questa tutela e che letteralmente recita così: comma 2). La tutela di cui al comma 1 è realizzata, in particolare, con: a) la definizione dei criteri per l’individuazione delle aree non idonee alla localizzazione degli impianti di smaltimento e recupero dei rifiuti, di cui all’articolo 22, comma 3, lettera e), del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, come modificato dall’articolo 3 del decreto legislativo 8 novembre 1997, n. 389, e l’adozione di tutte le misure utili per perseguire gli obiettivi di cui al comma 2 dell’articolo 2 del medesimo decreto legislativo n. 22 del 1997; b) l’adozione dei Piani Territoriali di Coordinamento di cui all’articolo 15, comma 2, della legge 8 giugno 1990, n. 142, e l’individuazione delle zone non idonee alla localizzazione di impianti di smaltimento e recupero dei rifiuti ai sensi dell’articolo 20, comma 1, lettera e), del citato decreto legislativo n. 22 del 1997, come modificato dall’articolo 3 del decreto legislativo n. 389 del 1997“. “Dalla lettura di questo comma, pur essendo espresso in legalese, appare evidente che un preciso ente locale di nome Provincia di Parma predispone e adotta il Piano Territoriale di Coordinamento. Il PTCP è uno strumento che, ‘ferme restando le competenze dei comuni ed in attuazione della legislazione e dei programmi regionali, determina indirizzi generali di assetto dei territorio’, avrebbe potuto e dovuto salvaguardare le nostre zone agricole di pregio, in cui si produce un prodotto DOP di fama mondiale come il Parmigiano-Reggiano, da una impropria localizzazione di impianti di smaltimento rifiuti al loro interno. Cos’ha fatto invece il candidato sindaco Bernazzoli nel suo ruolo di presidente della Provincia? Non solo non ha ottemperato alle indicazioni di legge che gli fornivano uno strumento per svolgere il ruolo di tutela, ma ha fatto l’esatto contrario, scegliendo in maniera scellerata di localizzare all’interno della zona di produzione del Parmigiano DOP un impianto di incenerimento che brucerà 130.000 tonnellate all’anno di rifiuti. Poi da bravo politico, in campagna elettorale ci viene a parlare di impegno per la tutela dei prodotti DOP e IgP, ma i fatti concreti già parlano per lui che nella realtà ha sferrato un attacco quasi mortale ai produttori DOP situati nel raggio di 20 km dal camino dell’inceneritore (che un domani potrebbero anche denunciarlo per questa negligenza rispetto a quanto previsto dall’art. 21 comma 2 del DLgs 228/2001). Quando si dice passare dai fatti alle parole“.

    Rispondi

  • marco

    03 Maggio @ 12.47

    Alla faccia dell' ORDINE ALFABETICO...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

57 annunci di lavoro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

5commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

5commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

3commenti

SERIE A

Parma, che tour de force

FIERA

Il Salone del Camper di Parma si è chiuso con 130mila visitatori

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

2commenti

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

ITALIA/MONDO

A21

Incidente a Piacenza: un morto e tre feriti gravissimi. Due bimbi portati al Maggiore

ROMA

Auto investe pedoni vicino a San Pietro: 4 polacchi feriti

SPORT

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

SOCIETA'

nuoto

Federica Pellegrini: "Credo ancora all'amore ma con meno paranoie"

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design