17°

27°

Parma

Folli all'Ambiente, Casa alle Attività produttive: ecco i nuovi assessori di Pizzarotti

Folli all'Ambiente, Casa alle Attività produttive: ecco i nuovi assessori di Pizzarotti
Ricevi gratis le news
36

Chiara Cacciani

I suoi due nuovi assessori li ha tenuti nascosti in ufficio fino all'ultimo secondo prima della conferenza stampa, il sindaco Federico Pizzarotti. Ad attenderli insieme ai giornalisti anche chi (involontariamente ma è successo), ne poteva svelare l'identità: una ragazzina che assomiglia parecchio al suo papà, Gabriele Folli, l'attivissimo Gcr neoassessore ad Ambiente e Mobilità; e la moglie - in attesa di un bimbo - di Cristiano Casa, l'imprenditore a cui sono state affidate le deleghe alle Attività produttive, al Commercio e al Turismo. Previsioni rispettate, dunque: nonostante il silenzio ufficiale a 5 Stelle, qualcosa di "buono" in questi giorni era comunque trapelato.

PIZZAROTTI: "GIUNTA IN RITARDO? TROPPI NOMI DA VAGLIARE"

"E così un po' di toto-assessori lo chiudiamo", esordisce Pizzarotti, arrivando insieme alle new entry della Giunta. Con loro anche Gino Capelli, l'assessore al Bilancio (e alle Partecipate) già al lavoro da qualche giorno ma ancora in attesa del debutto "in società". Prima di presentarli, il sindaco si toglie qualche sassolino dalla scarpa: "Siamo in ritardo sulla giunta? ma chi lo dice? Chi si è trovato a dover creare una squadra di lavoro sa che ci vuole tempo. Ci troviamo a gestire una citta' che presenta tante criticità, e dobbiamo fare le scelte migliori". Ancora: "Non ci sono state disdette o persone che si sono defilate: al massimo qualcuno non si è sentito di prendersi questa responsabilità. O ha avuto problemi reali: l'urbanista Paolo Berdini, ad esempio, ha dovuto rinunciare per motivi legati alla salute ma sarà comunque al nostro fianco". Il vero problema, semmai, dice il sindaco, "è che ci sono state troppe candidature da vagliare".

LE PARTECIPATE? "SONO TROPPE"

L'ufficializzazione delle due nuove nomine arriva al termine di una settimana che ha avuto come leit motiv di lavoro le partecipate: "Abbiamo voluto capire la situazione - spiega Pizzarotti -. Di certo va messo in equilibrio il loro debito: sono legate a doppio filo al Comune e i loro problemi ricadono qui. Cominciare a occuparci di temi cruciali come le attività produttive, mobilità e ambiente  sarà l'occasione per ripensare al  sistema delle partecipate: sono evidentemente troppe". La ricetta per il prossimo futuro? "Dovrà aumentare la creativita' per Parma: non ridurre eventi e servizi ma inventare come fare meglio. E si può fare meglio: partendo dalle razionalizzazioni: riorganizzeremo la macchina comunale, valorizzeremo il personale, ma anche il sito internet". Poi via alla presentazione degli assessori. 
 

CAPELLI SUL DEBITO: "VOGLIO TRANQUILLIZZARE LA CITTA' "

"Con Capelli abbiamo gia' affrontato diverse questioni, cominciando dalla strada tracciata da commissario", fa sapere Pizzarotti. "La degenerazione etica di cui parla Ciclosi? Non bisogna generalizzare. Scopriremo a mano a mano quel che è stato fatto di buono, come ad esempio il Quoziente Parma, o no. Certo alcuni atteggiamenti non erano rivolti al bene comune".

E' un tema, quello del debito, che Capelli ha urgenza di affrontare. E in una direzione: "Voglio tranquillizzare la città: il mero dato contabile non dà la lettura giusta. E' vero che ci aspettano sfide difficili, a partire dalle partecipate, ma se unita, Parma può farcela. E sono convinto che chi ha sbagliato sarà chiamato alle sue responsabilità, ma non ci sarà una caccia alle streghe: chi lavora in Comune deve essere orgoglioso di farlo". Usa toni moderati e parole scelte, Capelli, per lanciare messaggi importanti: L'attivita' del Comune deve essere impostata su legalita' e trasparenza". E, a proposito di legalità, "Faremo tutto il possibile per evitare infiltrazioni mafiose". Una bella sfida, quella che aspetta il titolare del Bilancio: "Sono onorato di lavorare per la mia citta' e spero di essere all'altezza delle aspettative". L'idea coltivata insieme al sindaco Pizzarotti è quella di fare velocemente una propria relazione sul bilancio e poi affidare a un video la spiegazione della situazione ai cittadini.

CASA: "IL MIO CONTRIBUTO ALLA CAUSA DEL CAMBIAMENTO"

E' vicino ai 5 Stelle ("un confronto sempre chiaro e trasparente") dal 2009 Cristiano Casa, l'imprenditore della Tecnoform che a ottobre diventerà papà per la prima volta. "Vengo dal mondo delle imprese e porto le mie competenze - si presenta il neoassessore alle Attività produttive, Commercio e turismo -. Ho accettato la sfida perche' cittadini  di Parma hanno chiesto cambiamento e io voglio portare il mio contributo alla causa". Vuole arrivare a fine luglio con un piano d'azione in tasca, Casa, e ha già le idee chiare su come muoversi: "Partiremo dall'analisi delle risorse disponibili, valuteremo lo stato dell'arte sui servizi e verificheremo anche la possiilità di accedere a fondi nuovi". Non solo: "Parleremo con il personale del Comune: sento che c'e' voglia di ripartire e di fare. E parleremo con le imprese. Contatteremo tutte le associazioni, le grandi e le piccole. E proveremo ad analizzare i progetti dei comuni virtuosi per  rimodellare su Parma le iniziative più interessanti". Apre all'opposizione, il neoassessore: Se ci saranno proposte condivisibili le accoglieremo: il confronto è sempre aperto".

FOLLI: "RACCOLTA PORTA A PORTA IN TUTTA LA CITTA'

Troppo facile associare Folli alla battaglia contro l'inceneritore. Ed è per questo che il sindaco ripete più volta l'intera portata delle deleghe: "Non solo l'inceneritore ma l'ambiente a tutto tondo, e la partita della mobilità, che è collegata". E Folli non è da meno. Parte dagli sforamenti delle Pm10 ("Troppi: interverremo per ridurre il carico inquinante dei veicoli e delle caldaie domestiche") e continua con la gestione dei rifiuti: "Brutta la gestione ereditata dal passato. Ci sono modelli che possono farci fare un veloce salto in avanti e per questo sono già iniziati gli incontri con esperti. Mi hanno confortato sulle possibilita' di miglioramento: nei quartieri dove è iniziata, la raccolta porta a porta è arrivata al 72 percento: ora la estenderemo a tutta la citta' La nostra intenzione è seguire le indicazioni dell'Unione Europea: il reciclo al posto della combustione dei rifiuti". E poi arriva la mobilità: "Metteremo in sicurezza le piste ciclabili: questa è una priorità". Su varchi e Tep interviene invece il sindaco: "Per i varchi dovremo valutare anche con i commercianti: non è con un'ora di varchi attivi al sabato che cambia la qualità dell'aria. E vogliamo valorizzzare laTep, ormai l'unica municipalizzata rimasta , ottimizzando la mobilità e ripensando le linee'. Poi inevitabilmente, stuzzicati dai giornalisti, ci si cade: "L'inceneritore? - dice Folli - Dobbiamo fare un punto zero, vedere gli atti di giunta precedente. Come cittadino nel Gcr ho raggiunto certe conoscenze, ma mi mancano ancora diversi documenti per avere un quadro completo"

IL DIALOGO COI CITTADINI

Da lunedì, intanto, tutti al lavoro. "Partiremo con gli incontri con industriali, Camera di Commercio, Ascom, e altre associazioni di categoria   - spiega Pizzarotti - Noi siamo aperti a dialogo con tutti perche' insieme dobbiamo uscire dalla crisi". E poi il rapporto coi cittadini: un altro tema su cui lavorare. "Cercheremo con i consiglieri momenti di dialogo con i parmigiani. Stiamao pensando anche appuntamenti sotto I portici del grano". E anche gli assessori hanno il loro "piano". "Tanto web e tanti portali tematici: su questo voglio impegnarmi - dice Folli -. Per chi invece non naviga attiveremo altri canali". "Internet e youtube vanno utilizzati - secondo Casa -e così il portale del Comune. Ma io credo anche nel vecchio porta a porta. Visiteremo gli esercizi commerciali e le imrpese". Ricetta diversa invece per Capelli: "Parleremo con gli atti, ma poi ogni settimana il mio ufficio sarà aperto per due ore per chi avrà bisogno di me".
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • medioman

    11 Giugno @ 15.43

    Sig. Vercingetorige, le lascio volentieri le sue granitiche certezze. Però, le vorrei fare notare una cosa: lei ritiene che l'ENI acquisti petrolio sul libero mercato? Secondo me, gli interscambi tra Stati sono un po' più complessi. Robe tipo: tu mi dai il petrolio, ed io ti costruisco oleodotti e strade. Per quanto riguarda il prezzo della benzina, la materia prima incide ben poco; principalmente si tratta di accise e tasse (cosa c'entrano con la svalutazione?). Personalmente, ritengo che fare arrivare le arance dalla Sicilia, anziché dalla Spagna o dalla Tunisia, sia una buona cosa; tra l'altro, si metterebbe un freno alle truffe... Ha presente l'olio d'oliva contraffatto? Certamente, gli smartphone aumenterebbero di prezzo.... Un'ultima cosa: lei ha una vaga idea di quanto ci stà costando questo carrozzone definito "Unione Europea"? Ovviamente, ai nostri poltronari stipendiati a Bruxelles, queste quisquilie non interessano....

    Rispondi

  • Francesco

    11 Giugno @ 11.40

    SIGNOR VELENOSO, mi permetta di raccomandarle d' andar piano prima di dire che "UNA NUOVA LEGGE ELETTORALE NON INTERESSA A NESSUNO " , perchè circola voce che NE STIANO MEDITANDO UNA FATTA APPOSTA PER IMPEDIRE AL "MOVIMENTO 5 STELLE" DI PRESENTARSI ALLE PROSSIME ELEZIONI POLITICHE . La nuova Legge dovrebbe prescrivere che, per presentarsi alle elezioni , un Partito , o un "Movimento", DEBBANO AVERE UNO "STATUTO" ED UNA STRUTTURA ORGANIZZATIVA E RAPPRESENTATIVA INTERNA . IL "MOVIMENTO 5 STELLE" , PER IL MOMENTO, NON LI HA. Naturalmente , potrebbe sempre farseli, ma, allora, dovrebbe uscire dall' equivoco in cui sguazza, con Grillo che c' è, ma non c' è, c' è ma non comanda , però mette il "veto" sulle nomine di Direttori Generali ed Assessori. Casaleggio tra le quinte come "Papa nero" . I grullini dovrebbero trasformarsi in un Partito della "vecchia Politica" come tutti gli altri...............se no "ciao Parlamento" . LA LEGGE ELETTORALE , SIGNOR VELENOSO, INTERESSA, MI CREDA CHE INTERESSA.............

    Rispondi

  • Francesco

    11 Giugno @ 11.13

    SIGNOR MEDIOMAN, CHE L' USCITA DALL' EURO , PER L' ITALIA , SAREBBE UNA CATASTROFE E' FUOR DI DUBBIO ! I Paesi che lei cita NON SONO USCITI DALL' EURO, MA NON CI SONO MAI ENTRATI, E, QUESTO, E' PROFONDAMENTE DIVERSO . Fino a questo momento , NESSUN PAESE E' ANCORA USCITO DALL' EURO ! Si teme per la Grecia, ma, per il momento, è ancora dentro.... LA SVIZZERA, ADDIRITTURA, NON FA PARTE DELL' UNIONE EUROPEA ! Uscendo dall' euro avremmo un' immediata SVALUTAZIONE DEL 50 - 60 per cento. Di conseguenza se lei, dopo una vita di sacrifici e di lavoro , si trovasse ad avere in banca un deposito, per esempio, di 10000 euro, se li troverebbe ridotti a 5 - 6000 ! E LEI DICE CHE " I NOSTRI RISPARMI NON NE RISENTIRANNO" ? Lei dice che se ne gioverebbero le nostre esportazioni . Si, però non deve dimenticare che l ' Italia non ha materie prime , e la nostra industria è manifatturiera, è "di trasformazione" , DI CONSEGUENZA DOVREMMO PAGARE LE IMPORTAZIONI A CIFRE STRATOSFERICHE RISPETTO A QUELLE ATTUALI . NON PAGHEREMMO PIU' UN LITRO DI BENZINA DUE EURO, MA PER LO MENO CINQUE ! SE POI ACCOGLIESSIMO LA "GRILLATA" DI NON PAGARE IL DEBITO PUBBLICO , TUTTI I RISPARMIATORI ITALIANI (pensionati in testa) CHE HANNO INVESTITO I SUDATI RISPARMI IN BUONI DEL TESORO , BOT, CCT , ECC... PERDEREBBERO TUTTO , E L' ITALIA , SUI MERCATI FINANZIARI MONDIALI, NON OTTERREBBE PIU' NEANCHE UN CENTESIMO IN PRESTITO DA NESSUNO . NON SAREMMO PIU' IN GRADO DI PAGARE STIPENDI (dei dipendenti pubblici) , PENSIONI E SERVIZI A PARTIRE DA DOMATTINA, se non prima. MA COME FA, UNA PERSONA RESPONSABILE, A VOTARE GENTE SIMILE ? Poi dite che io sono "acciecato dall' astio" 1 E vorrei ben vedere, di fronte a scemenze del genere !

    Rispondi

  • Gian Paolo

    11 Giugno @ 09.50

    Sig. Rombaldi, leggendo il suo post, ho rafforzato enormemente la mia soddisfazione per aver votato 5 Stelle. Grazie. Spero fortemente che Lei non abbia MAI incarichi di governo, neanche nel Suo condominio. Saluti.

    Rispondi

  • Damiano Rombaldi

    11 Giugno @ 08.10

    Dai commenti e dalle risposte emerge un quadro desolante di questa citta' di inizio millenio. Scarsa educazione, scarsa predilezione per l'ascolto, scarsa cultura. I bocconi avvelenati del 68 stanno dando i propri frutti amari. Da un lato una borghesia con la puzza sotto il naso, gaudente, disimpegnata, che non ha esitato ad affidare ad ex rifondazione e massimalisti urlatori le redini della citta'. Dall'altro una sinistra nostalgica del PCI, incapace a muovere un passo. Terzo incomodo, una destra di rubagalline e opportunisti. In questo scenario il sindaco e' quello che questa citta' si meritava. Blocchera' le opere, blocchera' il psc, blocchera' i lavori in corso, non riuscira' a bloccare l'inceneritore ma non vi portera' i rifiuti spedendoli in olanda, non avra' un soldo per le nuove opere necessarie alla citta' e riempira' la medesima di proclami vani, come decrescita felice, consumo zero, rifiuti zero, tutto zero, no TAV, no PAI, no multinazionali. Vorro' vedere come fara' Pizzarotti a convincere Rosi che le vaschette di plastica che utilizza per vendere l'affettato in tutto il mondo sono inquinanti e deve ritornare alla carta velina o al massimo usare la vaschetta in amido di mais che costa 10 volte quella in pet. Oppure come fara' a convincere il suo omonimo costruttore che il cemento e' il peccatto ed invece di fare rombare le betoniere deve costruire case in bambu' e legno compensato. Chi le compra? Oppure come convincera' Barilla che il grano turco o greco che utilizza nei suoi stabilimenti non e' a km zero, e che l'industria alimentare e' peccato. Molto meglio i GAS che comprano l'insalata dal contadino sotto casa, dira' Pizzarotti all'Esselunga. Vi siete resi conto chi avete votato? Cercate di farlo cadere subito, prima che faccia dei danni irreparabili.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella"

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

8commenti

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessual: arrestato

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

SERIE A

Parma, che tour de force

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

12commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

6commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

SANITA'

33 morti sospette al Noa di Massa: indagato il primario dell'ospedale

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

1commento

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design