18°

Parma

Caro bolletta: a Parma l'acqua più "salata" di tutta la regione. E siamo settimi in Italia

Caro bolletta: a Parma l'acqua più "salata" di tutta la regione. E siamo settimi in Italia
Ricevi gratis le news
13

COMUNICATO

Negli ultimi cinque anni il costo per il servizio idrico integrato (in sostanza l’acqua) è aumentato in media in Italia del 24,5%, con il record di Lecco, dove il rincaro è addirittura del 126%. È quanto emerge dall’indagine annuale dell’Osservatorio Prezzi & tariffe di Cittadinanzattiva.
Nel 2011, rispetto al 2010, i prezzi sono invece cresciuti del 5,8%. Quanto invece alla spesa media, secondo l’indagine ammonta a 290 euro l’anno per famiglia.
Dallo studio, che prende in esame la variazione tra il 2007 e il 2011, emerge che subito dietro Lecco si piazzano, nella classifica dei rincari, Benevento (+79,8%), Massa e Carrara (+64,3%), Aosta (+57,1%), Lodi (+56,5%), Viterbo (+53,1%), Parma (+52,5%), Macerata (+52,2%), Pordenone (+51,1%). In altre 30 citt…, gli incrementi hanno superato il 30%.

LA SITUAZIONE IN EMILIA ROMAGNA

Negli ultimi 5 anni, il costo dell’acqua non ha fatto che aumentare in Emilia Romagna: +30% di media a fronte di un incremento su scala nazionale del +24,5%. Incrementi a due cifre in tutti i capoluoghi tranne che a Bologna (+5%):  Modena (+24%), Rimini (+25,5%), Ferrara (+26,9%), Reggio Emilia (+29,6%), Ravenna (+34,2%), Cesena e Forlì (+34,6%), Piacenza (+36,4%), Parma (52,5%).
Aumenti importanti anche nell’ultimo anno: nel 2011 rispetto al 2010, le tariffe sono cresciute su base nazionale in media del 5,8%, in Emilia del 6%. Gli incrementi maggiori a Reggio Emilia (8,7%).
In Emilia Romagna, è Reggio Emilia la città in cui l’acqua per uso domestico costa di più, con una spesa media annua di 425€, ben 131€ in più di quanto la si paga a Bologna, città in cui il servizio costa meno a livello regionale, addirittura 315€ in più di quanto la si paga a Isernia, città in cui il servizio costa meno a livello nazionale.
Nell’annuale indagine realizzata dall’Osservatorio Prezzi & Tariffe di Cittadinanzattiva, le contraddizioni del Servizio Idrico Integrato nel nostro Paese, con dati anche sulla dispersione idrica. L’indagine è stata realizzata in tutti i capoluoghi di provincia, relativamente all’anno 2011. L’attenzione si è focalizzata sul servizio idrico integrato per uso domestico: acquedotto, canone di fognatura, canone di depurazione, quota fissa (o ex nolo contatori). I dati sono riferiti ad una famiglia tipo di tre persone, con un consumo annuo di 192 metri cubi di acqua, e sono comprensivi di Iva al 10%.
Cara acqua. In generale, il caro bollette viaggia più spedito al Centro (+34,3% rispetto al 2007, +6,2% rispetto al 2010). Seguono le regioni del Nord (+25,6% rispetto al 2007, +6,7% rispetto al 2010) e il Sud (+14,1% rispetto al 2007, +3,2 rispetto al 2010).
A livello nazionale, a fronte di una spesa media annua pari a 290€, in Emilia il servizio idrico integrato ha costi molto superiori (369€), risultando una tre le regioni più care d’Italia, preceduta solo da Toscana (431€), Marche (379€) e Umbria (371€).

LA SITUAZIONE NELLA PENISOLA

In generale, il caro bollette viaggia più spedito al Centro (+34,3% rispetto al 2007, +6,2% rispetto al 2010). Seguono le regioni del Nord (+25,6% rispetto al 2007, +6,7% rispetto al 2010) e il Sud (+14,1% rispetto al 2007, +3,2 rispetto al 2010). Guardando alle varie regioni, la Toscana, con ben 7 città tra le prime 10 più care, si conferma la regione con le tariffe mediamente più alte (431 euro). Costi più elevati della media nazionale si riscontrano anche nelle Marche (379 euro), in Umbria (371 euro), in Emilia Romagna (369 euro) e in Puglia (353 euro). Elevate differenze esistono anche all’interno delle stesse regioni. Ad esempio, in Sicilia tra Agrigento e Catania intercorre una differenza di ben 255 euro.
Lo studio ricorda anche alcuni dati di Legambiente-Ecosistema Urbano 2011, secondo cui in media il 32% dell’acqua immessa nelle tubature (per tutti gli usi) va persa, problema particolarmente accentuato al Sud (42%) e al Centro (32%), meglio il Nord che presenta percentuali di perdite al di sotto della media nazionale (25%). La manutenzione, inoltre, è inesistente o quasi: rispetto al 2007, su 88 città prese in esame la dispersione idrica è aumentata in ben 47.
 L’indagine è stata realizzata in tutti i capoluoghi di provincia, relativamente all’anno 2011 e l’attenzione si è focalizzata sul servizio idrico integrato per uso domestico: acquedotto, canone di fognatura, canone di depurazione, quota fissa (o ex nolo contatori). I dati sono riferiti ad una famiglia tipo di tre persone, con un consumo annuo di 192 metri cubi di acqua, e sono comprensivi di Iva al 10%.
«Quando si parla di infrastrutture necessarie per rilanciare il Paese – commenta nella nota il vicesegretario di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso – occorre pensare all’urgenza che rivestono le grandi opere legate al servizio idrico, ad iniziare dagli acquedotti, non fosse altro che per arginare l’enorme spreco di una risorsa che non è nè illimitata nè a costo zero per la collettività, come l'escalation delle tariffe dimostra. Da questo punto di vista, ci aspettiamo molto dal lavoro dell’Autorità alla quale da poco sono state attribuite competenze in materia di servizi idrici»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • alessio tizzoni

    08 Maggio @ 14.59

    anche questo è troppo........ speriamo che il nuovo sindaco faccia chiarezza! Certo se non è una faccia nuova, che non ha mai messo le mani in pasta, la trasparenza sarà difficile vederla. A buon intenditor..........

    Rispondi

  • lorenzo

    08 Maggio @ 14.50

    Iren x me è mani private

    Rispondi

  • LAZYMATCH

    08 Maggio @ 10.29

    Ma il problema dell'acqua di alcuni anni orsono non era che se fosse stata in mani private sarebbe stata più cara e meno garantita? O forse sbaglio? Chissà se tra i barricaderi di quei tempi non c'è qualcuno che ricorda meglio e mi sa spiegare l'arcano? Quando si va per muri ideologici...

    Rispondi

  • Straiè

    08 Maggio @ 09.10

    Non solo cara, ma esce tanta ruggine che devo smontare e pulire gli aeratori almeno una volta alla settimana. Daccordo che il ferro combatte l'anemia, ma ora si esagera...

    Rispondi

  • marbh

    07 Maggio @ 21.08

    allora non so se è un problema solo del mio condominio, ma qui oltre al cattivo odore, intorno alle 9pm esce sempre marrone

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

5commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

anteprima gazzetta

L'export made in Parma vola: +13% nel secondo trimestre

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

1commento

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

7commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel