16°

28°

Parma

Elezioni in 1' - Proposte e polemiche

Elezioni in 1' - Proposte e polemiche
Ricevi gratis le news
1

Gli interventi dei candidati sindaco
Vincenzo Bernazzoli, candidato sindaco del centrosinistra, chiude la campagna elettorale con l’ironia del comico Dario Vergassola. Iniziativa in piazza Ghiaia dalle 21. Partecipa anche il presidente della Regione Vasco Errani.

Priamo Bocchi (La Destra) è intervenuto oggi sulla questione delle firme false.

Wally Bonvicini (Buongiorno Italia! Siamo Voi!) ha chiuso la campagna elettorale davanti alla sede di Equitalia. Il suo impegno: «Chiudere Equitalia, aprire il Comune». «C’è una crisi enorme, generata dalle banche, che ora la fanno pagare ai più deboli - dice la Bonvicini -. Equitalia è un ente inutile, il suo ruolo lo può fare il Comune. Non abbiamo colore politico. Siamo arrivati a depositare 5mila querele ad Equitalia in tutta Italia. Il tutto gratuitamente».

Nel pomeriggio il Pdl ha chiuso la campagna elettorale con una conferenza stampa del candidato Paolo Buzzi con Luigi Giuseppe Villani, Massimo Moine e il senatore Filippo Berselli. In giornata è giunto a Parma anche il parlamentare Giuliano Cazzola. Buzzi: «Abbiamo deciso di correre col nostro simbolo perché non riteniamo di doverci vergognare di nulla di questi 13 anni di governo della città…Il problema del lavoro sta diventando un’emergenza anche se a Parma non va così male come da altre parti visto che la media di disoccupati è inferiore a quella regionale e nazionale. Cazzola ha spiegato che il Pdl appoggia il governo per fare le riforme.

Roberto Ghiretti (Parma Unita) conclude la propria campagna con un appello al voto: «Adesso Parma deve prendere una decisione molto importante. Paolo Borsellino diceva: "Il cambiamento si fa dentro la cabina elettorale con una matita in mano. Quella matita è più forte di qualsiasi arma, più pericolosa di una lupara, più affilata di un coltello". Quindi invito i parmigiani ad andare a votare. Un'alternativa c'è. Parma può cambiare. Con coraggio. Con orgoglio». Fra le priorità: «Chiudere i cantieri, pagare le imprese, risanare il debito e le partecipate. Investire nei quartieri e rafforzare la comunità: famiglie, anziani, casa. Scommettere sui giovani».  

Elvio Ubaldi (Civiltà Parmigiana) ha chiuso la campagna elettorale in piazza Steccata. Ieri ha partecipato a un incontro con i lavoratori assieme alla candidata al Consiglio Ombretta Sarassi: «Parma ha bisogno di concretezza, capacità amministrativa, esperienza per uscire dalla crisi», ha detto Ubaldi. Fra le sue priorità ci sono il lavoro, la sicurezza e la pressione fiscale. «Quando ero sindaco pagavamo le imprese al massimo a 60 giorni. Quel che accade oggi è inammissibile». L’imprenditrice Ombretta Sarassi ha aggiunto che ci vuole una nuova responsabilità sociale d’impresa. Ubaldi ha ribadito inoltre che ridurrà l'Imu al minimo.

Federico Pizzarotti e il Movimento 5 Stelle chiudono la campagna elettorale con eventi fino alle 21 in piazzale Battisti (angolo via Cavour).

Roberta Roberti (Parma Bene Comune) parla di lavoro e crisi: «L’amministrazione comunale deve intervenire come garante dei diritti dei lavoratori. Non dovrà più concedere cambi di destinazione d’uso nelle aree industriali e artigianali. Deve essere impedita la speculazione immobiliare ed edilizia. Vanno perseguite nuove strade per dare sostegno alle piccole e medie imprese in crisi. Sull’esempio di Nantes (Francia), crediamo si possa istituire una Unità di credito che liberi le pmi dalla dipendenza dalle banche. E’ essenziale chiedere ai partecipanti a convenzioni e gare d’appalto il rispetto di un Codice Etico del Lavoro per i loro dipendenti».

Liliana Spaggiari (Partito Comunista dei lavoratori) ha chiuso la sua campagna elettorale davanti al monumento al Partigiano in piazzale della Pace. Fra le proposte: «Dare un taglio a tutte le spese inutili, compresi gli stipendi di sindaco ed assessori, costituirebbe una solida base di partenza per il recupero di risorse da destinare alle fasce più deboli della popolazione». In mattiata la Spaggiari aveva preso posizione sulla vertenza Intercast: «E' necessaria una presa di posizione forte da parte delle amministrazioni locali la quale è la più vicina alle necessità dei suoi cittadini».

Andrea Zorandi (Lega Nord) ha chiuso la campagna elettorale in piazza Garibaldi con l'onorevole Giovanni Fava. La Lega Nord lancia un messaggio in difesa del made in Italy. Per la precisione, delle eccellenze agroalimentari che hanno reso Parma un nome famoso e rispettato sulle tavole di tutto il mondo. «La vocazione di questa città è quella di essere la capitale italiana del cibo e di avere la capacità di fare proposte politiche per tutelare sia i suoi prodotti che quelli di tutto il Paese», ha detto Giovanni Fava.

Gli interventi dei candidati al Consiglio comunale
Enrico Carlo Arillo fa un appello al voto: «Parma ha la possibilità di cambiare e la possibilità di spostare gli equilibri di forze anche e soprattutto all’interno della coalizione di centrosinistra. Per questo è fondamentale votare il Partito dei Comunisti Italiani e scrivere la preferenza Arillo per il Consiglio comunale. Parma ha un profondo bisogno di una Sinistra che sia in grado di tutelare i beni comuni come i servizi pubblici e la cultura, portare avanti un discorso di trasparenza ed equità all’interno della Pubblica amministrazione, valorizzare il patrimonio culturale ed ambientale, imporsi in modo netto e deciso affinché l’inceneritore venga spento al più presto».

Hassan Bassi (Parma Che Cambia) ha organizzato un pomeriggio di "Guerrilla gardening" in piazzale Picelli, durante il quale sono stati piantati alberi e piante, che rimarranno a disposizione per la cura da parte degli abitanti del quartiere.

Matteo Caselli (Pd) interviene sui temi della cultura: «Parma è una città colta. E' una città in cui la cultura è una fonte di lavoro. La crescente carenza di risorse economiche destinate alla cultura impone alla politica di cercare soluzioni nuove ed innovative. Per farlo occorrono umiltà e consapevolezza. Superare la tendenza “isolazionistica” nei confronti sia degli altri Comuni del territorio provinciale, sia del resto della Regione. Riteniamo doveroso che alla Fondazione Teatro Regio si apra una nuova stagione, fatta di uomini, idee e progetti nuovi». Caselli propone una conferenza permanente di programmazione beni e istituzioni culturali». 

Laura Cavandoli (Lega Nord): «Nel Comune di Parma sono presenti circa 800 imprese agricole che svolgono la loro attività in un comparto fortemente penalizzato dalla attuale situazione di mercato, dalla difficoltà di accedere al credito, dai costi di una burocrazia ingiustificata e, grazie al c.d. "Decreto Salva-Italia", anche dall'imposizione dell'Imu su fabbricati rurali e terreni agricoli. Non basta l'impegno dell'amministrazione comunale di ridurre al minimo l'imposizione (consentita fino allo 0,1%) ma occorre un piano condiviso con le associazioni degli agricoltori per permettere alle aziende agricole di beneficiare di una burocrazia più snella».

Civiltà Parmigiana ha discusso di lavoro, cultura, formazione, Università con i candidati Francesca Abbati, Olimpia Guareschi, Stefano Rusca e Michele Polinelli e altri giovani. Rusca propone di «incrementare le opportunità formative post-scolastiche nel mondo dell'artigianato». Polinelli propone di aprire un secondo sportello Informagiovani al Campus. La Abbati sottolinea che «le bellezze artistiche non possono solo essere oggetto di vuote e stanche promozioni ma devono essere proposte come corpi vitali». La Guareschi indica come protagonisti della scena culturale gli artisti emergenti e i giovani talenti del Conservatorio.

Raffaele D’Ippolito (Partito Democratico) si rivolge agli elettori: «E’ la mia prima candidatura e non ho ambizioni di carriera. Nonostante il clima di antipolitica che stiamo vivendo, conto sulla tua collaborazione affinché persone oneste con spirito civico e senso del dovere, che fanno del proprio lavoro quotidiano una regola di vita, possano rappresentare degnamente le istanze dei cittadini di Parma. Mi impegno a renderti periodicamente conto di quello che farò in Comune, secondo le finalità per le quali mi sono candidato: ho passione politica e non vivo di politica, decido dopo aver ascoltato e decido per la gente e non per il mercato».  

Christine Tita Kaihura, medico e candidata per il Pd, spiega: «Mi presento per combattere i pregiudizi sugli immigrati e voglio assumermi la responsabilità di rappresentare i nuovi cittadini, sfruttando le mie competenze professionali ma anche la mia passione politica. Perché credo in una società composta da vecchi e nuovi cittadini e per convincere i parmigiani che c’è una “buona immigrazione” che fa bene alla città». Kaihura lo ha detto ieri sera durante l'incontro nella sede del Ciac. E' stata illustrata la proposta di legge del Pd sull’immigrazione per superare la legge Bossi-Fini.

Luca Ovrezzi (Parma Unita) desidera «una città sicura in cui vivere grandi emozioni, sempre in modo rispettoso e responsabile, trasmettendo un messaggio di divertimento sicuro anche attraverso la collaborazione con associazioni di volontariato che possono accogliere giovani volenterosi e pieni di energia. Trovare la soluzione al precariato, una città che non sfrutti il nostro lavoro, ma che al contrario lo valorizzi. Si parla sempre di dare spazio ai giovani e di coinvolgerli nelle decisioni, è giunto il momento di farlo davvero; questa volontà mi ha spinto a supportare Roberto Ghiretti. Nessuno è contrario alla movida ma è necessario regolamentarla».  

Simone Rossi (Parma Che Cambia) chiede che dalla Ghiaia siano rimosse le vele: «Caro Bernazzoli, oggi (o al massimo tra 15 giorni in caso di ballottaggio) chiuderai la tua sede elettorale in piazza Ghiaia perché la campagna elettorale è finita. Come hai detto più volte tu e, anche Bersani quando è venuto a Parma, oltre che tantissimi parmigiani, quella tettoia di vetro a forma di vele che ricopre Piazza Ghiaia voluta dall’amministrazione Ubaldi è di una bruttura indicibile. Penso sia necessario e sia possibile rimediare. Caro Bernazzoli, quando te ne andrai da Piazza Ghiaia porta via anche quelle bruttissime vele».

Vincenzo Siennica (Parma Moderata Libera e Solidale) risponde a Massimiliano Bonu del Pdl: «Vedere che nell'ultima intervista della sua campagna elettorale si occupa della lista Parma Moderata Libera Solidale è il miglior segnale che ci aspettavamo della nostra concreta forza politica. Soprattutto, lo ringraziamo per il consueto augurio scaramantico che da anni il suo mentore Moine ci lancia: "fra pochi mesi Lavagetto e si suoi usciranno di scena". Alle comunali di oggi, dove addirittura ci siamo non come singole persone ma con una nostra lista, saremo gli unici a garantire la presenza del centrodestra al ballottaggio».  

Altri interventi 
A Piacenza Pier Luigi Bersani, segretario nazionale del Partito democratico, ha citato Parma in un comizio. «Piacenza negli ultimi anni è migliorata, non si può dire la stessa cosa di tante città: andate a fare un giro a Parma, città nostra sorella, splendida e ridotta al disastro».

Il Circolo Pd Parma Centro spiega: «
Arte, commercio, sicurezza e qualità della vita: così faremo rinascere il centro città». Il circolo inoltre «ricorda ai parmigiani l’impegno di quattro candidati consiglieri comunali. Daniela Adorni, si occupa della formazione e del lavoro, operando all'interno del centro per l'impiego di Parma. Laura Chiari: commerciante, vive le problematiche del commercio nel centro storico. Cecilia Cortesi Venturini, avvocato cassazionista, si occupa prevalentemente della tutela giurisdizionale dei diritti. Nicola Dall’Olio si occupa professionalmente di ambiente, pianificazione territoriale e di fonti energetiche rinnovabili».  
 
Paolo Scarpa, che sarebbe assessore all'Urbanistica e all'Ambiente qualora Roberto Ghiretti dovesse diventare sindaco, spiega la propria scelta: «Ho ringraziato sinceramente Roberto, accettando il suo invito, con la doverosa premessa che la mia disponibilità non presuppone un'adesione al suo movimento (che non mi è stata per altro chiesta), ma unicamente un impegno a lavorare per la città. Una scelta dettata dalla convinzione che la polarizzazione politica in atto a Parma comporti il pericolo di una riduzione degli spazi di democrazia. Ho letto nel programma di Ghiretti elementi significativi di discontinuità».

Parma Che Cambia «rigetta l'eredità di Ubaldi», dice in un comunicato. «Nonostante li si voglia far apparire simili, Vincenzo Bernazzoli ed Elvio Ubaldi sono invece molto diversi tra loro; e molto diverso è anche il modello di amministrazione che essi propongono, maturato dalle loro reciproche esperienze. Il tema principale non può che essere l'affidabilità. Ubaldi e Vignali ci hanno lasciato 600 milioni di debiti ed una città devastata da giganteschi crateri al posto dei tanto sbandieri cantieri. Nella sua campagna elettorale a sostegno di Vincenzo Bernazzoli sindaco, Parma che cambia si è caratterizzata per proposte concrete e iniziative».

Lucia Ferrari (Civiltà Parmigiana) propone «nidi e asili aziendali per sostenere la famiglia»: «A Parma esistono ancora liste d’attesa soprattutto per i Nidi, e sarà mio impegno, se verrò eletta, operare, insieme al sindaco e in sinergia con altre istituzioni, con le aziende perché Parma abbia un’organizzazione tale da esaudire tutte le domande e garantire una maggiore serenità alle mamme, ai papà e ai nonni. Per questo ritengo che famiglie e istituzioni debbano collaborare nell’educazione facendo fino in fondo la loro parte e il ruolo principale che un Comune e gli altri enti devono svolgere  è proprio garantire i servizi».

Altri articoli e cronache sulla fine della campagna elettorale sono sulla Gazzetta di Parma in edicola sabato 5 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • CAVALCA NICHOLAS

    05 Maggio @ 09.19

    Massimo Sostegno per gli amministratori "sfrattati" Ingiustamente....Am Sà Che Qualchidò Al Pisà Praria!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

8commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

1commento

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

ASTI

Il pick-up del padre lo investe: muore un bimbo di tre anni

SPORT

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

Tour Championship

Il ritorno della tigre: tutti pazzi per Tiger Woods Video

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse