19°

30°

Parma

Pizzarotti al lavoro: mattina in municipio, nel pomeriggio incontro sulla giunta

Pizzarotti al lavoro: mattina in municipio, nel pomeriggio incontro sulla giunta
Ricevi gratis le news
35

PRIMA AI GIOCHI DELLA GIOVENTU', POI IN MUNICIPIO. La giornata del sindaco Federico Pizzarotti si è aperta al Centro di atletica leggera «Lauro Grossi», per l'apertura dei Giochi della Gioventù. Alle 10,45 Pizzarotti è arrivato in municipio. «Un appuntamento necessario per conoscere meglio la macchina comunale - ha detto ai giornalisti -. Anche dal punto di vista logistico dobbiamo prendere confidenza con le strutture». Nel pomeriggio invece spazio alla Giunta. «Abbiamo in programma molti incontri per scegliere lo staff di governo - ha aggiunto il sindaco -. Stiamo valutando prima di tutto gli assessorati bilancio, urbanistica e ambiente, sono decisamente le posizioni che in questo momento ci premono di più».
Arrivando in municipio, Federico Pizzarotti ha risposto alle domande dei cronisti sulla notizia circolata sui media della "moneta alternativa" a Parma: è falso, ha spiegato il sindaco, che invece apre all'ipotesi di buoni da spendere nei negozi cittadini, per rilanciare il commercio.

LA PROCLAMAZIONE UFFICIALE OGGI O DOMANI, NUOVO CONSIGLIO MASSIMO ENTRO 20 GIORNI. Potrebbe essere già oggi, ma appare molto più probabile che sarà domani il giorno della proclamazione ufficiale della vittoria di Federico Pizzarotti. Si tratta di un adempimento formale, ma dal quale dipende il computo dei termini per i passaggi successivi. L'Ufficio centrale elettorale ha iniziato ieri la verifica di tutti i verbali e il controllo sui casi di contestazioni e ricorsi vari. Dopodiché verrà stilato un verbale di proclamazione degli eletti che sancirà il risultato finale, a partire ovviamente dall'elezione del nuovo sindaco. Il verbale sarà notificato al segretario generale del Comune, che a sua volta lo notificherà al nuovo sindaco. Sarà poi il primo cittadino a notificare l'avvenuta elezione ai consiglieri comunali. Secondo quanto previsto dal Testo unico degli enti locali, dal giorno della proclamazione decorrono i dieci giorni disponibili per la convocazione della prima seduta del Consiglio comunale, che deve riunirsi non oltre i successivi dieci giorni. Nel corso della seduta di insediamento, il sindaco presta giuramento davanti al Consiglio comunale, dopodiché presenta la propria giunta.

I PRIMI NODI DA SCIOGLIERE. Altre azioni di responsabilità in vista per amministratori ed ex amministratori di società partecipate dal Comune. A prefigurare come probabile questo scenario è stato ieri il neo sindaco Federico Pizzarotti, immediatamente dopo la fine del colloquio informale avuto con il commissario straordinario Mario Ciclosi, dal quale ha avuto una prima panoramica sulla situazione complessiva delle finanze municipali. «Prima andranno cercate le evidenze - ha ricordato il primo cittadino -, poi se ci saranno da fare delle azioni di responsabilità le faremo. Nei mesi scorsi ne sono già state avviate diverse, penso che prossimamente potranno essercene altre». I nodi fondamentali, spiega, sono quelli noti: Stt, Parma Infrastrutture, ma anche il Teatro Regio e la Spip. Proprio su Spip Pizzarotti ricorda che «è un punto di cui si è parlato meno in questi ultimi tempi, ma rispetto al quale c'è molto da capire». L'opinione del nuovo sindaco è che su Spip ci sia da scavare «più che su Stt e Parma Infrastrutture: penso che la situazione di Spip sia la peggiore». (...)
E poi c'è ovviamente la questione del «no» al termovalorizzatore. (...) (L'articolo completo è sulla Gazzetta di Parma in edicola)

Oggi sulla Gazzetta di Parma trovi 6 pagine di articoli su elezioni, sul sindaco e sul nuovo Consiglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • el loco

    24 Maggio @ 10.59

    Sindaco, vagli attentamente le cose fatte precedentemente, perché un conto è la campagna elettorale un conto è il discernimento e giudizio. distingua le cose fatte male, che vanno abolite, corrette o sulle quali val la pena fare azione di responsabilità, da quelle fatte bene che magari val la pena incentivare e continuare. su Allegri di cui si vocifera una sua collaborazione come consigliere del sindaco: quale è il suo curriculum? quanti ricorsi ha vinto al tar? quanti ne ha persi? la mia paura è che si vada a premiare solo un'oppositore senza entrare nei contenuti e nel merito delle questioni. la città è migliorata negli ultimi 15 anni evidentemente. certo sono state fatte cose discutibili, ma, appunto non tutto è male e non tutto è bene. occorre la serietà del discernimento. la spinta e fiducia popolare della gente che ha ricevuto è una seria responsabilità verso tutti e non verso una parte. a mio parere occorre una nuova solidarietà cittadina di popolo che solo il sindaco può cercare e riunire, poiché le forze politiche ormai dividono soltanto. buon lavoro.

    Rispondi

  • cat gnisà n'...

    24 Maggio @ 08.32

    Qui non è ancora sindaco e c'è già chi si lamenta ma non credo siano tutti suo elettori molti sono rosiconi. Per quanto mi riguarda piena fiducia anche sull'inceneritore ci sono carte che non ci sono mai state fatte vedere...guardiamole e poi decidiamo se smantellarlo in accordo con iren o se far pagare a chi l'ha costruito con poca trasparenza le penali :) . Per lo stipendio di pizzarotti io non so quanto prende un sindaco ma penso 5000 euro per aver il peso di una città come parma possano bastare.Tempo al tempo qui i soliti pennivendoli ogni giorno ne sparano una per far notizia e ci avvelenano l'animo....propongo l'espulsione dei giornalisiti nazionali dal territorio comunale :)

    Rispondi

  • Lettore attento

    24 Maggio @ 08.25

    Titola oggi la Gazzetta: Spunta il nome di Ganapini ? Ecco un interessante articolo tratto da ARCIPELAGO di Roma sulle avventure del nostro Eroe, che, detto per inciso, era uno dei promotori e fautori del raddoppio dell'inceneritore del Cornocchio ai tempi della Giunta Lavagetto. IL CASO GANAPINI Se esiste una persona che incarni fino in fondo lo spirito bipartisan, quella è sicuramente Walter Ganapini: Presidente dell'agenzia "Lombardia Risorse" negli anni declinanti della Prima Repubblica, ricompare a Milano come Assessore all'Ambiente della giunta Formentini all'apice della potenza leghista, per poi planare a Roma come Presidente dell'AMA (Agenzia Municipalizzata Ambiente) con Rutelli, e poi ancora Presidente dell'ANPA (Agenzia Nazionale Protezione Ambiente) con Berlusconi... ma qui la brillante carriera bipartisan si inceppa. L'inconveniente è rappresentato da una condanna riportata dallo stesso Ganapini in merito alla sua gestione di "Lombardia Risorse", una sciocchezza da 25 miliardi di vecchie lire. Roba vecchia, ma rinfrescata da un'interrogazione parlamentare di Rifondazione Comunista che induce il Presidente del Consiglio a sollevare immediatamente dall'incarico l'imbarazzante Presidente dell'ANPA. Il troppo è troppo anche per Berlusconi. Povero Ganapini, ormai sembra caduto in disgrazia... ma ecco arrivare in soccorso il buon Veltroni, che gli conferisce la Presidenza della commissione tecnica incaricata di "ottimizzare l'applicazione del Decreto Ronchi", in prima istanza di esprimersi sulla costruzione nel territorio del Comune di Roma di uno o più inceneritori (termovalorizzatori) di rifiuti. Naturalmente, il galantuomo Ganapini ha subito trovato modo di far sapere che lui è assolutamente favorevole al termovalorizzatore, ma non è questo il problema. Il problema è che il galantuomo in questione (reo confesso, sia detto per inciso) è stato riciclato dal buon Veltroni con il parere favorevole di tutti i Capigruppo della maggioranza, compresa l'ex Segretaria romana di Rifondazione Comunista, Patrizia Sentinelli, e che questo è avvenuto mentre gli ingenui militanti di quel partito si facevano in quattro nelle manifestazioni contro i termovalorizzatori, per non parlare dell'antica avversione dei comunisti nei confronti di inquisiti e condannati per corruzione. Su questa edificante vicenda la Consigliera romana del PRC Adriana Spera ha presentato una dettagliata interrogazione al Sindaco, che riproduciamo di seguito, augurandoci che vi sia presto una risposta. Partito della Rifondazione Comunista Gruppo consiliare Comune di Roma GRUPPO PRC Alla Segreteria generale Prot. n. 370 del 3 giugno 2002 SERVIZIO CONSIGLIO INTERROGAZIONE URGENTE INTERROGAZIONE URGENTE EX ART. 83 VIGENTE REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE La sottoscritta consigliera comunale Adriana Spera, gruppo Partito della Rifondazione Comunista, PREMESSO CHE: - a pagina 50 del quotidiano Il Corriere della Sera del 18 maggio 2002, è apparso un articolo dal titolo "Raccolta differenziata, a domicilio" che conteneva una intervista al dr Walter Ganapini, nella qualità di presidente della commissione di tecnici incaricata dal sindaco Veltroni di ottimizzare l'applicazione del decreto Ronchi; - il giorno successivo, nel medesimo quotidiano è apparso un altro articolo, dal titolo "Rifiuti, offensiva contro l'inceneritore", contenente, tra l'altro, forti critiche alle affermazioni del suddetto dr Ganapini in ordine alla possibile realizzazione di inceneritori (rectius: termovalorizzatori) nel Comune di Roma, anche in considerazione del fatto che tali impianti verrebbero alimentati con pericoloso combustibile da rifiuti (cdr) che, secondo lo stesso dr Ganapini, sarebbe, invece, una via di mezzo tra la legna e il carbone; - in particolare, secondo il prof. Giorgio Nebbia, componente della medesima commissione presieduta dal dr Ganapini, "il cdr comporta sia l'inquinamento dell'aria che la produzione di una massa di ceneri, dal 20 al 30% del rifiuto bruciato; TANTO PREMESSO SI INTERROGA L'ONOREVOLE SINDACO PER SAPERE: 1) se le affermazioni rese dal dr Ganapini al quotidiano "Il Corriere della Sera" erano state già espresse alla S.V. e, in caso affermativo, se sono condivise; 2) in caso negativo, se non si ritenga quanto meno inopportuno che il dr Ganapini abbia inteso anticipare alla carta stampata la "ricetta" commissionatagli dall'On. Sindaco; 3) la natura giuridica del provvedimento con il quale sarebbe stata costituita la commissione presieduta dal dr Ganapini, i nomi di tutti i componenti, l'ammontare dell'eventuale compenso agli stessi spettanti, l'oggetto specifico, la durata dell'incarico; 4) infine, trattandosi indubbiamente la nomina a componente della commissione de quo di incarico fiduciario, se è stata segnalata all'On. Sindaco, e dallo stesso valutata, la circostanza, riportata da Il Giornale del 21/7/01 e Panorama del 2/8/01, che il dr Ganapini, con decreto del presidente del Consiglio dei Ministri in data 19 luglio 2001, a seguito della sentenza del Tribunale odinario di Milano del 11 luglio 2001, di applicazione, ex art. 444 c.p.p., al medesimo dr Ganapini della pena di anni uno di reclusione (pena sospesa), sia stato revocato dalla carica di presidente dell'Agenzia Nazionale per la Protezione dell'Ambiente (ANPA). Roma, 3 giugno 2002 Adriana Spera

    Rispondi

  • JOHN GALT

    24 Maggio @ 01.50

    ATTENZIONE AI DISCHI VOLANTI E ALLE INVASIONI BARBARICHE ..... PUR DI PARLARE DEL NULLA SI INVENTANO DI TUTTO ...... LA TRAPPOLA E' PROPRIO QUESTA , CAZZEGGIARE INVECE DI LAVORARE ... SPECIALITA' DELLA CASTA. SPERO CHE IL MAJOR PIZZAROTTI LA CONTRASTI SUBITO NON DANDO NESSUNA RISPOSTA ... BASTA UNA RISATA E UNA BATTUTA !!! I CITTADINI SONO PIU' SMALIZIATI DI QUELLO CHE POSSONO PENSARE CERTI POLITICANTI DA BAR. TIREM INANZ .... E PENSEM A TAJER UN PO' DI SPESI E DIL LINGUI ....

    Rispondi

  • CLAUDIO

    23 Maggio @ 23.37

    Giovani parmigiani,ma sapete che Bernazzoli era il cerimoniere (becchino) dei vostri sogni? Avete aperto gli occhi al novantaquattresimo. Poi si poteva fare il gemellaggio con la Grecia.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

GOLF: Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Videointervista

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"